Cerca

Il piano

"Impegno Italia", ius soli e unioni civili, ecco il programma di governo di Letta

Enrico Letta

Enrico Letta

Enrico Letta tenta il tutto per tutto per aggrapparsi alla poltrona. Il programma "Impegno Italia" presentato ieri, mercoledì 12 febbraio, di fatto è la carta su cui Matteo si gioca la permanenza a palazzo Chigi. Per incollarsi alla poltrona il premier ha bisogno della fiducia dei suoi alleati. Il nuovo patto di coalizione però porta con sè delle insidie che difficilamente Alfano, Maonti&Co. riusciranno a digerire. I due punti fermi del programma sono lo ius soli e le coppie di fatto. Letta propone entro giugno la riforma sulla legge di cittadinanza introducendo il principio dello ius soli per i minori nati da genitori che già risiedono in Italia in modo stabile. "I tempi sono maturi - si legge nel documento - per affrontare la questione del diritto alla cittadinanza di chi nasce, cresce e studia".

Unioni civili
- Altro punto caldo sono le coppie di fatto. Uno dei nuovi punti di partenza del ragionamento presentato da Letta per il nuovo patto di governo è che l'Italia rappresenta "uno dei pochi Paesi dell'Europa occidentale a non prevedere una legislazione in materia di diritti delle coppie conviventi". Per questo con Impegno Italia l'esecutivo annuncia una proposta che mira a disciplinare questi diritti. Insomma bastano questi due punti per far saltare il banco. Angelino Alfano da sempre è contrario allo ius soli e alle unioni civili. E per Letta i malumori degli alleati sono di sicuro una grana in più per salvare la poltrona. Renzi resta alla finestra e aspetta che Enrico, da solo, vada a sbattere contro il muro che lo attende in Aula.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • atlantide23-

    13 Febbraio 2014 - 14:02

    legislazione sui diritti delle coppie conviventi? Cavolo....come mai chi per decenni ha tuonato con tro il matrimonio, borghese e carceriere dei sentimenti,contro i dirirri e doveri, in esso contenuti,starnazzando che l'amore deve essere libero e non imbrigliato ,non deve essere compresso dalle regole matrimoniali, come mai ora ha cambiato idea? E mo' aspettano, c'e' altro di piu' importante da fare. Ma poi, questi buffoni, se vogliono i diritti e doveri sanciti dal matrimonio....PERCHE' NON SI SPOSANO ??

    Report

    Rispondi

  • aquasimplex

    13 Febbraio 2014 - 12:12

    Lo ius soli è materia vitale e di capitale importanza per l'Italia e gli Italiani perchè possa essere decisa d'imperio da alcuni sconsiderati al comando che si credono di essere imperatori.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    13 Febbraio 2014 - 10:10

    Guardate bene che la sx, ogni volta che si trova in difficoltà e vuole recuperare consensi, racconta sempre le stesse favole. Porte aperte a tutti, diritti civili ed altre amenità che, una volta giunti al potere, vengono sempre, e dico sempre, chiuse nel cassetto, pronte per essere utilizzate alla prossima occasione. Quello che mi preoccupa è che questi tizi, tutti senza distinzione di colori o appartenenza politica, sono solo dei fanfaroni attaccati al potere e non hanno alcun interesse nel governare realmente questo paese. In questo clima da offerta al miglior offerente, costoro sono pronti a svendere tutto pur di riuscire a mantenere potere e privilegi, tanto chi paga c'è, e non sono le banche, non sono i grandi patrimoni, non sono i biscazzieri, ma le famiglie i pensionati e le piccole imprese che ancora, con fatica, reggono questo paese. Lo sfascio è vicino, siamo ormai una società borderline. La repubblica dei puffi!

    Report

    Rispondi

  • ellemanga

    13 Febbraio 2014 - 09:09

    Lo ius soli coronerà' il sogno di avere sempre più' degrado e miseria, dove sinistra e chiesa sguazzano e imperano. Gia' facciamo schifo e privilegiamo chi arriva e vive a sbafo, rispetto a chi lavora duramente e paga anche l'aria che respira, mancano solo migliaia di donne gravide all'arrembaggio, oltre tutta la parentela che si porteranno dietro, e per gli Italiani non restera' che la fuga. Letta fa schifo, ma non si capisce perché', riusciamo sempre a cadere dalla padella alla brace. Al peggio in Italia, non c'e' mai fine.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog