Cerca

Pdl, obiettivo un milione di iscritti

Alla convention di Arezzo il premier parla ai giovani: "Ottimismo, amore e rispetto per l'avversario"

Pdl, obiettivo un milione di iscritti
Il Pdl conta di arrivare a «un milione di iscritti». Lo ha annunciato il premier Silvio Berlusconi nel messaggio inviato alla convention “Generazione Pdl - Protagonisti. Sempre”, in corso ad Arezzo. Il presidente del Consiglio ha ringraziato i tantissimi partecipanti che ogni giorno operano sul territorio, nei consigli comunali, nei quartieri e nelle assemblee elettive, «facendo del Popolo della libertà una realtà che vive tra la gente e ne ascolta le richieste», «un motivo di orgoglio per noi e di fiducia per gli italiani». Per il premier bisogna andare avanti così, visto che il «buon governo dell'Italia ha convinto un numero crescente di elettori a darci la loro fiducia affidando ai nostri uomini un numero crescente di città, province e regioni».
Libero-news.itLibero-news.it

L'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio


Nuove generazioni - Berlusconi è fiducioso e si aspetta un vigoroso e «indispensabile contributo al successo della campagna di tesseramento» aperta nei giorni scorsi, con l'ambizioso obiettivo di arrivare a un milione di iscritti. Ma per raggiungere l’obiettivo ci deve essere un impegno comune nel formare le nuove generazioni, «educarle ai valori della libertà e della democrazia». Si punta ai giovani per «farne i protagonisti di una nuova stagione politica, con uno stile e un linguaggio sempre improntato all'ottimismo e al rispetto dell'avversario per dimostrare con i fatti che l'amore vince sempre sull'invidia e sull'odio». Sono questi dunque gli ingredienti del Pdl: giovani, amore, ottimismo e rispetto per l’avversario.

Il messaggio di Fini
- Anche il presidente della Camera, Gianfranco Fini, è intervenuto alla convention, inviando un messaggio, con «l'auspicio che la discussione politica sappia offrire un
Libero-news.itLibero-news.it

Un partito plurale, capace di discussioni innovative, sintesi evolutive e di un costruttivo confronto tra posizioni e sensibilità

significativo apporto al consolidamento del Pdl come grande partito plurale, capace di discussioni innovative, sintesi evolutive e di un costruttivo confronto tra posizioni e sensibilità, come emerso dal congresso fondativo e come richiesto dai vasti settori della società italiana che si riconoscono in un Pdl forte di un vasto consenso popolare. È mia opinione che in questa decisiva fase della vita nazionale il Paese si aspetti dalle forze politiche che agiscono nel quadro, da tempo consolidato della democrazia bipolare, l'espressione di una convincente capacità progettuale accanto alla legittima e doverosa rappresentanza di identità, culture e tradizioni storiche». Rivolgendosi ai partecipanti, il presidente della Camera ha espresso la convinzione che l’iniziativa consoliderà il «Pdl come grande forza politica europea volta alla promozione di quei valori di libertà, sussidiarietà e dignità della persona che appartengono all'identità culturale e politica di quel Ppe di cui il Popolo della libertà è parte».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MarcelloPaci

    29 Gennaio 2010 - 15:03

    Caro Presidente, sono convinto anch'io che le adesioni alla PDL saranno di massa. Mi ricordo quando facemmo i GAZEBO per la scelta del nome del partito nel centro storico di Pistoia in meno di due ore (era una domenica sera di DIcembre e ci gelarono i piedi !) si raccolsero oltre duecento pre-adesioni. Erano: artigiani, casalinghe (grandi lavoratrici!), commercianti, giovani, operai e tanti pensionati. Non ho visto RICCHI. Ho visto un POPOLO. GRAZIE PRESIDENTE. Pistoia, lì 29/01/2010

    Report

    Rispondi

  • MarcelloPaci

    29 Gennaio 2010 - 15:03

    Caro Presidente, sono convinto anch'io che le adesioni alla PDL saranno di massa. Mi ricordo quando facemmo i GAZEBO per la scelta del nome del partito nel centro storico di Pistoia in meno di due ore (era una domenica sera di DIcembre e ci gelarono i piedi !) si raccolsero oltre duecento pre-adesioni. Erano: artigiani, casalinghe (grandi lavoratrici!), commercianti, giovani, operai e tanti pensionati. Non ho visto RICCHI. Ho visto un POPOLO. GRAZIE PRESIDENTE. Pistoia, lì 29/01/2010

    Report

    Rispondi

  • MarcelloPaci

    26 Gennaio 2010 - 12:12

    OGGETTO: LETTERA APERTA AL PRESIDENTE SILVIO BERLUSCONI. Caro Presidente, é noto che Sturzo non condivideva uno sviluppo del meridione sul modello dello sviluppo industriale del NORD. Egli riteneva, (e fu profeta) che non avrebbe attecchito il trasferimento meccanico delle industrie del Nord al Mezzogiorno perchè questo sarebbe rimasto estraneo alle caratteristiche ed alle vocazioni del territorio del Meridione. Luigi Sturzo auspicava: 1)lo sviluppo di una industria agro-alimentare più consona alle qualità ed ai pregi del SUD; 2)la creazione di un mercato comune agricolo dei Paesi del mediterraneo (Nord Africa compreso). Questa E' LA VERA AUTONOMIA DELLE REGIONI DEL SUD a fronte di una deludente costruzione dell'Unione Europea molto burocratica ed eccessivamente vincolante. Caro Presidente si tratta di una grande impresa, ma Lei ci ha abituato ad affrontare grandi imprese: il centro-destra per le prossime elezioni Regionali potrebbe presentare un programma specifico per il Sud. PER UN MERCATO COMUNE AGRO-ALIMENTARE DEI PAESI DEL MEDITERRANEO. Pistoia, lì 25/01/2010 Il Capo-gruppo del gruppo consiliare del PDL nel Consiglio Provinciale di Pistoia Marcello Paci

    Report

    Rispondi

  • andy_mer

    25 Gennaio 2010 - 10:10

    Il rispetto per l'avversario è qualcosa che va SEMPRE meticolosamente attuato per il semplice fatto che lo spessore e la qualità dell'avversario denotano il vero spessore e la qualità del suo interlocutore. Sputtanare o disminuire l'avversario in ultima analisi è sempre un boomerang. Continuo a meravigliarmi come spesso nella politica italiana anche affermati politici dimentichino questa semplice considerazione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog