Cerca

Uomo avvisato...

Ncd, Giovanardi: "Renzi rischia di non avere la fiducia"

Matteo Renzi e Angelino Alfano

Matteo Renzi e Angelino Alfano

Matteo Renzi da qualche ora è il premier incaricato. Il segretario del Pd dovrà formare un governo in pochi giorni e poi avviare la macchina delle riforme. Matteo si è dato una deadline lunghissima: "Voglio restare al governo fino al 2018". Ce la farà? Beh, considerando la grande difficoltà nell'allestire la squadra di governo e le frecciatine con Angelino Alfano c'è poco da stare "sereni", come dice il segretario del Pd. Alfano vuole salvare almeno tre dei quattro ministeri in quota Ncd, ma il rottamatore vuole fare jackpot. Tra un rifiuto e l'altro (Guerra, Farinetti e Baricco) la squadra dei ministri non è stata ancora chiusa (e, anzi, la strada sembra parecchio lunga).

Rischio imboscate - I tempi si allungano e così proprio da Ncd arriva un avvertimento per Matteo da Carlo Giovanardi: "Renzi, visto che il Pd ha preso il 30% alle elezioni, non pensi di governare come se avesse vinto. E' una questione di contenuti. Siamo partiti con la nebulosità totale sul programma, in più ho sentito Nardella, il portavoce di Renzi, che ha detto che il Ncd pone questione di posti. Ma sono loro che lo fanno! E' Renzi che ha estromesso Letta per una questione di posti. Se il Pd parte così parte male. Non è affatto scontato che nasca il governo. Non siamo gli ascari di nessuno". Renzi vuole fare il premier e stabilire lui che cosa si fa? No, ci si mette intorno a un tavolo e si trova l'equilibrio di governo che tenga conto dell'apporto dei centristi e del Nuovo Centrodestra. Siamo una coalizione. Se lo ricordi", afferma il senatore di Ncd.

L'avvertimento - Ma la bomba, Giovanardi, la sgancia in chiusura di un'intervista ad Affaritaliani.it: "Non vorrei che Renzi voglia intenzionalmente forzare la mano e la situazione, fare tutto da solo e arrivare in Parlamento, metterci davanti al fatto compiuto apposta per farsi bocciare e poi dire subito elezioni perché io ci ho provato ma non me lo hanno lasciato fare. Il sospetto che questo sia il suo vero obiettivo ce l'ho. Se fosse così sarebbe un irresponsabile. Dalle cose che vedo penso che il governo Renzi abbia il 50% di possibilità di nascere". Insomma Matteo deve guardarsi le spalle. Le imboscate sono dietro l'angolo. La nascita del suo governo non è scontata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alejob

    19 Febbraio 2014 - 12:12

    l'NCD, è immondizia che nessuno la vuole. Questa cacca che ti tiene in piedi, pur di stare dove si trova è capace di darti anche lo stipendio. Non preoccuparti di quello che dicono, sono fatti su misura, dicono una cosa e ne fanno un'altra. Ho avuto alle mie dipendenze gente simile e quando ho capito il loro modo di proporsi, ho imparato a chiedere loro il rovescio di quello che avevo bisogno per avere quello che volevo. Impara grullo.

    Report

    Rispondi

  • pclaudio

    18 Febbraio 2014 - 11:11

    A prescindere da ogni valutazione di merito sull'operazione che ha portato Renzi a palazzo Chigi, quelli del "nuovo" centrodestra fanno davvero schifo. Gente approdata in Parlamento coi voti altrui, e che come al solito tiene in scacco un'intera legislatura pur di salvare culo e poltrone sulla pelle dei cittadini e di un paese in ginocchio. E hanno pure la faccia (come il culo) di vantare meriti e responsabilità politica di fronte alle telecamere. Alfano e soci sono francamente FECCIA

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    18 Febbraio 2014 - 09:09

    Aspettando a gloria il passo falso di Alfano , che sta li' solo perche' ce lo aveva voluto Silvio come rappresentante della destra... Fa' un passo falso e subito il posto e il partito dei traditori cade come un castello di carte di burro. Idiota !!!

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    18 Febbraio 2014 - 08:08

    Speriamo che scoppi! E sia grossa!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog