Cerca

Bocchino punzecchia Silvio: "Non ci puoi cacciare dal PdL"

Ennesima presa di posizione dei finiani: "Il partito è la nostra casa e non ci saranno conte"

Bocchino punzecchia Silvio: "Non ci puoi cacciare dal PdL"
L'ultima punzecchiatura dei finiani a Silvio Berlusconi arriva per mano di Italo Bocchino, deputato fra i più vicini al Presidente della Camera che qualche minuto fa in quel di Perugia, a margine della presentazione ai media di Generazione Italia Umbria, ha dichiarato: "Dobbiamo deludere Berlusconi: non c'è la possibilità né di cacciarci né di farci andare via dal Popolo della libertà". Il riferimento, esplicito, va alle dichiarazioni che si sono rincorse per tutto il weekend in relazione alla possibilità che tra Fini e il Cavaliere si giunga a una rottura definitiva, circostanza che implicherebbe la fuoriuscita dal PdL di tutte le figure rimaste legate a Fini. "Il Pdl è la nostra casa e non ci saranno conte - ha proseguito Bocchino - perché noi sosterremo sempre lealmente il governo senza però far venire meno la volontà di porre all'interno del partito, e se questo non ci è consentito all'esterno con l'opinione pubblica, i problemi che riteniamo utili sottolineare". L'ultima stoccata è per il Carroccio, ad sempre nervo scoperto nelle tensioni con Berlusconi, giudicato dai finiani troppo soggiogato dai leghisti: "Ci sta a cuore difendere l'unità nazionale rispetto ad alcune esagerazioni della Lega Nord".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alduzzo

    09 Luglio 2010 - 16:04

    Bocchino sembra il piu' interessato a creare il casino che possa far saltare Berlusconi. Sempre naturalmente nell'illusione che, se salta Berlusconi, il PDL diventa automaticamente il partito di Fini col contemporaneo consenso dei fedeli del Premier e dell'elettorato. Povero illuso. E' comprensibile che tre anni di Governo Berlusconi non gli forniscano - specialmnente ora - grandi chances per il futuro, ma oltre a far annegare Fini, si e' gia' creato una immagine che non l'aiutera' certo nel futuro.

    Report

    Rispondi

  • igna08

    09 Luglio 2010 - 12:12

    Per prima cosa vorrei dire a gicchio38 post del 7/7 ore 8, che i morti, tutti, devono riposare in pace, a prescindere. Parliamo invece di Bocchino. quando parla : *il partito è la nostra casa.....* Faccio notare al Signo Bocchino che in ogni casa che si rispetti, tutti possono parlare, esporre le proprie idee, ma l'ultima parola spetta al capo famiglia , in casa mia si usa così. Se il Signor Bocchino non si trova a suo agio, può andarsene, anzi, deve andarsene.

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    07 Luglio 2010 - 09:09

    Ubik QUESTA NOTTE HO SOGNATO LA BONANIMA DI (ALMIRANTE) CHE HA PRESO FINI A CALCI NEL SEDERE ,E GLI HA TOLTO LA SEDIA DI PRESIDENTE DEL SENATO, E IL POVERO FINI È CADUTO, COL CULO PER TERRA : MI SON FATTO UNA RISATA.......... UBIK SAI: CHE QUESTO SI STÀ AVVERANDO NON È FANTASTICO?????????????????????? POI COME DICI DI PORTARMI BERLUSCONI A CASA PER PIMO VIVO ALL`ESTERO E NON HO FIGLIE ,MOGLIE , SORELLE ,OPPURE UNA MADRE, GIOVANE; MA SE TU HAI SORELLE ,FIGLIE MOGLIE, O UNA MADRE GIOVANE : SO CHE TU NON HAI MOLTO PER CERTE COSE PERCHÈ DEVI CORREGGERE CI PUOI INVITARE A CASA TUA? MA POI CHI SPAZZA VIA LA MONNEZZA CHE SARESTE; VOI TUTTI DELL`OPPOSIZIONE CHE DAL DOPO GUERRA FINO A POCO FÀ ;AVETE FATTO TANTO DANNO ; CHE SOLO BERLUSCONI PUÒ FARLO INCHIODATEVELO (RINTA A CAPA)

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    07 Luglio 2010 - 08:08

    Non esserne tanto sicuro, piccolo bocchino, perchè esiste quel popolo grazie al quale tu, ora, occupi quel posto che da tanta baldanza a te e al tuo compare spilungone. Il vento può cambiare, anzi deve cambiare altrimenti lo faremo cambiare noi e non come siete abituati voi, da vecchie memorie, con la camicia nera e il manganello, ma noi potremo usare i forconi. Anche il re di francia si credeva intoccabile e finì sulla ghigliottina. Anche un tuo antenato si credeva invincibile e finì prima ucciso e poi portato in piazza San Babila esposto al pubblico disprezzo e dispregio per una settimana. E chi sei tu piccolo moscerino che ti permetti di dire "tanto non ci puoi cacciare". Per volontà di credi che ti troci a quel posto??????????????????????????????????? Piccolo bocchino........................................................................................... Uno dei tanti gicchio38

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog