Cerca

Razzista al contrario

Pordenone, Kyenge fa cacciare un consigliere leghista

Il consigliere si alza e viene allontanato dalle dagli agenti della Digos. Perché? Per una maglietta padana

Cécile Kyenge

Cécile Kyenge

La guerra tra Cecile Kyenge e la Lega Nord prosegue. Il ministro dell'Integrazione ora "censura" chi la critica e chi non la pensa come lei. Soprattutto se a farlo sono degli esponenti del Craroccio. Ne sa qualcosa il consigliere comunale della Lega Nord di Pordenone, segretario cittadino del Carroccio, Riccardo Piccinato, che è stato allontanato dalla sala consiliare poco prima che iniziasse l’intervento del ministro dell’Integrazione Cecile Kyenge. 

Il fatto - Il consigliere si è alzato, mostrando con una t-shirt che inneggiava al movimento, leghista e ha tentato di raggiungere il ministro, ma è stato subito bloccato dagli uomini della Digos. Solo dopo che l'uomo è stato portato fuori dall’aula, il ministro Kyenge, che al suo arrivo in prefettura era stata accolta da fischi, ha cominciato il suo intervento. Insomma, per il dissenso, dalle parti della Kyenge non c'è spazio. Tra il ministro e il Carroccio il sereno non si vede nemmeno all'orizzonte. Quello di Pordenone non è infatti l'ultimo caso di "censura" da parte della Kyenge.

Il precedente -  Qualche mese fa, a maggio 2013, il ministro dell'Integrazione era in visita a Milano. In quella occasione il capogruppo in consiglio comunale della Lega Nord Alessandro Morelli cercò di avvicinarsi al ministro per stringergli la mano. Anche per lui tempestivo arrivò il "placcaggio" degli uomni della scorta. Lo staff di Kyenge provo a spiegare che si trattava di una "questione di sicurezza". Ora a quanto pare pure indossare una t-shirt può essere interpretato come un "attentato" alla sicurezza di Cécile...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ariete84

    28 Gennaio 2014 - 15:03

    Con quale diritto l'idiota della Digos ha portato fuori il rappresentante leghista? Aveva forse una pistola in pugno?

    Report

    Rispondi

  • iuchi

    27 Gennaio 2014 - 12:12

    Questo è molto peggio del razzismo dato che impedisce a una persona, che non la pensa come Lei, ad ascoltare il suo discorso di ministro. Non è possibile tollerare questo Razzismo NERO della razzista per eccellenza di nome Kyenge. FUORI DALL'ITALIA SUBITO!! Presto ci saranno cnoseguenze per questa persona ne sono certo dato che l'odio razziale lo sta alimentando proprio lei e non vuole altro che una reazione di qualcuno in modo da sbandierare al mondo l'accaduto e passare per martire NERA.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    27 Gennaio 2014 - 09:09

    Ma il nostro Signore predica la tolleranza , la cretina cosi' mostra solo di essere piu' razzista di vero razzista .... Non vedo l'ora di andare a votare solo per non vedere sta' scema a giro a rompere i coglioni a noi italiani ...

    Report

    Rispondi

  • biban

    27 Gennaio 2014 - 07:07

    l'arrivo al governo della ministra di origine congolese è come la manna, come il cacio sui bucatiniah, se non ci fosse lei. Il governo letta e il PD (partito demente) che fortemente l'hanno voluta alla guida di un ministero hanno pensato che fosse trend, politically correct avere anche nella penisola italica una obama. Sempre seguire gli States che più male che bene hanno distribuito nel mondo con la loro Pax americana ed arroganza. Biban

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog