Cerca

Satira azzurra

Brunetta sfotte Cuperlo: "Si dimette, dunque esiste"

Il Mattinale di Forza Italia arpiona il dimissionario presidente del Pd, assurto a leader dei No-Renzusconi

Renato Brunetta

Renato Brunetta

Ieri aveva fatto, a suo modo gli auguri a Pier Luigi Bersani per la guarigione dall'ictus che lo ha colpito qualche sttimana fa ("Bersani ha ripreso a dire stupidaggini, quindi sta bene. Cento di queste schiocchezze!"). Oggi, invece, Il Mattinale di Forza Italia, la nota politica quotidianamente diramata dal gruppo azzurro a Montecitorio (guidato da Renato Brunetta), prende di mira il personaggio del giorno: Gianni Cuperlo. Che è diventato tale dopo le dimissioni dalla presidenza del Pd. E infatti, i notisti politici di Brunetta non perdono nè tempo, nè l'occasione: "Cuperlo si dimette, dunque esiste". E ancora: "Pare che Cuperlino, detto Listino, si sia ritirato in una stanza offeso poichè Renzi   gli ha ricordato che lui ora invoca le preferenze, ma in passato si è  fatto piazzare sul burro del listino fabbricato per gli ultragarantiti  da Bersani". E non bastasse: “Cuperlativo assoluto. Cuperlo ha   dato il massimo versando una lacrima sul suo bel viso per   l'insopportabile offesa. Essendo diafana come lui però nessuno l’ha   vista. Per lo stesso motivo nessuno ha visto nemmeno lui".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    22 Gennaio 2014 - 14:02

    Anche Brunetta deve dimostrare di esistere: difatti un giorno si ed uno pure spara minkiate spacciandosi per un grande politico ed esimio economista. Invece è un povero frustrato che deve al Condannato di Arcore il fatto di poter portare a casa i soldi a fine mese!!

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    22 Gennaio 2014 - 12:12

    Silvio diede della culona alla Merkel e disse che la Bindi era più bella che intelligente innalzando cospicuamente il limite della satira politica!E pensare che Silvio fa satira a tempo perso!Per questo non si deve collocare Silvio tra coloro che offendono!Egli non usò il fisico o la bellezza o l'intelligenza altrui come arma,ma come veicolo sul quale caricare allegramente una verità che ipocritamente tutti velavano ma che pensavano e di cui sparlavano di nascosto!Mentre Silvio non ha mai nascosto i suoi vezzi e per questo colpirlo la dove egli si faceva vanto mostrandosi,o colpire la sua statura,o il suo pene,o colpirlo direttamente con un oggetto contundente e gioire di ciò apertamente non può essere considerato un comportamento satirico ma,da merda umana!Dunque,tu sei una merda umana!

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    22 Gennaio 2014 - 11:11

    Risibile il suo commento, parla di stile linguistico quando a sinistra ci hanno abituato alla satira estetica da sempre. Non sto a ripetere i nomignoli affibbiati a Berlusconi, lo lascio fare a lei che vista la capacità di annotare tutto saprà rammentare le magagne dell'eloquio di sinistra... o forse no, come sempre fra i progressisti si glissa per "diritto divino". La realtà é come si comporta la sinistra ... uova marce, monetine, estremismi contro le forze dell'ordine, perfetta sintonia con la caciara di piazza, livore rancoroso perfino fra le loro file, insomma non serve esservi contro, fate tutto da soli e con notevole successo.

    Report

    Rispondi

  • steacanessa

    22 Gennaio 2014 - 10:10

    Meraviglioso Brunetta! Isi1950: perfetto commento degno della sinistra di merenda trinariciuta. Le raccomando di coltivare con cura il solo neurone che vaga desolato nel suo inutile cranio. Provveda a rinfrescarlo con la terza narice che le è stata fornita all'uopo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog