Cerca

Il Cav: "Il PdL è nato per sconfiggere partitocrazia e correnti"

In un breve incontro a Palazzo Grazioli con gli ex "azzurri", Berlusconi ricorda gli obiettivi del Popolo della Libertà

Il Cav: "Il PdL è nato per sconfiggere partitocrazia e correnti"
"Il Pdl è nato per sconfiggere la vecchia partitocrazia e la vecchia logica delle correnti, da qualunque parte provengano". A ribadirlo è il presidente del Consiglio e fondatore del partito, Silvio Berlusconi, in una nota diffusa al termine della riunione a Palazzo Grazioli con gli ex "azzurri" della vecchia Forza Italia. Al vertice, infatti, non hanno partecpato gli ex di An: erano assenti, tra gli altri, il capogruppo al Senato Maurizio Gasparri e il coordinatore Ignazio La Russa.

Nella nota il Cavaliere ricorda che "il Pdl è nato come movimento popolare, espressione diretta degli elettori, per amalgamare tutte le tradizioni politiche del centrodestra, per sconfiggere così la vecchia partitocrazia e la vecchia logica delle correnti, da qualunque parte provengano".

Oltre al premier erano presenti Denis Vertini, Sandro Bondi, Fabrizio Cicchitto, Angelino Alfano, Niccolò Ghedini e Gaetano Quagliariello. Nessuno al termine dell'incontro ha rilasciato dichiarazioni.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Odescalchi

    14 Ottobre 2010 - 18:06

    Povero Berlusconi. Il famelico branco dei partiti e delle correnti lo mangerà.Questo branco difende se stesso e sopravvive a tutti i partiti e a tutto, ogni tanto lascia qualche vittima,generalmente i più deboli, sul territorio per nutrire altri predatori.Chi fà parte dei dei lupi non si trasforma in agnello. Le dichiarazioni non bastano purtroppo.Le minoranze silenziose non hanno, almeno da noi, fatto la storia.Mai visto pecore assalire lupi.

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    07 Luglio 2010 - 07:07

    ED E' PER QUESTO CHE TANTI ITALIANI HANNO DATO IL LORO VOTO. LO SCHIFO CHE SI VEDEVA NELLA VECCHIA REPUBBLICA E CHE FACEVA DURARE I GOVERNI MEDIAMENTE UN ANNO E CHE CI HA LASCIATO UN DEBITO PUBBLICO FRA I PIU' ALTI NEL MONDO NON VOGLIAMO NEANCHE RICORDARLO. LO SCHIFO E VOLTAGABBANA CHE STA DANDO ORA LO SPILUNGONE E IL PICCOLO bocchino DEVONO ESSERE CANCELLATI DALLA NOSTRA MEMORIA COSI' COME STIAMO CANCELLANDO PIANO, PIANO LE NEFANDEZZE DEL PERIODO FASCISTA CHE LO SPILUNGONE NON HA VISSUTO DI PERSONA E CHE FA FINTA DI AVER CANCELLATO LUI. SI DICE ADDIRITTURA CHE VOGLIA CAMBIARE CAMICIA; VUOLE PROVARE QUELLA ROSSA. SI ACCOMODI. IL POPOLO HA ABBATTUTO SPILUNGONI MOLTO PIU' ALTI DI LUI. CHE QUALCUNO GLIE LO RICORDI. GICCHIO38

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    06 Luglio 2010 - 22:10

    Se c'è una cosa a cui non ho proprio mai creduto,è lo sconfiggere la partitocrazia e le correnti.L'intenzione sarebbe buona,ma siamo in Italy,costruita con lacci e lacciuoli intenzionalmente,cosicchè si dice di fare tutto e non si può fare niente(status quo).Il Cav deve rendersi conto che nessuno vuole veri cambiamenti.Cos'altro farebbero i politici di mestiere?E gli... esimi legulei?Gli elettori italiani,cadono dalla padella alla brace,basta saperli abbindolare per bene,con demagogia,falsità.Hanno memoria corta;presto esigono privatezza,poi strumentalizzati non la vogliono più e così con tutte le altre cose.La sx è stata al governo per due volte di recente ed ha solo posto tasse per fare cassa;colpendo chi?Colpendo la fascia più larga e sicura,cioè,quella più facile a reddito fisso.Di conflitto di int.ssi strombazzato,mai legiferato,di caccia agli evasori nisba,anzi hanno spaventato i risparmiatori,dovevano piangere,così hanno portato i soldini all'estero.Ora dicono le stesse cose.

    Report

    Rispondi

blog