Cerca

Via libera al ddl anticorruzione

Il Consiglio dei ministri approva il testo "salvo intese"

Via libera al ddl anticorruzione
Via libera al disegno di legge anticorruzione. Il Consiglio dei ministri ha approvato il testo «salvo intese», alcuni punti controversi sono stati rimandati all'analisi di un comitato ristretto. Al termine del Cdm ulteriori dettagli verranno forniti nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi.

"Liste pulite"
- In una nota, il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli ha espresso «viva soddisfazione per i contenuti inseriti nel ddl anticorruzione che, oltre alle misure elaborate insieme ai ministri Alfano e Brunetta, recepisce anche la mia proposta emendativa, presentata in Consiglio dei Ministri, che introduce l'ineleggibilità alle cariche di deputato e senatore per coloro che sono stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per i reati di cui alla lettera B dell'articolo 58 del T.U.E.L., per un periodo di 5 anni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    02 Marzo 2010 - 14:02

    abbi pazienza... ma che cosa hanno a che vedere quei reati (condanna definitiva, poi!) con il Cav? Non sono ironico ma curioso :)

    Report

    Rispondi

  • libero42

    01 Marzo 2010 - 23:11

    L'art 58 del T.U.E.L., Comma 1 - B, recita: b) coloro che hanno riportato condanna definitiva per i delitti previsti dagli articoli 314, primo comma (peculato), 316 (peculato mediante profitto dell'errore altrui), 316-bis (malversazione a danno dello Stato), 317 (concussione), 318 (corruzione per un atto d'ufficio), 319 (corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio), 319-ter (corruzione in atti giudiziari), 320 (corruzione di persona incaricata di un pubblico servizio) del codice penale. Ahiaiai, cav Berlusconi, me la vedo brutta, come disse la famosa marchesa passando sopra uno specchio.

    Report

    Rispondi

  • libero42

    01 Marzo 2010 - 23:11

    Così mette fuori gioco il Cav. , ma poi ci dirà che è una legge porcata, è che è lui il primo a riconoscerlo. Ma per i condannati del suo partito niente?

    Report

    Rispondi

blog