Cerca

La Binetti: Pd piegato ai Radicali

La deputata teocon: i capisaldi della Bonino che cosa c'entrano con noi?

La Binetti: Pd piegato ai Radicali
Il centro della sinistra è in difficoltà.  La candidatura senza discussione di Emma Bonino ha mandato in tilt gli equilibri già fragili del Pd. Paola Binetti, leader dei teocon, è quella più in ansia. "Io credevo che il Pd fosse un partito che volesse fare sintesi tra una cultura a forte ispirazione cristiana e una cultura a forte ispirazione di stampo sociale. Ma nessuno mi aveva detto che il Partito democratico sarebbe diventato a guida radicale. Ma dove sta scritto?" ha detto infatti la deputata del Pd a Radio 24 .
Libero-news.itLibero-news.it

E' estremamente importante che gli iscritti e gli elettori potenziali del Pd si rendano perfettamente conto di chi è il candidato a cui il partito delega la capacità di governo nel Lazio


E alla domanda se non sia il caso di trarne le conseguenze e uscire dal partito, la Binetti ha risposto: "E chi dice che non le trarrò? Ma i fatti di questi giorni dimostrano ogni giorno che nel Pd c'è una sorta di consegna a una ideologia di tipo radicale. Io credevo ad altro ma mi posso essere sbagliata e nel caso chiederò scusa a me stessa". 

La Binetti ha poi commentato le foto pubblicate da noi che ritraggono la Bonino intenta a effettuare un aborto illegale nel 1975: "E' estremamente importante che gli iscritti e gli elettori potenziali del Pd si rendano perfettamente conto di chi è il candidato a cui il partito delega la capacità di governo nel Lazio" ha detto la deputata del Pd, che poi ha continuato: "I capisaldi della Bonino sono aborto, divorzio, antiproibizionismo, con tutto ciò che comporta sulla vita, la famiglia e sull'educazione. Non ricordavo quella foto ma ciò che più mi colpisce di quell'immagine è l’abuso di professione, l’ostinazione ideologica in un impegno che ti fa andare oltre a quelli che sono gli aspetti concreti della competenza".

Ma la Binetti definirebbe la Bonino un’assassina? "Dipende dai significati che si danno alle parole. Certo l'aborto è la soppressione di una vita umana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • simplypaul60

    28 Gennaio 2010 - 23:11

    i radicali, con in testa la Bonino, hanno avvelenato questo paese.

    Report

    Rispondi

  • z.signorini

    25 Gennaio 2010 - 19:07

    Rispetto le loro idee anche se non le condivido, ha quei signori hanno toccato il fondo, lasciamo perdere il punto di vista di credente o no ad un qualche cosa, ma loro socialmente e psicologicamente sono pericolosi più dei terroristi.

    Report

    Rispondi

  • fiscadr

    24 Gennaio 2010 - 12:12

    Mi riesce assai difficile capire che cosa ci faccia la Binetti e chi la pensa come lei in mezzo a quella banda di teste di legno dove è rimasta intruppata. Ne esca! E se non trova una parte politica di suo gradimento si metta nel gruppo misto o prenda qualsiasi altra soluzione di suo gradimento diversa da quella di essere associata al Partito Di quelli che insegnano la moralità e come si deve vivere, e poi rubano a tutto spiano sulla pelle degli italiani (ultimo caso: il podestà di Bologna a spasso per il mondo a spese nostre con una mezza gnocca, poi scaricata alla fine della utenza richiesta). Aspettiamo fatti non solo lagnanze.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    23 Gennaio 2010 - 21:09

    Ha parlato anche di Te ma in chiave paternalistica come si fa con un proprio bimbo che fa le bizze. Poi, si è espresso anche su Niki Vendola considerandolo solo un discolo non in grado di capire la ragione politica da quella opportunistica. Dopo tali espressioni ed altro ancora,la mia opinione è che L'on.le D'Alema è più velenoso di uno scorpione. Egli si dichiara amico di Nichi e di Lei ma, se fossi in voi ed altri,prenderei le dovute distanze da questo inveterato comunista ch'è rimasto in tutto un vero stalinista. Egli è e sarà la fine del PD.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog