Cerca

Dell'Utri su Ciancimino: "Sono incazzato, ma sereno"

"Le sue confessioni sono un disegno politico"

Dell'Utri su Ciancimino: "Sono incazzato, ma sereno"
Marcello dell'Utri perde il controllo delle parole. Interpellato sulle ultime dichiarazioni di Massimo Ciancimino, riguardo il presunto connubio tra mafia e Forza Italia, il senatore si è sfogato: «Sono scocciato, incazzato ma sereno. Le sue dichiarazioni mi fanno incazzare ma non mi preoccupano perchè non c'è nulla, nulla di nulla. Sono minchiate, come si fa a stare a sentire queste cose? Non mi sento neanche di andare dietro a una persona che dice il nulla totale assoluto e se lo inventa. Uno si sveglia al mattino e trova un pazzo che racconta che lei ha fatto la mattina del secolo, ma è una cosa accettabile, possibile in un paese normale?». Dell'Utri ha rilasciato le dichiarazioni durante la presentazione di un libro su Bettino Craxi, a Catania.
Per Dell'Utri, le confessioni di Ciancimino, sono «un disegno politico e questo è più che evidente. L'ho già spiegato e l'ho anche detto che questo personaggio è assistito, allenato, preparato dall'accusa del mio processo. Quindi è tutto chiaro». Dell'Utri ha anche risposto ad una domanda rivoltagli in merito a possibili suoi rapporti che esponenti di cosa nostra catanese: «Non conosco queste persone. Sono pure invenzioni, è come se mi parlasse della storia degli egizi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • delfo20

    14 Febbraio 2010 - 20:08

    Ha tutta la mia solidarietà caro Senatore dell'Utri. Qusta "mezzasega" mente spudoratamente e non potrà mai dimostrare alcunchè. Mi associo alla sua incazzatura e avrà in me un voto più che rafforzato. Le persone perbene hanno capito da un bel pezzo dov'è il marcio in Italia. Come hanno capito l'uso politico di certa magistratura parziale e al servizio supino di una sola corrente politica.

    Report

    Rispondi

  • luan

    14 Febbraio 2010 - 14:02

    Prima di lanciarsi su posizioni assolutorie bisognerebbe andare prima a guardare la fedina penale di chiunque,Dell'utri non mi sembra proprio una verginella.

    Report

    Rispondi

  • valeria78

    14 Febbraio 2010 - 13:01

    HA POCO DA INCAZZARSI..e' un dato di fatto che e' un amico di MAFIOSI....dovrebbe solo vergognarsi..e con lui tutti gli ignoranti che credono sia innocente...

    Report

    Rispondi

  • Angelo48

    14 Febbraio 2010 - 12:12

    Il processo e le accuse a Dell'Utri, rappresentano l'ultimo anello di una lunga catena di processi ad orologeria. Discuteri su essi, valutarne quotidianamente i suoi nefasti effetti, e' ormai esercizio improduttivo. L'unica cosa che può risolvere definitivamente questa anomalia, e' una subìtanea e decisa riforma della giustizia. Ma permettetemi di rilevare, che intravedo una certa indecisione nell'attuarla; troppi i tentennamenti, troppe le...bocche contrarie anche all'interno della maggioranza. Cosa aspetta il Governo allora a fare definitivamente chiarezza intorno al problema? Ormai sono tanti gli italiani che affermano di aver sete di una giustizia giusta e non politicizzata.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog