Cerca

Berlusconi: "Farò Bertolaso ministro"

A Coppitto il premier lancia la proposta

Berlusconi: "Farò Bertolaso ministro"
Silvio Berlusconi l'ha dichiarato. "Voglio Bertolaso ministro". E forse, questa volta il premier non si è discostato molto da pensiero degli italiani.
Perché Guido Bertolaso, alla guida della Protezione civile, ha fatto veramente molto. Dal terremoto dell'Aquila ad Haiti, dal coordinamento per la gestione del caos di grandi eventi pubblici che hanno visto coinvolta l'Italia al risolvere la disastrosa questione rifiuti in Campania.
Un uomo efficiente, schietto, che però ieri ha dichiarato: "non intendo fare politica".
Ed è forse un bene che uno eccellente come lui non voglia scendere nell'arena politica. Anche se oggi Berlusconi, durante la cerimonia per il passaggio delle consegne da Guido Bertolaso al governatore Gianni Chiodi, nuovo commissario per la ricostruzione,  è stato chiaro: "Dopo quello che Guido ha fatto all’Aquila, farlo ministro è il minimo che possiamo fare". Non ha specificato il nome del dicastero, ma il sasso è stato gettato. "Prendo l'impegno di affrontare subito il rilancio economico dell'Abruzzo. È l'impegno del presidente del Consiglio e del nuovo ministro, perché il minimo che possiamo fare per il sottosegretario Guido Bertolaso è promuoverlo da subito ministro". Rimane da vedere se Bertolaso raccoglierà la battuta o la lascerà cadere. Continuando a fare il lavoro che lo sta facendo amare dagli italiani e nel mondo, con eccellenza e puntualità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudioF

    03 Febbraio 2010 - 16:04

    Investire Bertolaso della carica di Ministro equivale ad assegnare, per la prima volta nella nostra storia, un ministero ad un uomo che non parla il politichese e si è guadagnato il rispetto coi fatti. Speriamo non siano soltanto chiacchiere ed/od un evento unico nella nostra storia.

    Report

    Rispondi

  • hernando45

    02 Febbraio 2010 - 20:08

    In principio pensavo che le sue critiche, per le quali la Hillary si è "arrabbiata" fossero più che giuste. Ora però mi sono quasi ricreduto ovvero CHI DI SPADA COLPISCE ecc. E se avrà il tempo e la bontà di leggermi passo a spiegarne il perchè. Tra (bombos e platillos direbbero quì dove vivo), ben 15 giorni fà è partita la nostra PORTAEREI? con gli aiuti e va da sè che se di aiuti si tratta secondo quanto ci si possa immaginare è estremamente importante il TEMPO entro il quale questi aiuti giungano e invece!!! Prima sosta a Civitavecchia per caricare probabilmente a Spezia non si poteva PAZIENZA, poi (con grande sorpresa) a TUTTA MACCHINA ma non per Haiti NO!! per Fortaleza in Brasile, sii per caricare gli aiuti Brasiliani (ce li manda il "buon" Battisti LULA) e poi uno spera che FINALMENTE VIA per HAITI, noo, sosta in R. Dominicana per scaricare (chissa perchè). Finale della FAVOLA, Chi è senza peccato ecc. Prima di criticare gli altri (per favore) guardiamo in casa nostra!

    Report

    Rispondi

  • igna08

    02 Febbraio 2010 - 10:10

    Sinceramente al posto di Bertolaso, mi troverei in imbarazzo : restare al mio posto, oppure fare il ministro. Certo fare il Ministro comporta più responsabilità, almeno in teoria . Io al suo posto ringrazierei il Presidente per la stima e la fiducia , ma resterei con il mio incarico , sapendo di aver fatto bene il mio lavoro .

    Report

    Rispondi

  • cerbiatta

    30 Gennaio 2010 - 16:04

    Complimenti Presidente, finalmente il treno Italia si muove! Le mancava un valido aiuto e in Bertolaso ha trovato un ottimo aiuto macchinista capace di condurre il treno alla stazione giusta in momenti critici. Grazie per ciò che ha fatto per il nostro Paese dr. Bertolaso e auguri per il futuro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog