Cerca

Magistrati si ribellano alla manovra

I tagli agli stipendi punitivi e anticostituzionali. Si valuta forma di protesta

Magistrati si ribellano alla manovra
Tra i dipendenti pubblici, i primi a protestare contro i tagli in manovra sono i magistrati. Attraverso una nota dell'Anm, associazione nazionale magistrati, i giudici denunciano i rischi derivanti dalla manovra appena approvata dal governo. Un testo di legge che "mina l'indipendenza della magistratura". E infatti l’Anm proclama lo stato di agitazione e "si riserva di proporre immediate iniziative di protesta" contro "misure inaccettabili per i magistrati e per il funzionamento del sistema giudiziario". La decisione sarà presa sabato.

Al centro della polemica, il blocco degli stipendi. "Le retribuzioni dei magistrati - spiega l’Anm in una nota - vengono colpite tre volte: con il blocco dei meccanismi di progressione economica, con il blocco dell’adeguamento alla dinamica dei contratti pubblici e, addirittura, con un prelievo forzoso sugli stipendi. Sono interventi incostituzionali e palesemente punitivi nei confronti dei magistrati". 

Spiega ancora l'Anm "la progressione economica dei magistrati non è un automatismo, ma è vincolata a periodiche valutazioni di professionalità e l’adeguamento triennale rappresenta soltanto una modalità di allineamento, per giunta ex post, della retribuzione dei magistrati alla media degli aumenti già conseguiti dal personale pubblico contrattualizzato, peraltro con l’esclusione dal calcolo di significative voci retributive dei dirigenti pubblici (che sono quelle, sia detto per inciso, che hanno maggiormente determinato l'aumento della spesa del settore negli ultimi anni)".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Attilio Allatta

    07 Giugno 2010 - 12:12

    I magistrati scioperano? Non mi meraviglio; i magistrati vivono in uno sciopero continuo! . . A casa mia è dal 1982 che attendiamo una sentenza! Ripeto: dal 1982 (dicesi: millenovecento-ottantadue). Vent'otto anni, SIGNORI, vent'otto anni, vent'otto!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    31 Maggio 2010 - 12:12

    per quel c...o che fate prendete almeno dieci volte di più di quello che vi meritate, comunque anche se fate sciopero per protesta nessuno si accorgerà che il sistema si è fermato.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    31 Maggio 2010 - 11:11

    Ho passato un bel po' di tempo per leggere tutti i commenti su questa questione dei magistrati( non meritano la m maiuscola). Sono di infima specie e si dovrebbero autosospendere volontariamente. Mi chiedo: esiste una piccolissima legge fatta, dai FALSI PADRI COSTITUZIONALI, SOLO DI SINISTRA E COMUNISTI, che possa essere impugnata per riportare queste persone in un diritto legato al dovere e legati alla meritocrazia?' Si possono raccogliere le firme per un referendum che possa riportare questi alla normalita'?? Si possono andare a prendere alle uscite dei tribunali e controllare le ore di lavoro che fanno e quanto tempo perdono per le cose loro, quanti assassini, ladri, farabutti, camorristi, mafiosi, lasciano andare liberi per decorrenza dei termini, perche' non fanno il loro lavoro??? Questi soloni si permettono di offendere giornalmente il FAMOSO POPOLO SOVRANO....sovrano di cosa???di morire di fame e di stenti. GETTIAMOLI NELLE F**** DA DOVE ARRIVANO

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    30 Maggio 2010 - 18:06

    Non ha sproposito Di Pietro urla ai quattro venti che in Italia ce Dittatura, questo è vero, salvo che non è Politica, visto che il Paese è zeppo di burocrati, ex Sindacalisti o politici trombati, clientelismo e con loro una marea di nepotismo. Qui sta la verità che non si può nascondere come il gioco delle tre carte, visto che nel sud esiste il doppio o il triplo di personale, negli enti sociali che puntualmente appena si votava, questi erano assunti o addirittura, come successe in Calabria (ndr)negato anche il posto. Cos’appena dopo tutte quelle rivendicazioni del club fuoricorso, che con Capanna andavano a zonzo nel nord. Ora imboscati nelle Istituzioni come i nuovi “ Leoni e Gladiatori ” nell’arena Politica ottenuti posti non per meriti: questi escono ringalluzziti da Sanctorium Travagliando poco con partitini che portano fiumi di denaro nelle loro casse da rimborsi elettorali, senza dare speranze né ai loro elettori, tanto meno al Paese, visto che usano sempre la clava del Giustizialismo che, con media e pure sciuponi, questi Kumpagnuzzi hanno sprecato tante cartucce con papyate, scosse, Spatuzza, Ciancimino e adesso ancora a rimuginare i marroni con la mafia come la strage di Capaci per fare favori alla Politica emergente? Ci chiediamo, quale quella di Destra o quella di Sinistra? Scusate, ma chi ha avuto mano il potere Politico in questi 60 anni Berlusconi? Forza nuovo, visto che senz’altro come Forza Italia non era impegolata, semmai, accusata di essere un partito di plastica e di avanzi del PSI Craxiano. Poi in “ Tangentopoli ” chi prese di mira, non i militanti del Psi moderati? Non dimentichiamo che qualcuno spargeva voce che, il mio amico Bettino Craxi a Hammamet, aveva nel suo caveau, dossier scottanti e per questo veniva protetto. Ad Hammamet un giorno sotto il suo porticato gli chiesi dove fossero qui dossier, Ghino Di Tacco sorridente, mostrandomi un lungo tavolo mi disse: “ Ecco, sono qui, vedi Vincenzo, io mi occupo di mettere in ordine solo di libri “. Ora, facciamo il punto, secondo voi, chi s’è avvantaggiato veramente dal 1992 ad oggi, se non la Sinistra piazzando ai vertici Istituzionali i loro uomini, facendo mancare valori e Democrazia con disarcionamenti e di un Paese ingessato, senza poter fare quelle riforme necessarie per lo sviluppo, ma per colpa di quegli apparati Istituzionali, tutti Sinistrorsi usano ancora il niet Stalinista? Cosa dire nella Rai-Tv che, da Azienda S.P.A che anziché essere regolata con Diritto Privato, chissà perché interviene il Tar e gli Amministratori esautorati dalle loro funzioni di disegnare gli uomini degli azionisti, invece, piazzati uomini di Partiti? A nessuno frega che, se deve essere Pubblica? Perché non trasformarla in Public Company con un azionierato che i cittadino acquisteranno? Invece, il cittadino da un Partito come Idv voleva a tutti i costi come Presidente Leoluca Orlando, e chissà perchè ancora Ra3 in mani Comuniste? Dunque, caro Petrus alias Schiavettones in che mani ce la dittatura? Cos’ per questa Italia valore aggiunto per chiamarsi Repubblica Democratica e l'allora perché un governo ha impedito al leader uno Statista Psi di rientrare in Patria per sottoporsi a un delicato intervento presso l'ospedale San Raffaele di Milano? Questa non fu Dittatura e chi l’applicò? http://www.facebook.com/ http://vincenzoaliasilcontadino.splinder.com/ http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it/

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog