Cerca

addio Cécile

La Kyenge viene silurata, scompare il suo ministero

L'ex ministro dell'Integrazione non serve a Matteo Renzi. Salvini: "Unica nota positiva del nuovo governo"

Cécile Kyenge

Cécile Kyenge

Cécile Kyenge viene silurata. E scompare anche il ministero dell'Integrazione, creato dal governo di Enrico Letta e non riconfermato dal nuovo premier Matteo Renzi. Appena dopo l'annuncio, Matteo Salvini dedica un post alla Kyenge e afferma che l'unica nota positiva della squadra di Renzi è la scomparsa della Kyenge, "ministro inutile come sempre denunciato dalla Lega". Un ministero dalla vita breve, quindi, che non mancherà a nessuno, se non forse alla discussa ex ministra, la prima donna di colore a fare parte dell'esecutivo. Proprio ieri mattina - 21 febbraio - la Kyenge ha presenziato all'inaugurazione del primo Master in in Metologie dell’Integrazione e dell’Immigrazione, attivato nell'Università di Tor Vergata a Roma. L'ex ministra in quell'occasione ha dichiarato a proposito del suo incarico: "È la prima volta in Italia che è stato nominato un ministro per l’Integrazione, questo è avvenuto con il governo Letta. È un segnale molto forte per questo Paese che deve andare verso una politica di accoglienza". Poche ore dopo il ministero è scomparso. Segno che anche Renzi si è reso conto della sua inutilità?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno19420627

    02 Dicembre 2014 - 11:11

    L'unica cosa buoa operata da questo Governo

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    01 Marzo 2014 - 18:06

    nooooooooooooooo

    Report

    Rispondi

  • frateindovino

    01 Marzo 2014 - 18:06

    solo per il fatto di avere nominato questo personaggio a capo di un ministero letta si merita di essere ricordato: capra capra capra capra capra capra. Gli italiani non potranno nemmeno rimpiangerlo, non si può rimpiangere il nulla.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    26 Febbraio 2014 - 13:01

    Non deve fare più danni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog