Cerca

Il ritorno sul palco

Grillo torna a teatro con "Te la do io l'Europa"

Otto date già fissate a un mese dalle elezioni del 25 maggio

Beppe Grillo

Grillo sul palco a Parma

"Un mostro si aggira per l’Europa. Si chiama euro. Chi lo ha frequentato è finito spesso in miseria. Interi Stati sono diventati debitori di una banca, la Bce. Se non paghi, al posto del mafioso, arriva la Troika, che è molto peggio. L’Europa politica si è trasformata in un incubo finanziario. Le nostre vite, dal mutuo della casa, alla caccia al cormorano, sono decise altrove da funzionari sconosciuti. Un’Europa surreale, comica, insostenibile che nessuno ha mai raccontato”. Con i soliti toni apocalittici, Beppe Grillo ha presentato il nuovo spettacolo che porterà sul palco nel mese di aprile: "Te la do io l'Europa" (che fa il verso a un suo vecchio show televisivo, "Te la do io l'America"). E non è un caso: di lì a un mese, ci saranno le elezioni europee, quelle del 25 maggio. E, visto che forse le piazze non gli bastano più (o non riesce più a rimpirle, come successo qualche settimana fa proprio nella sua Genova), il comico porta la campagna elettorale sul palcoscenico. O, chissà, usa la politica per riempire i teatri.
Otto gli appuntamenti: Grillo inizia il 1 aprile Catania e finisce a Roma il 14 aprile. In mezzo Napoli, Ancona, Milano, Bologna, Padova, Firenze e Roma. Una campagna elettorale nel giro di 15 giorni con focus centrale l'euro e l'europa. Naturalmente sarà un one-man-show. Astengansi contestatori o critici. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • genzano

    24 Gennaio 2014 - 09:09

    E' da almeno 10 anni (lo sostenuto in diversi commenti nei vari blog e forum e lo confermo ancora) che va in piazza a delirare di politica per sponsorizzare i suoi spettacoli a pagamento dove i sinistravolti dalla risata ebete vanno a osannarlo "pagando". Una visitina della meritevole G. di Finanza potrebbe sicuramente calmarlo.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    24 Gennaio 2014 - 08:08

    il guitto non resiste al richiamo del teatrino. E' più forte di lui, a parte fare i soldi, per l'afflusso di berciume che andrà a vederlo, che poi sono i pirlotti che lo hanno votato, ha preso la palla al balzo e come sua abitudine ha fatto della politica la farsa. Certo che poteva far anche ridere, quando faceva il verso ai vecchi democristiani e socialisti, ma ora, fa solo piangere, anche perchè non credo che prenderà per il ku@o lui, scapellone, e i pirlotti eletti sotto il segno delle stelle.Forse, se parlasse di meno e ascoltasse di più, quello che i pirlotti dicono...

    Report

    Rispondi

  • marinaio19532012

    24 Gennaio 2014 - 08:08

    lui gli spettacoli li fa a teatro. I politici li fanno nel porcaio del parlamento !!

    Report

    Rispondi

  • dudu22

    23 Gennaio 2014 - 20:08

    IL TUO MAGNACCIA..........CON LA POLITICA

    Report

    Rispondi

blog