Cerca

Caso Mills, Ghedini: "Impossibile difendersi"

Il tribunale di Milano ammette solo 12 testimoni nel processo a Berlusconi

Caso Mills, Ghedini: "Impossibile difendersi"
Solo 12 testimoni, tra i 73 richiesti dalla difesa del premier, sono stati ammessi nel processo per il caso Mills. Dura la reazione dell’avvocato Niccolò Ghedini, secondo cui "con l’ordinanza emessa il tribunale di Milano ha negato (a Silvio Berlusconi) la possibilità di difesa nel processo. E questo è un fatto gravissimo".

Difesa difficile - Con una memoria depositata nei giorni scorsi, i legali del presidente del Consiglio avevano chiesto di poter sentire 73 persone,
Libero-news.itLibero-news.it

Non sarà possibile provare l'estraneità di Berlusconi dalle accuse

ma i giudici hanno ammesso in tutto 19 testi: "Sono stati negati testimoni importanti, tra cui quello che aveva gestito il fondo a cui sarebbero riconducibili le movimentazioni di denaro nelle presunte corruzioni in questo modo non sarà possibile provare l'estraneità di Berlusconi dalle accuse. Sono ammessi solo quelli che possono interessare alla Procura della Repubblica".
A questo punto Ghedini, quasi rassegnato, non può far altro che constatare che "le cose vanno così" e sperare che "ci sia un giudice superiore che ci consentirà di rimediare a questa stortura".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • FrancoPo.

    22 Aprile 2010 - 07:07

    Ma come, Berlusconi avrebbe anche la pretesa di potersi difendere? Non l'ha capito che la senrenza è già stata scritta da un pezzo? Altro ricorso in vista alla Corte europea.

    Report

    Rispondi

  • maxy123

    29 Marzo 2010 - 12:12

    Questi aspettano solamente il legittimo impedimento, ma i giudici vogliono chiudere in fretta, ci vuole velocità nella giustizia, non si possono aspettare 20 anni (detto dall'imputato), è giusto ammettere solamente 12 testimoni, il processo deve volgere al termine ... Sig. B si presenti ai processi, se non vi sono le prove verrà assolto, ma forse (non secondo Minzolini) Mills è condannato e prescritto quindi mi sa che ha poche strade per arrivare all'assoluzione, meglio prescrizione (febbraio 2011) come per l'80% dei processi a suo carico. Saluti a tutti

    Report

    Rispondi

  • Fatyk

    29 Marzo 2010 - 10:10

    Una provocazione è concessa? Vorrei che i signori lettori di libero si interrogassero sul perchè l'avvocato Ghedini abbia richiesto la testimonianza di "ben" 73 (???) testimoni. Con malizia mi domando... non sarà che il furbacchione Ghedini in questo modo voleva prolungare i tempi del processo? per carità legittimo tentare di tutto per discolparsi ma... riflettere non guasta. La riforma della giustizia onestamente va fatta, e questo lo dico pure ai centrosinistri ma la questione è un altra...va fatta per chi? e poi dite che siamo cattivi, velenosi, ecc ecc. Mica mi potete obbligare a credere nella buona fede del Berlusca!! e quindi sicuro della sua molta cattiva fede (non totale per carità) dichiaro che il presidente del consiglio la riforma della giustizia non la vuole fare per voi!!! la vuole fare per se. solo per questo non è accettabile. Non perchè non si deve fare la riforma, capire queste sottigliezze non è da tutti. Ma a destra non ci sono certe più scemi che a sinistra.

    Report

    Rispondi

  • nilo01

    28 Marzo 2010 - 22:10

    certo che sarà difficile provare l'estranietà di berlusconi, più coinvolto di così ! sarà difficile anche provarne la colpevolezza, quale altra legge ad personam staranno escogitando ? ma se berlusconi fosse un cittadino onesto si farebbe processare e proverebbe la sua innocenza, perché invece tenta tutte le strade pur di non sottoporsi al processo ? a nessuno viene in mente che questo atteggiamento significa una sola cosa ? paura della inevitabile condanna.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog