Cerca

Bonino attacca il Pd: "Non mi hanno sostenuto abbastanza"

Contro di me non c'era Polverini ma un'alleanza Bagnasco-Berlusconi

Bonino attacca il Pd: "Non mi hanno sostenuto abbastanza"
A due giorni dalla sconfitta contro Renata Polverini, la Bonino tira i fili della campagna elettorale e riflette sui motivi della debacle.
Per la candidata radicale, uno dei punti deboli è stato il mancato e deciso supporto del Pd. "L'impegno di Bersani è stato deciso, determinato e generoso, altri del Pd non hanno fatto così, credo di aver fatto una campagna elettorale intensa e rigorosa, a corollario ci saranno le rese dei conti interne agli altri partiti, ma per me sono solo un corollario".
La leader radicale ricorda che "il fatto che alcuni settori del Pd non fossero entusiasti della mia candidatura non è una novità, non lo hanno nascosto e di conseguenza non si saranno neanche entusiasticamente adoperati". Ma ci tiene a precisare che "con il comitato elettorale del Pd abbiamo lavorato bene scoprendo anche la militanza dei compagni Democratici".

Lo schieramento Cei-Berlusconi - Bonino punta il dito anche contro l'imparità di forze schierate in campo. "Non avevo di fronte la Polverini ma tutt'altro: dopo l’alleanza Bagnasco-Berlusconi non so chi potesse ancora scendere in campo. Il dramma è che è stato tutto a senso unico, senza contraddittorio" ha affermato la candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, riferendosi alla chiamata al voto "pro o contro la vita" fatta dalla Cei pochi giorni prima del voto.  D'accordo anche il leader dei Radicali Pannella: "per far fuori Emma si sono mossi il presidente del Consiglio e il Vaticano - ha detto- anche se sono convinto che dopo l'intervento di Bagnasco molti elettori del mondo cattolico abbiano votato Emma".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    25 Gennaio 2011 - 13:01

    Prima si grida al complotto e poi si cerca sostegno contro le alleanze liberal-cattoliche. Quando non vcanno i cavalli ci si accontenta dei muli ma se sono muli di sinistra di che si lamenta???

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    02 Aprile 2010 - 08:08

    La prossima volta se ci sarà la pasionaria radicale se ne stia con i piedi in terra e le mani bene in tasca, visto che anche questa volta glie lo anno gestito gli altri;-)))

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra

    01 Aprile 2010 - 15:03

    già l'appoggio del pd sembrava l'esempio del marito ,il quale per far dispetto alla moglie si evira, e poi cosa chiedeva alla chiesa , quando per decenni lei ed i suoi compagni-amici radicali hanno strombazzato di tutto contro le sfere ecclesiastiche ora vantando e praticando aborti ,ora inneggiando allo antiproibizionismo? Ed è poco , perchè chi semina vento di solito raccoglie tempesta e proprio non sembra che si sia abbattuta una tempesta su di lei.

    Report

    Rispondi

  • PAYBACK

    01 Aprile 2010 - 11:11

    LA BONINO E' COME TUTTI QUELLI DI SX QUANDO FA COMODO (VEDI CASO BOFFO) LA CHIESA E' AMICA E BISOGNA DIFENDERLA AD OGNI COSTO ...MA QUANDO TI CRITICA........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog