Cerca

Mussolini contro Santanché: pesa solo per i bijoux

In un editoriale sul Secolo: le donne del Pdl non la vogliono

Mussolini contro Santanché: pesa solo per i bijoux
 Non è la benvenuta. Le donne del Pdl non vogliono Daniela Santanché nel gruppo, tantomeno al Governo. Lo dice Alessandra Mussolini dalle colonne del Secolo d'Italia, nell'editoriale "Quello che le donne (del Pdl) non dicono". Senza citarla mai per nome, ma definendola un "personaggio che magari è di peso per i bijoux", la Mussolini non lascia spazio al dubbio: la prospettiva di una Santanché azzurra rende "infelici, insoddisfatte" le donne del Pdl.
Libero-news.itLibero-news.it

Così come San Paolo era uno dei più agguerriti avversari dei cristiani anche il personaggio appariva 'incazzata' (per dirla come lei) contro il Pdl. Poi, la conversione



 "Maometto era un pedofilo. Avremo la bava alla bocca. Silvio è ossessionato da me: non gliela do. Silvio vede le donne solo orizzontali. Tranne me, le altre donne della politica sono tutte strumento di uomini". La Mussolini cita  "un bouquet di perle di saggezza motivo per le quali noi, donne del Pdl, dovremmo essere felici e soddisfatte se un certo personaggio entrerà nel governo. Probabilmente questo personaggio ha cambiato idea o è successo qualcos'altro che gliel'ha fatta cambiare e noi, donne del Pdl, non ce ne siamo accorte", scrive. "A soli 18 mesi, da quando questo personaggio si autocandidò con un partito non suo contro Berlusconi e il Pdl - vabbè, ma questo forse è solo un dettaglio... - assistiamo alla conversione sulla via di Damasco: così come San Paolo era uno dei più agguerriti avversari dei cristiani anche il personaggio appariva 'incazzata' (per dirla come lei) contro il Pdl. Poi, la conversione. Non c'è che dire: meno male che Silvio c'è!".

 "E di fronte a una conversione, in fondo noi, donne del Pdl, soddisfatte dovremmo esserlo davvero", prosegue Alessandra Mussolini. "Noi, donne del Pdl, abbiamo lavorato sodo, in tutti questi mesi, per costruire una casa politica solida, credibile e accogliente: è giusto dare ospitalità ai pellegrini della politica. Noi, donne del Pdl, abbiamo sacrificato simboli e posizioni personali per il bene comune: è giusto, quindi, dare un posto all’ultimo arrivato come al figliol prodigo. Noi, donne del Pdl, abbiamo sperato in un partito aperto e plurale, auspicando una apertura a personalità importanti e di peso: è giusto, così, che si accolga un personaggio che magari è di peso per i bijoux. Noi, donne del Pdl, abbiamo fermamente creduto e operato affinchè la meritocrazia e la affermazione di una democrazia paritaria fossero al centro dell’azione politica del Pdl: è giusto, allora, che aumenti la componente femminile al governo con una donna proveniente da un altro partito. Tutto ciò per noi, donne del Pdl, dovrebbe essere fonte di felicità e soddisfazione. Ma allora perché‚ ci sentiamo così infelici, insoddisfatte?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • comancero

    21 Marzo 2010 - 20:08

    LaSANTANCHE' poco maha fatto (donne con burqa) laMUSSOLINI non sò non ricordo. Ricordo solo il strepitar in tv.Probablmente non merita il posto della SANTANCHE'.E' andata via da AN è non è più tornata.La MUSSOLINI ci ha provato, ritornata all'ovile altrimenti restava fuori dallo SCRANNO in PARLAMENTO.

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    20 Marzo 2010 - 23:11

    Non capisco questi " finiani", perchè debbano sempre creare contrasti, ora ce l'hanno con la Santanchè, personalmente la stimo per la sua dialettica, il suo coraggio nell'esporsi in campagne politiche , che condivido in pieno e che mettono a rischio la sua incolumità...Anzi colgo l'occasione per esprimere lo sdegno mio, e garantisco di molti altri, sulle ultime vicende di Fini e company, e dico loro uscite dal pdl o se rimanete adeguatevi a ciò che è il programma di governo!!!

    Report

    Rispondi

  • jean agneaux

    17 Gennaio 2010 - 19:07

    Berlusconi le usa solo per far bella figura da Vespa...

    Report

    Rispondi

  • olga.antonelli

    17 Gennaio 2010 - 16:04

    Sono una elettrice del PDL: spiace sentire la Mussolini così ostile verso una sua collega . Va bene la competizione intelligente ma questa mi sembra esagerata ed inopportuna. Secondo quanto ho potuto sentire da comuni mortali a cui appartengo anch'io, la Santanchè gode di ottima stima da parte dell'elettorato del PDL: sarebbe un peccato farne a meno. La sua dialettica, anche se con una punta di femminilità, è sempre piacevole , coraggiosa ed incisiva.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog