Cerca

Giallo sul conto della D'Addario

Panorama scrive di un conto all'estero con oltre 1 milione di euro. Lei nega: "I soldi che ho sono su un libretto bancario"

Giallo sul conto della D'Addario
Patrizia D'Addario deve aver guadagnato molto bene in questi anni di onorata professione. Secondo un'inchiesta condotta dalla Procura di Bari, che Panorama rivela nel numero in edicola venerdì 5 febbraio, la escort famosa per i legami con il premier Berlusconi, avrebbe depositato su un conto corrente italiano a lei intestato circa un milione di euro. Qualcuno insinua che ci sia anche un conto all'estero. Lei nega, dice "conti all'estero non ne ho. Per quanto riguarda i soldi, io e la mia famiglia ne abbiamo su un libretto bancario. Sono ciò che ci resta dell'eredità di mio padre dopo la vendita degli immobili che sono riuscita a far sbloccare, dalle banche e dalle società di recupero crediti, dopo il suo suicidio".  In un'intervista al quotidiano Bari Sera,  la D'Addario smentisce la circostanza del conto estero. "Ci sono, ovviamente - prosegue riferendosi al libretto bancario - i proventi della mia precedente attività, di cui non mi pare di aver fatto mistero visto che tutti sanno che facevo la escort. Questi sono tutti i soldi che ho. È con quei soldi che volevo e voglio ricostruire il mio residence. Per me quei soldi è come se non ci fossero. Non li ho mai utilizzati se non per emergenze improvvise. Tutti hanno capito quanto tengo a quel progetto. Soldi che uso solo per la retta di mia figlia che studia in un college".

L'inchiesta- Due settimane fa Panorama ha aperto il giornale con uno scoop: Patrizia D'Addario, l'escort barese al centro dello scandalo che ha coinvolto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sarebbe indagata insieme ad almeno altre 12 persone dalla Procura della Repubblica di Bari per 'avere ordito un complotto contro Berlusconi'. Secondo gli inquirenti, a quanto scrive Panorama, la D'Addario, sarebbe stata "selezionata e successivamente consegnata a Tarantini affinché portasse a termine la missione di compromettere la reputazione del presidente del consiglio, mettendolo politicamente in difficoltà". Secondo quanto riportato dall'Ansa, e confermato dal settimanale,  Panorama afferma che "a breve, nei confronti di alcuni giudici che avrebbero partecipato a quello che appare come un vero e proprio complotto ai danni del premier dovrebbe scattare un procedimento parallelo" che sarà affidato alla procura di Lecce. Nella vicenda «un ruolo non secondario lo avrebbero recitato alcuni giornalisti, ai quali sarebbero state passate notizie allo scopo di alimentare il clima a sostegno della tesi di D'Addario. Alcuni articoli sarebbero stati persino utilizzati per indirizzare le indagini». Il settimanale aggiunge che per questo filone "sarebbero già pronte le richieste di misure cautelari per diversi personaggi, compresi alcuni appartenenti alle forze dell'ordine". Al vaglio dell'inchiesta, infine - sempre secondo quanto scrive Panorama - ci sono anche accertamenti patrimoniali sulla D'Addario ("sarebbe risultata intestataria di numerosi conti correnti, direttamente o attraverso prestanome") e in particolare "alcuni movimenti di denaro di entità rilevante" come un trasferimento in Qatar nel febbraio 2008 di un milione e mezzo di euro fatto "fisicamente dalla stessa escort" a Tarantini per portare a termine la missione di compromettere la reputazione del presidente.

La Procura non conferma- La procura di Bari , il giorno dopo l'uscita dell'inchiesta di Panorama, ha smentito di avere in corso indagini su un presunto complotto che magistrati, giornalisti, politici e la escort Patrizia D'Addario avrebbero attuato per mettere in cattiva luce Silvio Berlusconi. "In merito alla notizia di stampa apparsa oggi sul settimanale Panorama- è detto nella nota - e relativa alla pretesa ipotesi di accordi fraudolenti miranti ad una calunniosa rappresentazione processuale, con conseguente iscrizione nel registro degli indagati di magistrati, politici, giornalisti o professionisti, questa Procura della Repubblica smentisce che vi siano iscrizioni di notizie di reato aventi tale contenuto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chopin51

    11 Febbraio 2010 - 14:02

    La Daddario prende fotografie,registra,prende soldi,prende... PD,IdV,Santoro ,Travaglio,Vauro...la prendono,la sentono,la mostrano, la fanno eroina,la fanno santa,..la fanno. Chopin51

    Report

    Rispondi

  • mosecalvino

    11 Febbraio 2010 - 11:11

    le entrate della D'addario sono parecchie e c'è da credere che per ogni entrata ci entrano in parecchi

    Report

    Rispondi

  • andrea3178

    10 Febbraio 2010 - 20:08

    ma che problema c'e se la daddario ha conti all'estero!!!! tanto sicuramente alla magistratura non gli interessa mica.Non e per difendere B.ma oggi la legge funziona così:1°dico che un tizio per esempio vende droga o mi ha chiesto una tangente 2° la magistratura lo arresta lo inquisisce naturalmente con perquisizioni,magari gli trova 1000,00 in contanti 3°poi cazzi suoi deve essere lui a dimostrare di essere innocente e che io dico cazzate. ciancimino o spatuzza dice B. mafioso poi deve essere lui a dimostrare di essere innocente,la daddario dice lui mi ha promesso questo o quello per sesso poi e lui che deve dimistrare che nn e' vero.B.nn è un santo lo sappiamo tutti ma possibile che ogni reato lo fa lui?Possibile che solo lui si e arricchito disonestamente?oggi mi hanno rigato la macchina sarà stato B.?P.S. IO NON SONO DI F.I.

    Report

    Rispondi

  • Stefa87

    10 Febbraio 2010 - 10:10

    Voglio vedere se lo lasciano questo........Il partito di Silvio da 1 milione di euro ad ogni nuovo candidato politico......Siccome la daddario, in qualche modo avrebbe dovuto candidarsi in puglia, ecco la magia!!!!!!!!!.......sn i soldi sporchi della mafiaaaaaa:)!!!!!!!!!!!...informatevi magari da qualcuno che ha provato ad entrare in forza italia qualche anno fa!!!!!!!!!!!!!!.... SVEGLIAAAAAAAAAAAAA

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog