Cerca

Prezzemoline

De Micheli e Mosca, ecco le "Letta-girls" che difendono Enrico

Una presenza mediatica senza precedenti per tirare acqua al mulino del governo. La Mosca e la De Micheli da mattina a sera ospiti nei talk show

De Micheli e Mosca, ecco le "Letta-girls" che difendono Enrico

Letta trema sotto i colpi di Renzi e di Forza Italia e allora cerca aiuto da qualche parte e a darglielo sono le sue "lettine", le pasionarie fedelissime del premier che non si risparmiano maratone tv tra ospitate e interviste per difendere l'indifendibile: il governo Letta. La capofila delle Letta-girls è Paola De Micheli. Bersaniana di ferro, dopo la caduta di Pier dalla segreteria era scomparsa dal radar televisivo. Ora è tornata e non si schioda più dalla poltrona. Per lei questi sono giorni di fuoco. Così lunedì era da Formigli a Piazza Pulita per difendere l'esecutivo su un tema caldo come quello delle pensioni d'oro. Peccato che davanti a lei c'era Giorgia Meloni che in quattro mosse l'ha messa a tacere. Ma la De Micheli però non ha mollato la presa e così eccola martedì mattina su La7 a Coffe Break e poi in seconda serata a Linea Notte su Rai Tre nel feudo della Zarina Berlinguer. E come se non bastasse la De Micheli va pure a Porta a Porta dove si confronterà con Maria Stella Gelmini. In tanti malignano che la De Micheli sarebbe pronta per entrare nella squadra di governo prendendosi la poltrona di Nunzia De Girolamo. Anche l'altra lettina, Alessia Mosca, si è sparata in poche ore un Ballarò e sempre su Raitre un passaggio ad Agorà. Insomma ormai i lettiani sono rimasti in pochi e così a metterci la faccia per salvare il governo non è il premier ma le sue donne di fiducia. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sotnaile38

    06 Febbraio 2014 - 18:06

    sono una garanzia per il Cav che non perderà consensi. Era stata mandata da Formigli per spiegare che nel decreto IMU-Bankitalia non ci fossero regali alle banche e mi ha lasciato l'idea che sia stato fatto proprio un regalo alle banche. La Meloni l'ha asfaltata. Certo, a Renzi gli butta male con le donne del PD. Boschi e Bonafè possono duellare con le 2 lettiane a chi le spara più grosse. Forse l'unica da salvare è l'evergreen Bonino.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    06 Febbraio 2014 - 17:05

    PER ME SONO LE PESCE_LESSO-GIRLS.... letta è un morto, morto come un pesce bollito.... come si fà ad essere così disonesti concettualmente, e così incapaci da non rilevare l'inutilità dell'azione di difendere un simile cadavere ? è l'ennesimo motivo per cancellarli i vecchi partiti, sono marci, decotti, e nemmeno se ne accorgono.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    06 Febbraio 2014 - 16:04

    al di là della pochezza e stupidità diquesti commenti (tobybau in primis), faccio lor notare (ed anche a Libero) che le due vengono invitate nelle varie trasmissioni: non si presentano alle porte degli studi, di loro iniziativa, brandendo minacciosamente un ombrello pretendendo di partecipare ai dibattiti. Ma come fate voi Maldestri ad essere così miserevolmente maldestri?

    Report

    Rispondi

  • guifra35

    06 Febbraio 2014 - 15:03

    la più gesticolante delle "politiche", lei parla con le mani perché con la bocca dice solo stupidate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog