Cerca

Processo Dell'Utri, "Ciancimino non attendibile"

I giudici ritengono la testimonianza non necessaria

Processo Dell'Utri, "Ciancimino non attendibile"
Inattendibile. L'aggettivo usato dai giudici per valutare le dichiarazioni di Massimo Ciancimino nel processo d'appello al senatore Pdl, Marcello Dell'Utri, non lascia margini di dubbio. Il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, non sarà ascoltato nell’ambito del processo d’appello a Dell’Utri accusato di concorso esterno in associazione mafiosa.

Libero-news.itLibero-news.it

Massimo Ciancimino non ha avuto contatti diretti con Dell’Utri ma sempre filtrati tramite il padre Vito che, come ribadito più volte da Ciancimino stesso, non ha avuto a sua volta contatti diretti con l’imputat

Lo ha stabilito il presidente della seconda sezione penale del Tribunale di Palermo, Claudio Dall’Acqua, rigettando l’istanza del procuratore generale Nino Gatto. "Massimo Ciancimino - si legge nella disposizione - non ha avuto contatti diretti con Dell’Utri ma sempre filtrati tramite il padre Vito che, come ribadito più volte da Massimo Ciancimino stesso, non ha avuto a sua volta contatti diretti con l’imputato". "Ciancimino - continua - non fornisce elementi soddisfacenti ad accertare univocamente la veridicità delle sue dichiarazioni. Pertanto - conclude la disposizione - la Corte non ritiene necessaria l’audizione di Massimo Ciancimino e pertanto va rigettata".
Libero-news.itLibero-news.it

La Corte non ritiene necessaria l’audizione di Massimo Ciancimino e pertanto va rigettata






Milano 2 - Nelle dichiarazioni rese da Massimo Ciancimino sulla realizzazione di Milano 2 i termini «sono assai generici». Il parere si può leggere nel provvedimento con il quale il presidente della Corte d'Appello di Palermo ha rigettato la richiesta dell'accusa di ascoltare il figlio dell'ex sindaco di Palermo. «Il 14 gennaio 2010 Massimo Ciancimino conferma -dice il giudice- che Bontade e Teresi (due boss ndr) erano 'persone stimabilissimè». Inoltre, il presidente della Corte d'Appello Claudio Dall'Acqua parla di dichiarazioni rese a «de relato», spiegando che si tratta di circostanze apprese dal padre che a sua volta le avrebbe apprese da terze persone.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    08 Marzo 2010 - 12:12

    " mi_attengo_ai_fatti " Purtroppo per noi la Giurisprudenza non è per tutti .Il profano assiste a comportamenti e sentenze discordanti tra loro, generando in lui confusione ed incertezza.Ciò che era consolidato fino a qualche anno fà ora è stravolto dagli orientamenti.Specialmente nei processi per mafia , dove si assistono a delle condanne in primo grado e assoluzioni in secondo , o viceversa , con sentenze della Cassazione che spesso rinviano alle Corti di Appello , chiedendo di valutere fatti di cui non hanno tenuto conto.Ritengo le Procure , i massimi responsabili di questi processi fallimentari.Come i giocatori di calcio ,perennemente sul filo del fuorigioco ,forzano le norme del diritto , magari ,con le migliori intenzioni , ottenendo il risultato di bruciare il testimone e rovinare anni di sforzi investigativi.Sotto questo aspetto è più facile capire che fà più danni chi usa i testimoni e non chi li discredita.Rinnovo ,visto , che non mi si risponde mai sulla questione ,l'invito a leggere " I Magistrati l'Ultracasta " oppure un più immediato riscontro , leggendo il blog Teminera.blogspot. Letture accessibili anche a chi non mastica la materia, utilità che fà scoprire la realtà dei Tribunali , anche a chi non ha valicato mai un portone di un palazzo di Giustizia.Apprezzabile è lo sforzo del blogger , magistrato di chiara fama , cui evidenzia gli errori dei suoi colleghi , sconosciuti ai profani e inimmaginabili per chi ricopre una carica così delicata.Saluti cordiali. P.s. Per visualizzare all'istante il concetto del mio post , riferito allo stato reale della Magistratura, rammenti se lo ha visto, una scena dal film Matrix , dove a Neo ( Keanu Reeves )gli viene fatto vedere il mondo reale , molto diverso da quello fino al quel momento da lui conosciuto , con conseguente trauma.

    Report

    Rispondi

  • mi_attengo_ai_fatti

    06 Marzo 2010 - 22:10

    sfumatura interessante ciannosecco quella che fa notare, che non avrei potuto cogliere perchè troppo tecnica. Tuttavia mi sembra non contrasti con il fatto che le dichiarzioni, che ne dicano cicchitto&co, vengono verificate dai magistrate e non accettate con leggerezza. ps Mi porto avanti facendo la solita considerazione sui pentiti, sapendo che forse già domani torneremo a leggere della loro inutilità e di nuove terribili leggi che vogliono escluderli dai processi, dietro i più importanti arresti mafiosi ci sono i pentiti, e parliamo dei grandi boss, i nemici pubblici numero uno. Si potrebbe dire che un Riina rappresentano per l'italia quello che un bin laden rappresenta per gli usa, scusate se è poco.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    06 Marzo 2010 - 13:01

    " mi_attengo_ai_fatti " Se eravamo io o lei , il Presidente della Corte avrebbe trasmesso gli atti al Pm in aula e gli avrebbe detto di procedere per falsa testimonianza.Non ritendolo attendibile o non necessario , il giudice dice ai Pm in maniera benevola, levatemi di mezzo questo soggetto , altrimenti lo faccio arrestare per calunnia e falsa testimonianza. Mi sembra che sia un bel favore fatto alla Procura , così può esporre il dichiarante , nei processi che riterranno utile alla loro causa.

    Report

    Rispondi

  • danianto1951

    06 Marzo 2010 - 12:12

    che il loro protetto ed affiliato ha fatto la cacca fuori dal vaso??? certo Carlo De benedetti farà un cazziatone a Santoro e Travaglio per non aver mandato la cognata di Santoro a giudicare in quel di Palermo (operazione riuscita con de Magistris) e magari dovranno chiedere altri soldi a genchi (quelli delle intercettazioni facili e milionarie) loro finanziatore per trovare un altro personaggio dopo Spatuzza e Ciancimino pronto a dire le cazzate da loro inventate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog