Cerca

Lettera minatoria a Brunetta

Nonnino 90enne nei guai

Lettera minatoria a Brunetta
A 90 anni ha preso una denuncia per minaccia a membro del corpo politico amministrativo dello Stato. Protagonista della vicenda è uno spezzino che ha combattuto in Russia, è stato partigiano, e per tre anni anche arruolato nella Legione straniera. Ora ha minacciato di morte, con una lettera firmata, il ministro Brunetta, perchè spiega: “l'Italia non è il Paese giusto e democratico per cui ho combattuto”. Sulla base dei dati contenuti nella missiva ricevuta dal ministro, la Procura di Roma ha chiesto un'indagine ai carabinieri di Ameglia, frazione spezzina in cui l'anziano risiede, ed i militari hanno così verificato che era stato proprio il novantenne a spedirla. Spiegando il motivo del suo gesto ai militari, l'anziano ha detto che “l'Italia non è il Paese giusto e democratico per cui ha combattuto. Ho problemi circolatori e sono stato operato, ma non ricevo adeguata assistenza sanitaria. Brunetta è simbolo di uno Stato che non perseguita gli evasori e i disonesti ma si accanisce con i più deboli”, secondo il nonnino, che nella lettera ha scritto letteralmente “Brunetta merita la morte”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    20 Febbraio 2010 - 16:04

    Se fosse più giovane e proprio per il vissuto avuto,financo da mercenario,questa persona che avrà sulla coscienza chissà quanti uccisi,non meriterebbe alcun perdono.Visto però la vecchiaia,merita indifferenza se non perdono.Auspico che Brunetta si dimostri con lui manianimo.A proposito: Brunetta avrà senz'altro il voto della ns.comunità "For Mayor of Venice,by all means"! Nel frattempo continui a rompere il ghiaccio,con la caccia agli sfaccendati assenteisti del pubblico impiego,nel contempo, premiando quanti si prodigano con abnegazione nello stesso ambiente.

    Report

    Rispondi

  • sarame

    19 Febbraio 2010 - 20:08

    a parte il fatto che è un anziano ma quello che salta agli occhi è l'odio che coltiva ancora dopo 60 anni e non è perchè hà acciacchi della età ma è proprio perche chi è di sinistra è impastato con l'odio è più forte di loro carità cristiana vorrebbe il perdono ma io mica sono tanto daccordo se lui a 90 anni parla ancora di morte quando èra givane quanta gente hà ucciso ?

    Report

    Rispondi

  • blues188

    19 Febbraio 2010 - 11:11

    Se fosse un grande - ehi, nessuno rida, mi riferisco alla statura morale :-) -dovrebbe chiedere alla magistratura di lasciar perdere.

    Report

    Rispondi

  • antari

    18 Febbraio 2010 - 19:07

    quindi ora che sai che non voglio uccidere nessuno abbiamo fatto pace e non ti faccio piu' schifo e possousare il tu? XD Comunque io disprezzo i compostamenti di alcuni che ci governano (purtroppo), si forse se qualcuno morisse sarebbe un bene x la societa', ma di certo preferisco sopportarli che ucciderli. Altrimenti poi chi si sfotte?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog