Cerca

Bossi: con Casini niente accordi sopra il Po. Col Pdl accordo di ferro

Regionali, il leader della Lega non vuole apparentamenti al Nord

Bossi: con Casini niente accordi sopra il Po. Col Pdl accordo di ferro
Bossi pone il veto: con il centro della sinistra, Casini, non si scende a patti sopra il Po. Le Regionali al Nord saranno affare di un Pdl solitario e vecchio stampo: An, Pdl e Lega, senza l'aiuto dell'ex alleato Udc. La politica dei due forni diventerà quella di un forno e mezzo, se passerà la linea leghista. E salterebbero i mezzi accordi presi per la Lombardia, dove Casini avrebbe dovuto dare man forte a Formigoni. Via libera invece per gli apparentamenti dal Lazio in giù.

Le parole di Bossi - "Se Casini vuole un accordo con la  Lega sopra il Po sappia che per lui non c'è spazio. Vada da solo  visto che si ritiene così forte, poi vedremo quanti voti piglia.  Casini fa molte chiacchiere -ha detto Bossi, a margine  dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Pavia- ma  pochi fatti, ha pochi numeri".
Libero-news.itLibero-news.it

La Lega è molto forte e con Berlusconi c'è un accordo di ferro



Col Pdl accordo di ferro- Quello con il Pdl di Berlusconi è un accordo "di ferro" e anche un eventuale sorpasso della Lega in Veneto sull'alleato di centrodestra non avrebbe ripercussioni sull'alleanza. "Non cambierebbe niente. Tutti sanno - ha detto il ministro delle Riforme - che al di sopra del Po la Lega è molto forte e con Berlusconi c'è un accordo di ferro".

L'asse con An-  Umberto Bossi non si sbilancia sulla possibile esistenza di un’asse segreta tra Casini e Fini. "Che siano amici - ha risposto - mi sembra vero. Però alla fine conta chi ha i voti. Uno può anche sognare ma alla fine contano i voti". Il ministro per le Riforme ha detto di aver chiarito a Fini che, poichè il leader dell’Udc "aveva detto di 'no' al federalismo fiscale, 'no' all’aiuto agli allevatori per le quote latte, con noi non sarebbe venuto. Come fa la Lega a governare con uno che tutti i giorni la pensa in maniera diversa?".

 Forza Padania-  Bossi però ritiene che, nonostante il costante rafforzamento verso il centro Italia, il proprio partito vada considerato ancora come "una forza padana" e non  "una forza nazionale". "Certo che tutti vorrebbero la Lega - ha detto - perché sanno che non fa accordi con la mafia e perchè è per il cambiamento e di solito non si sporca le mani. E’ una forza politica che tutti vogliono e ci chiamano in tutte le regioni".




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mastrofornaio39

    04 Marzo 2010 - 18:06

    L'analisi di Bossi può essere esatta. Fra i due, però, c'è un fossato insuperabile; sono entrambi troppo ambiziosi e vogliono fare troppo i furbi. Questo nuocerà loro. Entrambi vogliono contare di più e cercano solo il posto su cui sedere. Questo gioco è stato smascherato e Bossi lo ha anche detto loro in faccia. Con tutta la corruzione che c'è in giro c'è sempre meno spazio per gli opportunisti.

    Report

    Rispondi

  • mab

    20 Gennaio 2010 - 20:08

    Bene, nessun compromesso con il Sig. Casini, si allei pure con Bagnasco & C.

    Report

    Rispondi

  • cate08

    19 Gennaio 2010 - 21:09

    rispondi a Fabrizio che le risposte alle domande di Bossi a Berlusconi non sono affare suo. Si da il caso che le domande di Bossi riguardassero non te, non me ma...il Presidente del Consiglio Italiano (non della Padania). E riguardassero non reati di opinione ma reati penali (soldi ricevuti dalla mafia ecc. ecc..). Si da il caso che molti voti andarono alla lega proprio per la posizione di Bossi (quella di quando stava contro i furfanti). Vedi bene che le mancate risposte di Berlusconi e la perdita di memoria di Bossi....riguardano tutti gli italiani!! (meno te che, forse, non hai alcuna curiosità ma solo voglia di fare il tifo per qualcuno!!).

    Report

    Rispondi

  • cate08

    19 Gennaio 2010 - 20:08

    Ogni volta che Bossi accusa qualcuno di cambiare idea troppo spesso risento le sue dichiarazioni del 1998, quando dava del furfante, mafioso ecc. ecc. a Berlusconi. E..... non ha mai ritrattato!!! Semplicemente si è rialleato con Silvio! Se questa è coerenza??

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog