Cerca

Berlusconi: dalla "politica del cucù" al messaggio per gli imprenditori

Il Premier ha sottolineato che il G8 deve continuare a esistere e "coloro che sono in difficoltà possono contare sul Governo"

Berlusconi: dalla "politica del cucù" al messaggio per gli imprenditori
Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha sottolineato oggi al Forum Euro-Mediterraneo di Milano che «i Paesi del G8 hanno confermato che il quest'ultimo deve continuare a esistere perché ha un ruolo molto importante, quello di unire i leader degli otto paesi più industrializzati». E ha anche aggiunto: «Ho letto che il G8 è superato e vorrei dirvi che c’è davvero divorzio di certa stampa dalla realtà. Ritengo, inoltre, che il G8 sia un momento di coesione, di cordialità e di amicizia, tra leader vecchi e nuovi, che creano rapporti utili per risolvere i problemi».

E il Presidente Berlusconi ha poi proseguito il suo discorso, citando e ironizzando sulla "politica del cucù", coniata dal Premier per sottolineare una politica basata su rapporti di apertura e di amicizia: «Ho inaugurato io la politica del cucù"- ha esordito, citando a supporto l'episodio in cui ha scherzato con la cancelliera tedesca, Angela Merkel. In parole povere, la tanto citata "politica del cucù" sarebbe dunque quella in cui "si cerca di capire gli altri». E si tratta di «un'amicizia» che Berlusconi ha dichiarato di avere con tutti i Paesi del Mediterraneo, con cui si possono risolvere «buona parte delle questioni, mediante una telefonata». Ha inoltre aggiunto che «la barriera costituita da rapporti politici burocratici e difficili è una di quelle su cui il Governo ha lavorato molto per togliere. Il Governo stesso è direttamente a disposizione per risolvere i problemi anche di un solo, singolo imprenditore».

Berlusconi è poi passato a commentare il G20, sostenendo di lascare «che il Governo italiano si assuma il merito sul fatto che, nell'ultimo G20 di Toronto, non sia stata decisa alcuna tassa sulle banche o sulle transazioni finanziarie». Secondo il Cavaliere, infatti, «sarebbe stata solo una gabbia dal momento che - negli incontri dei Grandi della Terra - queste misure sarebbero passate nel dimenticatoio».

E un messaggio  stato lanciato a tutti i 200 imprenditori italiani, presenti al Forum: «Il Governo è a disposizione per risolvere i problemi. Io stesso sono qui anche come rappresentante ad interim dello Sviluppo Economico - e ha ribadito che - il Governo è raggiungibilissimo. Tutti quelli che hanno un problema possono contare su un Governo assolutamente disponibile, una rete diplomatica assolutamente disponibile e sui i nostri ambasciatori, straordinari rappresentanti delle nostre aziende. Vedo prospettive molto buone e una volontà concreta di procedere». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    13 Luglio 2010 - 11:11

    i finanzieri facessero davvero l loro lavoro invece di chiudere un occhio e magari entrambi in cambio di bustarella forse potremmo avere meno evasori. Ma se la magistratura acconsente perchè questo avvenga, non è colpa completamente del governo ma di chi non è responsabile del posto che occupa

    Report

    Rispondi

  • paolino46

    12 Luglio 2010 - 20:08

    Che Berlusconi sia d'accordo per tassare le banche o meno, per queste non cambia niente, non è di alcuna importanza. La eventuale differenza la paga sempre l'utente finale .

    Report

    Rispondi

  • delusodasilvio41

    12 Luglio 2010 - 18:06

    Beato te che te ne stai a goderti la tua meritata pensione all'estero e non sei in Italia, a dover subire, giorno dopo giorno, le nefandezze di questo inqualificabile Governo. Dalla politica internazionale del cucù, all'economia del rubabandiera, alle riforme dei quattro cantoni, promesse non mantenute, confronti inconcludenti,ordini contrordini, poi ordini e di nuovo contrordini, sivota no non si vota, fiducia o sfiducia, Casini, guai a Casini, mai con Bossi, si forse, battute sconce, barzellette anche,e pure vecchie. Chiacchere, proclami, un vuoto etico senza precedenti. BAH!

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    12 Luglio 2010 - 17:05

    A Dek, ho capito sei un filosofo e intellettuale ma in Italia tipi come voi altri c´è ne sono a tonnellate ma grazie a ((Berlusconi che intelligentemente ha pensato alle ruspe e incominciare a pulire la spazzatura, ma purtroppo non si può fare i miracoli)) ogni cosa ha il suo tempo!!!! Sig. Dek, e i tuoi amici filosofi ,giornalisti di quattro soldi.. Non soni i punti ne le virgole la grammatica o il latino che fa l´uomo. Ma perché non pensate a quei quattro delinquenti che hanno organizzato quel maledetto sciopero dei trasporti mettendo tante persone in difficoltà! con questo caldo micidiale!senza pensare quella povera gente in viaggio? Questi sig. Sanno la grammatica e il (Latrino) e non fanno sbagli come te vero???

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog