Cerca

Contrordine compagni: il popolo è bue

Bersani dopo la scoppola in Puglia: rivedere il concetto di primarie, meccanismo dal basso non funziona

Contrordine compagni: il popolo è bue
Contrordine, compagni. Il popolo ci piace, ma se sta zitto di più. Lo ha detto Pier Luigi Bersani, in un forum con il Sole 24 ore. Il meccanismo delle primarie non funziona mica tanto bene. E "bisogna  parlarne". La tranvata in faccia presa con Vendola, dunque, ha convinto i dirigenti del Pd che la democrazia è bella finché va dove ti porta il partito. Ma quando poi "la base" va a zonzo per i fatti suoi e ti stravolge i piani e ti caccia Boccia, allora forse è meglio abolirla. Dice infatti Bersani che  "non sempre partecipazione è sinonimo di innovazione. E, a volte,  l'innovazione ha bisogno di impulso che non non sempre può venire dal basso". Primarie kaputt.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Liberovero

    15 Febbraio 2010 - 20:08

    tutte legittime ed opportune. C'è un aspetto però che qualcuno trascura. Bersani è solo il segretario di un partito dell'opposizione mentre al Governo c'è un signore che ha ben altri grattacapi e ben altre frequentazioni. Logica e ragione impongono che le persone vengano giudicate sulla base di criteri omogenei. Perchè non ci accordiamo sui criteri da utilizzare e poi confrontiamo i personaggi da giudicare? Mi rendo conto che questo atteggiamento laico possa non piacere ai tanti fedain che frequentano il blog, ma io ci provo lo stesso.

    Report

    Rispondi

  • cirrito

    15 Febbraio 2010 - 16:04

    Vi spiego cosa sono i compagni. Un giorno, passando per un campo, incontro un compagno che con molta fatica zappa il terreno e, chiedendogli il perchè di tanta fatica, mi risponde che lavora tanto per il fatto che non governano i compagni ma che alle prossime elezioni le cose cambieranno. Si celebrano le elezioni e vincono i compagni. Mi ritrovai a passare di nuovo per quel campo e ritrovo lo stesso compagno che zappa con più fatica di prima e per più ore di prima. Gli ho chiesto come mai lavorasse ancora di più ora che comandano i compagni e lui mi risponde: " vero è che lavoro di più e mi riposo e guadagno di meno, però ora comandiamo noi compagni". Con il massimo rispetto per chi lavora seriamente e fatica per sbarcare il lunario, tuti compresi, è così che immagino quegli irriducibili compagni che si ostinano a votare a sinistra nonostante la realtà sia diversa da come gliela propinano i loro burocrati di partito. Certo, ora con l'alleanza con di pietro si sentiranno più in tema.

    Report

    Rispondi

  • icemen652

    15 Febbraio 2010 - 15:03

    Tipico di quelli come lui come dire " COMPAGNI ARMIAMOCI E ANDATE A COMBATTERE " eheh che io devo andare a mangiare.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    14 Febbraio 2010 - 18:06

    DIRETTORE non sarebbe necessario contattare D'Avanzo per fargli le dieci domande in merito a questo verginello di segretario Pier Luigi Bersani, visto che lui vuole sfiduciare Bertolaso e, letto questo passo: " Ma l’ex presidente della defunta Coopcostruttori di Argenta va oltre: « Nella puntata di Ballarò dedicata al decennale della morte di Bettino Craxi, ho ascoltato sbalordito Bersani che si chiamava fuori, sostenendo che lui ai tempi di Tangentopoli era alle prime armi in politica." Per fortuna altrimenti? Ciao, Vincenzo. http://www.facebook.com/ http://www.ilgiornale.it/interni/roba_vasco_5_agende_spaventano_lemilia/13-02-2010/articolo-id=421439-page=0-comments=1

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog