Cerca

Intercettazioni, Di Pietro: "le leggeremo in aula"

La protesta del leader Idv contro la proposta di vietare la pubblicazione fino all'inizio del processo

Intercettazioni, Di Pietro: "le leggeremo in aula"
Di Pietro copia i radicali e si inventa la disobbedienza civile contro la proposta di legge del governo sulle intercettazioni. "Ogni volta che ci sarà un'intercettazione che è stata regolarmente depositata contenuta in provvedimenti messi a disposizione delle parti, si alzerà un parlamentare dell'Idv al termine della seduta e la leggerà ad alta voce in Aula" ha tuonato il leader Idv, dopo che la commissione giustizia al Senato martedì ha proposto, tra l'altro, una norma che vieta la pubblicazione delle intercettazioni fino all'inizio del processo

Martedì sera, fa sapere Di Pietro, c'è stata una riunione del suo partito, nel corso della quale è stato adottato un protocollo di lavoro questo senso. Per l'Idv con gli emendamenti presentati dalla maggioranza in Senato al ddl intercettazioni si passa "dalla padella alla brace". Prendete la norma D'Addario, dice l'ex pm, che punisce chi riprende o registra fraudolentemente chi ha di fronte e dice "d'ora in avanti buttate tutti i registratori, perché altrimenti rischiate fino a quattro anni. Fossi un'azienda che produce registratori li citerei in giudizio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giovannib

    24 Aprile 2010 - 15:03

    ma te ne vai o no? con tutti i guai del tuo piccolo movimento vuoi ancora fare il Savonarola? non ne hai né il carisma né le capacità perciò ritirati e risparmiaci le prossime esternazioni in lingua natia

    Report

    Rispondi

  • delneo

    22 Aprile 2010 - 11:11

    vorrei elevare un plauso all'iniziativa anti-bavaglio ideata da di pietro,e' un grande!!!!

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    22 Aprile 2010 - 09:09

    Le grida “ La Legge si deve rispettare ” “ farsi processare ” ma se toccasse a loro stare nella graticola, sempre se ci fossero dei Pm di Destra che avrebbero il fegato e P**le per incriminarli per presunti reati o “ non potevano non sapere “ o peggio di “associazione esterna alla mafia”, cosa farebbero, marce, usare i megafoni Sinistrorsi media con disobbedienza civile come fanno i Radicali, regalando canne nelle Piazze per stornarsi il cervello e definirsi, Democratici e padroni dei Valori che hanno solo sul logo?

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    21 Aprile 2010 - 16:04

    bene cominci a leggere quelle che hanno fatto con suo figlio, prima di essere avvisato ....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog