Cerca

Ciancimino: Berlusconi vittima della mafia

"Mio papà ha sempre detto che persone si erano accreditate con la forza alla sua corte per condizionarlo"

Ciancimino: Berlusconi vittima della mafia
Berlusconi non è mafioso, al massimo è una vittima della mafia. Lo ha detto Massimo Ciancimino durante la presentazione del libro dedicato a suo padre, "Don Vito". "Fu mio padre a prendere le difese di Berlusconi e a dirmi di lui forse è la più grossa vittima della mafia, oggi come oggi", ha detto il super teste dei processi sulle stragi siciliane di Falcone e Borsellino.  E Ciancimino aggiunge, per precisare, "sul punto si è fatta molta confusione, io non ho mai cambiato la versione dei fatti. Quel giorno eravamo a Rebibbia, era il 22 luglio 1998 e io feci vedere a papà il giornale che riportava le parole di Bossi secondo cui Berlusconi è mafioso, viene a Milano con i soldi della mafia. Mio padre difese Berlusconi, e lo fece anche successivamente. Non ho mai detto che Berlusconi è mafioso, ho parlato di soggetti vicini a lui a conoscenza di situazioni antecedenti alla sua discesa in campo tali da indirizzarne le scelte. Ripeto: non ho mai sentito dire a mio padre che Berlusconi conoscesse o frequentasse mafiosi, ha sempre detto che persone si erano accreditate con la forza alla sua corte per deciderne o condizionarne le scelte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • VincenzoAliasIlContadino

    13 Maggio 2010 - 13:01

    Dalle fiamme gialle, ai secoli fedeli tutti "piedi piatti" a proteggere i cittadini che tutti dovrebbero rispettare, ma molto spesso sotto i riflettori non come autori di fatti che i media li mettono alla berlina senza orgoglio, ma al solo pensarci ci fanno capire che anziché essere grati d’esseri i nostri salvatori in certe situazioni che mai immagineremo poiché sotto copertura rischiando per noi la pelle. Invece, abbiamo “ uomini ” e Politicanti che una volta erano extraparlamentari che continuamente ad odiare la divisa come se questo fosse immondizia e per questo usano sanpietrini, molotov, trave ed estintori in modo di offenderlo o ucciderli ma indovinate chi passa per vittime? Infatti, i parenti si nutrono sotto le ali della Politica come l‘usavano una vota la frase siamo prigionieri Politici come se fossimo in un a dittatura del Sud America o Cubana dove la libertà non cosa seria! Quanti amici e conoscenza nelle Forze dell’Ordine ho avuto in passato. Il primo era mio zio uno dei primi mille poliziotti assunti che ne ha subiti tante angherie ma fedele come da vero piedi piatti che fu superato di grado più inutile agente, solo ai benefici di Legge dei Combattenti esendo stato capo dei partigiani. Mi ricordo la sua gioia, quando ebbe il primo listino paga con straordinari, festività e doppi turni a differenza che durante la guerra come MP a fare turni anche di 3 giorni di fila! I moti di Genova dove fu trasferito, poiché giocava a carte con suo cognato Comunista: invece, dovevano portare a Marrangiu questi che da 60 in molti si sono infiltrati nelle Istituzioni solo per arrestare il Progresso e le Riforme. Oggi, si sta come d'autunno sugli alberi le foglie come ristretto di Polizia una fiction visto che sono tutti SMEmorati che Prodi il loro leader offrì solo 10€ lordi e ora rimbrottano e tramano contro Berlusconi che tutto quello che fa, per questi: è solo cacca? Lasciamo stare Di Pietro visto che, per quanto è bravo, al voto, è stato punito anche dai suoi Paesani, forse perchè invidioso dei sacrifici di Berlusconi vedere andare e restare vicino agli Aquilani, mentre lui le definiva passeggiate e, mai visto rimboccarsi le maniche usando quelle carriole a ripulire il Centro! Ora usano la scusa do ‘o Sud? Ma provate a fare un elenco di questi signori forse non sono da 60 in Parlamento e provenienti dal Meridione? Comodo che ce chi ha un c/c ricco acciappa 200ml€ l’anno e reclama che i pensionati e lavoratori non ce la fanno arrivare fine mese? Questi hanno mai avuto problema trovare casa, leasing e prestiti bancari, come Capanna che le okkupava, Celentano, D’Alema e tanti “ Onorevoli? “. Io vi posso citare le frasi che urlava ai comizi di un ex Sindaco del mio Paese, Deputato e Senatore del Pci: “ I miliardi partono da Roma e come un paranco trai i suoi denti granellini di sabbia si disperdono lungo il tragitto” intanto il Paese franava, Infrastrutture obsolete e la pista di “Enrico Mattei ” ancora ferma per il rilancio do’Sud, ma scusate forse, non è stato dal 1960 in Parlamento, come il suo rivale ed alleato Emilio Colombo, Nicola Mancino eccetera? Oggi n vecchio solone vuole darci un Governo di salute Pubblica, ma dimentica che i troppi cannoli nuocciono alla salute come le ciambelle dei poliziotti? Poi, con la Sanità al collasso chi pagherebbe il conto della colite e colesterolo, ancora pantalone? Insomma, anziché dire, “ FINIamola ”, questi vogliono terminare Berlusconi alla faccia del voto a valanga del Pdl e si fregiandosi del Logo Valori e Democratici? http://www.youtube.com/watch?v=j2VizTcMRk4&feature=related

    Report

    Rispondi

  • cerbiatta

    12 Maggio 2010 - 20:08

    Mitico!!! Saluti

    Report

    Rispondi

  • r2

    12 Maggio 2010 - 18:06

    come la penso l'ho detto ma per aiutarla mi permetto di invitarla a chiedere ad un certo dontthefe... che posta inzona. Lui è una mente eccelsa e saprà cosa dire certamente. Saluti

    Report

    Rispondi

  • sarafra

    12 Maggio 2010 - 15:03

    E' impensabile che esistano persone di buon senso che prendano in considerazione le esternazioni di Ciancimino in quanto non affidabile e quindi non credibile.Le sue parole non hanno alcun valore e non meritano attenzione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog