Cerca

Sondaggio Piepoli

Renzi, solo un italiano su sette lo vuole al governo

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Non c'è solo la base del Pd, arrabbiata per il voltafaccia di un Renzi che appena qualche settimana fa dichiarava di non essere interessato ad andare a Palazzo Chigi. C'è anche il resto del Paese, quello che magari nemmeno vota Pd, e che non capisce il perchè di una staffetta della quale non si vede il motivo nè l'approdo finale. E che, invece, preferirebbe andare al voto per evitare di vedere al governo il terzo premier consecutivo non legittimato dal voto popolare. Secondo un sondaggio dell'Istituto Piepoli svolto lo scorso 10 febbraio (quando già le intenzioni di Renzi si erano svelate in tutta chiarezza), il 39% degli intervistati vorrebbe le elezioni a primavera. Una percentuale molto simile (il 34%) vorrebbe invece che il governo Letta procedesse fino alla sua scadenza "fisiologica", che era stata prevista a fine 2014, cioè fino al termine del semestre italiano di presidenza dell'Unione europea, per poi andare a elezioni all'inizio del 2015. Vorrebbe, cioè, questo terzo di intervistati, che per una volta le promesse e gli impegni presi dalla classe politica italiana venissero mantenuti.

Un 13% del campione del sondaggio Piepoli non esrpime opinione, probabilmente confuso da una situazione paradossale in cui un esponente Pd prende il posto di un altro esponente Pd alla guida di un governo che godrebbe della stessa, risicata, maggioranza del precedente. Ma si tratta comunque di una percentuale assai inferiore a quella di indecisi che puntualmente ogni sondaggio politico individua negli ultimi anni. E poi c'è la percentuale di coloro che si dichiarano favorevoli a che Matteo Renzi formi un nuovo governo: appena il 14%, cioè circa uno su sette. A confronto, il 24% di italiani che secondo l'ultimo sondaggio di mentana avrebbero fiducia in Enrico Letta, appaiono come una vera e propria folla. Ma si sa, il Pd è specializzato  nel fare ciò che la gente non vuole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rluigimauro

    14 Febbraio 2014 - 17:05

    Ma tu da dove vieni? hai fatto la cura del sonno? E' anche stata bella lunga, visto che abbiamo votato nel 2013, dopo l'obbrobrioso governo Monti, e che la scadenza naturale di questa legislatura è per il 2018. Rimetti il tuo calendario che è meglio. Per quanto riguarda le prodigiose opere (a venire) del pischello, tutt'al più mi sembra più un apprendista stregone che altro.

    Report

    Rispondi

  • osicran2

    13 Febbraio 2014 - 15:03

    Sarebbe solo il 14,28% a volere Renzi a Palazzo Chigi? ..Chi lo dice? Io penso che siano molti di più! Il tempo stringe, manca poco più di un anno al termine della legislatura e, finora si è combinato poco. Renzi, qualora trovasse il coraggio di prendere in mano le redini del governo, troverà una strada tutta in salita, ma ciò non toglie che, se la sua rivoluzione è valida e se l'attuale maggioranza lo sosterrà, potrebbe riuscire a realizzare in 12 mesi quello che altri non hanno realizzato in anni ed anni di governo. Sono passati circa 2 mesi dal suo insediamento come segretario del PD e, dopo aver sollecitato le famose riforme senza risultati concreti, è doveroso scendere direttamente in campo per attuarle.

    Report

    Rispondi

  • carla11

    13 Febbraio 2014 - 15:03

    per definire questa "cosa": colpo di stato. Un tizio, eletto (si sa bene come e da chi) segretario di un partito da una sparuta minoranza di cittadini adesso sta tenendo per le p...lle il paese. ma siamo pazzi?

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    13 Febbraio 2014 - 14:02

    Altre tasse e non saprà fare altro

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog