Cerca

Repubblica attacca Cicchitto

Il Pdl: "Campagna infamante"

Questa mattina Repubblica, attraverso l'editoriale del suo direttore Ezio Mauro, attacca il deputato del Pdl Chicchitto, che aveva accusato il gruppo l'Espresso di fomentare la violenza nei confronti del premier.
Repubblica attacca Cicchitto
Questa mattina Repubblica, attraverso l'editoriale del suo direttore Ezio Mauro, attacca il deputato del Pdl Chicchitto, che aveva accusato il gruppo l'Espresso di fomentare la violenza nei confronti del premier.

L'attacco- Nell'editoriale Mauro si rivolge a Cicchitto appellandolo come "avvelenatore di pozzi, piccolo imprenditore dell'odio ideologico che attribuisce ad altri". Uno che "non conosce il concetto laico di pubblica opinione, solo la raffigurazione mistica del popolo che soppianta i cittadini, con la sacralità e il sacrilegio dei sentimenti contrapposti di amore e odio che prendono posto del consenso e del dissenso, categorie politiche dell'Occidente, ma non dell'Italia berlusconiana".
Libero-news.itLibero-news.it

avvelenatore di pozzi, piccolo imprenditore dell'odio ideologico che attribuisce ad altri


La replica- Pronta la replica del coordinatore Pdl Denis Verdini: "Capiamo bene il profondo imbarazzo in cui è piombata "Repubblica" dopo l'aggressione a Silvio Berlusconi, ma ciò non giustifica la violentissima aggressione verbale di un quotidiano abituato a questi metodi di killeraggio giornalistico, usati senza il minimo ritegno nei confronti di Silvio Berlusconi". E chiosa: "Capiamo bene che ad Ezio Mauro e alla sua cricca faccia male sentir parole fuor di metafora e lontane da ogni ipocrisia, quali quelle - dice Verdini - pronunciate dall'onorevole Cicchitto alla Camera, il quale non ha fatto altro che fotografare la realta. Non si può - prosegue l'esponente del Pdl - inscenare una violenta, infamante, sistematica, indegna campagna di demonizzazione per poi chiamarsi fuori e considerarsi estranei al gesto di uno squilibrato, che ha preso sul serio il falso ritratto che Repubblica ha dato del premier in questi anni ed ha creduto di fare un gesto eroico cercando di liberare l'Italia da Silvio Berlusconi". E non si può nemmeno "cancellare con un fondo, per quanto apprezzabile, tutto ciò che quell'editoriale ha preceduto - sottolinea Verdini - e, a giudicare dall'articolo odierno di Ezio Mauro, ha seguito. Dopo Silvio Berlusconi, da oggi Repubblica ha un nuovo obiettivo e per questo esprimo la mia fraterna solidarietà all'amico Fabrizio Cicchitto, nella speranza che l'ennesimo attacco di Repubblica non porti alcuna conseguenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mauro0666

    12 Gennaio 2010 - 12:12

    capisco l'enorme insoddisfazione dei peones della sinistra che, ridotti alle corde da di pietro e affossati dall'abbraccio mortale di casini, non sanno piu' fare politica, quella vera.Le hanno provate tutte, ora vedono avvicinarsi altre sconfitte, regionali e riforme, e non riescono a eliminare il loro nemico , neanche a scalfirne la popolarita'. poveri peones frustrati e sodomizzati da di pietro. Ezio mauro bisogna capirlo, sta per essere defenestrato dopo le regionali, perche' con un'atra campagna elettorale perduta verra' ridimensionato, il pd capira' che la gestione dell'opposizione in parlamento spetta ai partiti e non ai gruppi economici ed editoriali. COn cicchitto e' uno scontro che viene da lontano, da quando craxi chiamo' la correita' di TUTTI i segretari di partito dell'epoca per i finanziamenti occulti, la domanda e' sempre la stessa, perche', caro ezio, d'alema si e' salvato? e perche' di pietro fu fatto candidare la prima volta in un collegio blindato del pds in toscana?

    Report

    Rispondi

  • g.pedrollo

    21 Dicembre 2009 - 08:08

    Io sostengo con forza Cicchito...perchè mi dovrei vergognare?ha perfettamente ragione..sono altre le cose di qui ci dobbiamo vergognare.. Non giudico nessuno,chiunque è libero di sostenere chi vuole,senza offeddere e umiliare nessuno..sono una persona libera!!e libera voglio rimanere....

    Report

    Rispondi

  • cribind

    17 Dicembre 2009 - 13:01

    Pienamente d'accordo con l'On.Cichitto e il PDL NON ha "attaccato" Di Pietro, si è solo difeso, come è obbligato a fare da quando è di diritto al governo. Berlusconi viene massacrato mediaticamente e fisicamente e dobbiamo sentir dire "non faccia la vittima"!!! Lui E' la vittima! di quell'inquisitore analfabeta, vergognosamente arricchitosi con questa strategia! di quel calderone di invidiosi incompetenti che stanno a sinistra! di giornali spazzatura! Da mesi viene accusato di nefandezze indicibili, meno attendibili di un pettegolezzo da bar, e non una parola di difesa da colui che dovrebbe stare al di sopra delle parti, quel presidente d'Italia, ma non degli Italiani, che si è limitato ad invitare a moderare i toni!!! VERGOGNATEVI!!! lanciate pietre e nascondete la mano come bambini dispettosi. Ma non avete colpito solo Berlusconi, in questi mesi: avete offeso e leso tutti gli italiani onesti che lo hanno votato e che, purtroppo,devono retribirvi. SANGUISUGHE!! VERGOGNATEVI!

    Report

    Rispondi

  • gmarcosig335

    17 Dicembre 2009 - 09:09

    Che Repubblica sia un giornale spazzatura lo si è capito da tempo, ma ora i suoi editoriali e le sue accuse sono come quelle fatte da Spatuzza. Che fosse tutto organizzato ora ne siamo certi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog