Cerca

Operazione trasparenza in Rai

Mauro Masi accelera per l'applicazione delle norme della Pubblica Amministrazione

Operazione trasparenza in Rai
Saranno forse le polemiche per i contratti Rai sollevati da "Il Giornale" di Feltri, ma anche nell'azienda di viale Mazzini si inizia a discutere di tracciabilità dei costi e di trasparenza. Oggi, infatti, il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ha dato un'accelerazione alla proposta emersa all'interno della Commissione Vigilanza Rai grazie a una risoluzione avanzata dal senatore Alessio Butti, capogruppo del Pdl in Commissione.
"Accolgo con molto favore l’impegno dichiarato dal direttore generale della Rai, Mauro Masi, di applicare le regole per la trasparenza della Pubblica Amministrazione anche all’azienda del servizio pubblico radiotelevisivo - ha sostenuto Butti -.La nostra proposta, che ha avuto il benestare del Garante della Privacy, prevede che per ogni programma venga indicato il costo complessivo, lo share delle puntate precedenti ed i compensi percepiti da giornalisti, autori, conduttori e ospiti. Ritengo che tali misure siano doverose nei confronti di chi paga il canone e che possano rafforzare la credibilità dell’Azienda".
Nei prossimi giorni il passaggio in Commissione per la discussione vera e propria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • powerinvest

    04 Maggio 2010 - 10:10

    Se il sig. Masi riuscisse in questo, penso che molti altarini si scopriranno ed andranno in fibrillazione, sia di dx che di sx. Chissà quante situazioni "suocera di Fini" e Bocchino-moglie verranno alla luce. Sarà un bene? Speriamo. Comunque coraggio caro Direttore Generale, speriamo che ci riesca!

    Report

    Rispondi

blog