Cerca

Regionali, l'unica contesa aperta è in Piemonte

Per Swg Lazio, Lombardia, Veneto, Campania e Calabria al centrodestra. Le altre al Pd

Regionali, l'unica contesa aperta è in Piemonte
Mancano tre settimane al voto delle Regionali, ma il quadro è ancora altamente magmatico. Dopo il caos sulle liste e il decreto che ha riammesso il Pdl in Lombardia (per il Lazio bisogna attendere il verdetto del Tar di questo pomeriggio), si parla di un forte calo di gradimento per il partito del premier Silvio Berlusconi. Al contrario, a guadagnare punti proprio a svantaggio del Pdl, sarebbe la Lega. La campagna elettorale è solo agli inizi, però. Messe in salvo le liste, domenica il Cavaliere ha lanciato il primo affondo: "se torneranno le sinistre, avremo uno stato di polizia" ha detto Berlusconi.
Le regioni davvero contese, secondo un sondaggio del gruppo Swg pubblicato sul sito del Clandestino, sono poche. Anzi una: il Piemonte. Qui il duello Cota-Bresso sarà all'ultima scheda. Per il resto, secondo Swg non ci sono dubbi: Lombardia, Veneto, Lazio, Campania e Calabria andranno ai blu del Pdl. Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Basilicata e Puglia ai rossi del Pd.

Altri sondaggisti, in queste ore, sollevano dubbi anche sul Lazio. All'inizio della campagna elettorale, Polverini era sempre qualche punto avanti su Bonino. Nelle ultime ore, complice la figuraccia per la mancata consegna delle liste del Pdl in Lazio, sembra che la candidata del centrodestra stia perdendo quota.

Emma Bonino - "Stiamo andando meglio, penso che dopo le ultime giravolte la gente si è abbastanza sconcertata, da quello che so siamo avanti dello 0,6%, rispetto alla corazzata Potemkin che c'è dall’altra parte, un buon risultato". Così la candidata radicale parla degli ultimi sondaggi delle regionali nel Lazio .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 18021937

    11 Marzo 2010 - 13:01

    Ma la Swg non e', per caso, quella societa' triestina di sondaggi che (pressoche' unica) padello' completamente e sino all'ultimo momento, le previsioni sull'esito delle votazioni politiche nazionali, attribuendo la vittoria alle sinistre, quando invece vinse il centrodestra?

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    09 Marzo 2010 - 09:09

    In Puglia, Vendola governatore, è stato perpetrato un saccheggio al SSN complici i suoi assessori in combutta con venditori di protesi ortopediche e con puttane da giro. Sesso e soldi a palate, la vera pacchia che non toccò nemmeno a Pinocchio nel paese dei balocchi. E Vendola, il quale non poteva non sapere è ancora là. Eppoi dicono che Berlusconi quando accusa di comunismo certa magistratura dica fandonie. Eppure il popolo lo vota, perchè? Perchè la sinistra dove alligna sa costruire intorno a sè consensi in quanto palesemente prodiga di favori e prodiga nel dare agli altri drenando soldi con tasse da orbi a chi produce di fatto. Nella Campania stessissima cosa. Bassolino "o ministro" e Jervolino, sono residuati bellici del vecchio consociativismo PCI-DC. tutto a tutti. Ed i napoletani sono felici. Berlusconi doveva lasciare a loro l'onere della monnezza, come agli aquilani l'onere del terremoto. Ergo Berlusconi è fesso!

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    08 Marzo 2010 - 17:05

    Se in Puglia vincerà Vendola non vedo nulla di strano. Ognuno ha il diritto di preferire le persone che meglio interpretano i propri ideali. Penso anche che sia molto meglio la Bonino per il Lazio, anche lì le preferenze pesonali sono state ben rappresentate da Marrazzo ed Emma è una degna erede. Asvedommia

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    08 Marzo 2010 - 16:04

    Il centrodestra perderà la puglia perchè non è stato possibile presentare un unico antagonista a vendola. Penso che sarebbe stato meglio, piuttosto che far vincere il compagno vendola,far confluire i voti sulla poli bortone, meglio infatti una udc piuttosto che un rosso rosso come vendola.

    Report

    Rispondi

blog