Cerca

Bossi: Silvio, fai fuori Fini

Ultimatum del leader del Carroccio: "Se resta, saremo soli, senza Berlusconi, l'alleanza col PdL è finita". L'ex An è "invidioso e rancoroso per le nostre ripetute vittorie, ha lavorato con la sinistra come un vecchio gattopardo". Berlusconi mollerà Fini per l'alleanza con la Lega?

Bossi: Silvio, fai fuori Fini
Dopo l'ultimo scontro interno al Pdl tra il premier Berlusconi e l'ex di An, Gianfranco Fini, il leader del Carroccio entra a gamba tesa nel dibattito, commentando come "un vulcano in eruzione" la grave situazione e l'insanabile frattura. Per Umberto Bossi siamo a un punto di non ritorno, "davanti a un crollo verticale del governo e probabilmente della fine di un’alleanza, quella tra il Pdl e Lega". Fini da ieri conta quasi niente, dentro il PdL: gli hanno dato retta in 11, Pisanu s'è astenuto. Undici uomini su 172: non ce n'è nemmeno per una corrente minuscola. Chiaro che Bossi oggi strigli Silvio: liberati di Fini, gli scrive. A conti fatti, la Lega conta molto di più. Ed è difficile dargli torto.

L'invidioso Fini - Dalle pagine della "Padania", il senatùr accusa Fini, che, "invidioso e rancoroso per le nostre ripetute vittorie, ha rinnegato il patto iniziale e non ha fatto altro che cercare di erodere in continuazione ciò che avevamo costruito, attaccandoci.
Libero-news.itLibero-news.it

Fini invidioso e rancoroso per le nostre ripetute vittorie, ha rinnegato il patto iniziale e non ha fatto altro che cercare di erodere in continuazione ciò che avevamo costruito

Ha lavorato per la sinistra comportandosi come un vecchio gattopardo democristiano: fingi di costruire, per demolire e non muovere nulla. In questo modo ha aiutato la sinistra, è pazzesco. Anzi, penso che sarà proprio la sinistra a vincere le prossime elezioni, grazie a lui. Fini è palesemente contro il popolo del Nord, a favore di quello meridionale", è "contro il nord e il federalismo. Per il centralismo dello Stato e il meridionalismo". La critica si estende anche al Cavaliere, che "avrebbe dovuto sbatterlo fuori subito, senza tentennamenti, invece di portarlo in tv, dandogli voce e rilievo, quella era la strada da seguire".

Una nuova stagione
- Oggi Bossi incontrerà Berlusconi per discutere di una nuova stagione: "Finita la stagione del federalismo, un concetto abbandonato, dobbiamo inziare un nuovo cammino del popolo padano.
Libero-news.itLibero-news.it

Una nuova strada ci aspetta e sarà una strada stretta, faticosa, difficile ma che potrebbe regalarci enorme soddisfazioni. Saremo soli, senza Berlusconi

Purtroppo, oggi non ha più senso parlare di federalismo alla nostra gente che potrebbe sentirsi tradita da ciò che non siamo riusciti a fare. Una nuova strada ci aspetta e sarà una strada stretta, faticosa, difficile ma che potrebbe regalarci enorme soddisfazioni. Saremo soli, senza Berlusconi. La nostra gente non digerirà facilmente la mancata conquista del federalismo e noi, Lega, dovremmo comportarci di conseguenza. Berlusconi, quindi, diventerà il vero e unico baluardo anticomunista del Paese e prevedo che raccoglierà molti consensi".

Lo scenario - La resa dei conti dentro il PdL non è ancora del tutto consumata. Silvio sta riflettendo su quel "Che fai , mi cacci?" detto da Fini ieri. Dopo l'incontro con Bossi la risposta potrebbe arrivare sonora.

Federalismo subito - Sul federalismo, parlando ai cronisti, il senatùr ha precisato: "Non vogliamo gettare benzina sul fuoco ma la gente del nord è stufa marcia, basta ascoltare quel che dice per strada o alla radio. Riforme subito! Diciamo che il meccanismo del federalismo resta in piedi. Ma deve essere fatto subito! Non posso andare di fronte alla mia gente a dire che non stiamo realizzando quel cammino che avevamo intrapreso. E quello che sta accadendo frena le riforme. La gente del nord è stufa e lo ha fatto capire chiaramente. Tutto qui".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • donatopaoletta

    28 Luglio 2010 - 18:06

    La grande maggioranza degli Italiani ha votato per il PDL i compagni si rosicano il fegato e il signor FINI che fa ? Il politico !!!! nel senso peggiore della parola, quello che cerca e' il successo personale e chi se' ne' FREGA degli ITALIANI che soffrono. La mancanza dello stato nella giustizia, nella sanita' nel lavoro per le tasse inique abbiamo una sola CERTEZZA in ITALIA : se' non sei un delinquente, se' hai un bene da perdere e se' sei onesto ATTENTO sei un bersaglio FACILE. GRAZIE FINI PER IL TUO "PREZIOSO" AIUTO NEL CAMBIARE LE COSE...davvero sei un ometto.....

    Report

    Rispondi

  • delusodasilvio41

    26 Aprile 2010 - 12:12

    Dai processi non si scappa, ci si lascia processare per dimostrare la propria innocenza! La storia del sig. Berlusconi è una storia poco pulita, specialmente agli inizi. Tante storie sono state dimostrate, ma considerate di scarsa rilevanza penale(ma sempre qualcosa di penale c'era), altre sono cadute in prescrizione a furia di cavilli legali, altre, tante e gravi, sono ancora pendenti per una serie infinita di leggi ad personam, Molte, non sono state dimostrate, ma, se legge bene i fatti, sono molto sospette e lasciano parecchi dubbi, comunque coi dubbi non si condanna, ok! Per quanto riguarda i Magistrati anch'io non li ho molto in simpatia, molti si credono onnipotenti e si sentono troppo spesso in diritto di colpevolizzare a priori, anche se non è il caso di fare di tutta l'erba un fascio. Come vede è difficile convincermi, ma Le assicuro, che non sospetto per semplice ragione politica, ma a ragion veduta, anzi letta. Grazie comunque della risposta.

    Report

    Rispondi

  • beppazzo

    25 Aprile 2010 - 14:02

    vede delusodasilvio,il sig.Berlusconi è stato democraticamente eletto dalla maggioranza degli italiani,se avesse avuto condanne finali , passate in giudicato,non avrebbe potuto essere rieletto e questo,la storia ci ricorda, per molte volte. A me sembra che tutto quello che lei ha elencato non sia stato provato e tantomeno abbia avuto rilevanza penale,per cui fino a prova contraria il Sig.Berlusconi è un uomo pulito.Così almeno io intendo la gestione della giustizia.Per quanto riguarda la magistratura vi è da osservare che è una istituzione autoreferenziale.Nominati per concorso pubblico, in italia si sà come vanno i concorsi, non pagano mai o quasi raramente per le loro malafatte , avendo un organo di autotutela,estremamente garantista nei loro confronti "quasi complice".A questo punto è un dovere che la parte politica , rappresentata da chi è stato democraticamente eletto intervenga perchè questa antidemocratica anomalia venga al più presto sanata.

    Report

    Rispondi

  • feltroni

    25 Aprile 2010 - 04:04

    siete la feccia della società, i peggiori esseri evasori e rompete le palle al sud con l'evasione. Io, a Milano, sotto casa ho un panettiere leghista che non fa uno scontrino che sia uno. Gli ho chiesto: Ma non ti senti in contraddizione? Mi ha risposto: No mi difendo! Come quelli del sud! Bene! gli ho risposto io. Come quelli del sud, hai ragione. E allora cari leghisti dov'è la differenza?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog