Cerca

Sanità, più tasse per coprire il deficit

Servono piani di rientro nelle Regioni commissariate: Lazio, Campania, Calabria, Molise, Sicilia e Abruzzo

Sanità, più tasse per coprire il deficit
Nuove tasse in arrivo per risanare i deficit sanitari di diverse regioni. Ad annunciarlo è il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro,  che al termine del consiglio dei ministri dichiara: «Il governo ci ha detto che le Regioni con il deficit sanitario dovranno aumentare le tasse fino al ripianamento del deficit stesso».

Il governatore della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, lasciando Palazzo Chigi, ha aggiunto: «Alzeremo le tasse in tutte le Regioni che hanno problemi nel rientrare dal deficit sulla sanità. Speravamo di poter accedere ai fondi Fas ma i ministri competenti prevedono che sia prima approvato un piano di rientro dal deficit e solo dopo sarà possibile accedere ai Fas. Questo è stato solo il primo confronto ma ci rivedremo per concordare le procedure dei piani di rientro. Per quanto riguarda la Calabria abbiamo ereditato una situazione difficile, il piano di rientro approvato lo scorso 17 dicembre dall'amministrazione Loiero ad oggi non è stato ancora rispettato ed il nostro debito è sconosciuto al punto che abbiamo chiesto alla Kpmg di lavorare giorno e notte per certificarlo. C'è chi dice che sia 2,1 miliardi ma altri dicono che sia 1,1 miliardi perché ci sono crediti non quantificati che vantiamo».

Alla riunione erano presenti tutti i Governatori con la Sanità commissariata:  Lazio, Campania, Calabria, Molise, Sicilia e Abruzzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    14 Maggio 2010 - 19:07

    Li avete scelti voi, adesso pagate le vostre scelte.

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra

    14 Maggio 2010 - 11:11

    da "il mattino" di oggi: la sindaca riceverebbe forti pressioni dal suo partito per l'occupazione di 42 poltrone negli enti controllati. E' il momento giusto per continuare a distribuire incarichi e prebende, visto che il governo ha indicato l'aumento delle tasse per ripianare il deficit regionale. La parola tagli non fa parte della elefantiaca ed inefficiente macchina amministrativa del comune di napoli : dalla "monnezza" che fa mostra di se al centro come in periferia, alla raccolta differenziata praticamente inesistente, alla disciplina urbana cosa sconosciuta e forse da attuarsi su altri pianeti, alla forte evasione tarsu, alla inefficienza totale nel riscuotere contravvenzioni. Siamo sinceri con noi stessi almeno una volta: cosa possiamo chiedere ancora alla comunità nazionale ? a parti rovesciate ,non saremmo noi stessi a chiedere di chiudere i rubinetti dei finanziamenti a pioggia?

    Report

    Rispondi

  • uffa

    14 Maggio 2010 - 10:10

    Leggendo che queste regioni aumentaranno le tasse, mi tornano in mente i "volete voi.... " del comizio che Berlusconi ha tenuto a Roma in occasione delle elezioni regionali (tra le regioni in questione ce anche il lazio)

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    13 Maggio 2010 - 21:09

    Siccome continuate a dire che il Nord senza il Sud fallirebbe,eccovi le biciclette gratis.....ora pedalate! Vi dicono nulla gli ultimi dati della CGA di Mestre, comunicati da Bortolussi che è di area Pd? Quattro sono le regioni del Nord che versano molto di più di quanto ricevono ed hanno i conti pressochè in ordine e la Sanità più che buona. Auguri a tutti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog