Cerca

Magistrati si ribellano alla manovra

I tagli agli stipendi punitivi e anticostituzionali. Si valuta forma di protesta

44
Magistrati si ribellano alla manovra
Tra i dipendenti pubblici, i primi a protestare contro i tagli in manovra sono i magistrati. Attraverso una nota dell'Anm, associazione nazionale magistrati, i giudici denunciano i rischi derivanti dalla manovra appena approvata dal governo. Un testo di legge che "mina l'indipendenza della magistratura". E infatti l’Anm proclama lo stato di agitazione e "si riserva di proporre immediate iniziative di protesta" contro "misure inaccettabili per i magistrati e per il funzionamento del sistema giudiziario". La decisione sarà presa sabato.

Al centro della polemica, il blocco degli stipendi. "Le retribuzioni dei magistrati - spiega l’Anm in una nota - vengono colpite tre volte: con il blocco dei meccanismi di progressione economica, con il blocco dell’adeguamento alla dinamica dei contratti pubblici e, addirittura, con un prelievo forzoso sugli stipendi. Sono interventi incostituzionali e palesemente punitivi nei confronti dei magistrati". 

Spiega ancora l'Anm "la progressione economica dei magistrati non è un automatismo, ma è vincolata a periodiche valutazioni di professionalità e l’adeguamento triennale rappresenta soltanto una modalità di allineamento, per giunta ex post, della retribuzione dei magistrati alla media degli aumenti già conseguiti dal personale pubblico contrattualizzato, peraltro con l’esclusione dal calcolo di significative voci retributive dei dirigenti pubblici (che sono quelle, sia detto per inciso, che hanno maggiormente determinato l'aumento della spesa del settore negli ultimi anni)".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Attilio Allatta

    07 Giugno 2010 - 12:12

    I magistrati scioperano? Non mi meraviglio; i magistrati vivono in uno sciopero continuo! . . A casa mia è dal 1982 che attendiamo una sentenza! Ripeto: dal 1982 (dicesi: millenovecento-ottantadue). Vent'otto anni, SIGNORI, vent'otto anni, vent'otto!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    31 Maggio 2010 - 12:12

    per quel c...o che fate prendete almeno dieci volte di più di quello che vi meritate, comunque anche se fate sciopero per protesta nessuno si accorgerà che il sistema si è fermato.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    31 Maggio 2010 - 11:11

    Ho passato un bel po' di tempo per leggere tutti i commenti su questa questione dei magistrati( non meritano la m maiuscola). Sono di infima specie e si dovrebbero autosospendere volontariamente. Mi chiedo: esiste una piccolissima legge fatta, dai FALSI PADRI COSTITUZIONALI, SOLO DI SINISTRA E COMUNISTI, che possa essere impugnata per riportare queste persone in un diritto legato al dovere e legati alla meritocrazia?' Si possono raccogliere le firme per un referendum che possa riportare questi alla normalita'?? Si possono andare a prendere alle uscite dei tribunali e controllare le ore di lavoro che fanno e quanto tempo perdono per le cose loro, quanti assassini, ladri, farabutti, camorristi, mafiosi, lasciano andare liberi per decorrenza dei termini, perche' non fanno il loro lavoro??? Questi soloni si permettono di offendere giornalmente il FAMOSO POPOLO SOVRANO....sovrano di cosa???di morire di fame e di stenti. GETTIAMOLI NELLE F**** DA DOVE ARRIVANO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media