Cerca

Bondi contro Bocchino: "Ha un ruolo nefasto"

Il coordinatore PdL al deputato finiano: "Punta sulla logica della provocazione anziché sul confronto"

Bondi contro Bocchino: "Ha un ruolo nefasto"
Non si placano gli scontri in seno al Popolo della libertà: la spaccatura tra finiani e berlusconiani appare sempre più evidente. Sandro Bondi è tornato ad attaccare Italo Bocchino, il quale aveva chiesto ieri le dimissioni di Denis Verdini coinvolto nell'inchiesta sull'eolico. "Leggendo l'ennesima esternazione dell'onorevole Bcchino, mi confermo nella convinzione che il suo ruolo nel dibattito interno al nostro movimento politico sia nefasto", ha detto il coordinatore del PdL in una nota inviata ai mezzi d'informazione.   "L'onorevole Bocchino, infatti, punta continuamente sulla logica della provocazione piuttosto che su quella del confronto alto e costruttivo, che invece sarebbe necessaria per affrontare i problemi e superare le incomprensioni", ha insistito. Pronta la replica di Bocchino: "Sono sorpreso dalle parole di Bondi. Come si fa a considerare nefasto l'atteggiamento di chi chiede trasparenza e pulizia morale e difendere autori di episodi imbarazzanti per il Pdl?".
Bocchino, da parte sua, nelle scorse ore era stato molto esplicito: "
Berlusconi deve risolvere il caso Verdini come ha risolto il caso Brancher" aveva affermato il finiano. "Da amico mi auguro che Verdini sappia dimostrare la sua innocenza" ma "dal punto di vista politico c'è un enorme problema di opportunità che il premier non può far finta di non vedere". Bocchino aveva invocato dimissioni anche per Ernesto Sica e Nicola Cosentino: "La cosa davvero preoccupante è il risvolto di malcostume nel partito".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    14 Luglio 2010 - 12:12

    " Lamb " Se la memoria non mi inganna , il plebiscito di Berlusconi era douto al fatto che gli Italiani erano stanchi della vecchia politica , dove si chiaccherava tanto , si inciuciava e non si combinava niente , nonostante l'economia globale del tempo non era disastrosa come oggi.Non confonda la dinamicità di Silvio come una caricatura del dittatore.I veri dittatori ti eliminano fisicamente , quindi se vogliamo rimanere nel ramo serio della discussione , cominciamo con il dire che Berlusconi come formazione,carattere , esperienze , non è assolutamente un politico, ma un uomo di azione.Quindi lo lasci lavorare e al termine del mandato giudicherà i risultati reali , cioè il massimo ottenibile con la situazione attuale.

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    14 Luglio 2010 - 07:07

    Oltre al ruolo ha anche il volto nefasto. On. Bondi ma non è ancora chiaro che il piccolo bocchino non è altro che il megafono dello spilungone che mastica sempre giuigam. La pelle era nera e non cambierà mai di colore. Lasciateli perdere; non dategli alcuna importanza, come se non esistessero più sulla faccia della terra. Piuttosto riunite, quanto prima il massimo organo collegiale e mettete i paletti in modo tale che chi va contro il suo stesso partito venga immediatamente espulso senza possibilità di ripensamento. FATELO, PER FAVORE FATELO, NON NE POSSIAMO PIU' DI QUESTA SITUAZIONE. SIAMO STANCHI, VOGLIAMO UN GOVERNO STABILE E COESO SENZA FRANCHI TIRATORI CHE ORAMAI SAZI PER QUANTO HANNO OTTENUTO, ORA SI PERMETTONO DI SPUTARE NEL PIATTO DA CUI SI SONO SATOLLATI. NON VOGLIAMO TRADITORI. SIAMO UN POPOLO LIBERO E ONESTO PUNTO

    Report

    Rispondi

  • interdetto

    13 Luglio 2010 - 23:11

    PREMIER berlusconi s. MIN.difesa Dell'utri,MIN.giustizia Previti,MIN.esteri Cosentino,MIN.politiche sociali Zacchei/Mele,MIN.agricoltura Verdini,MIN.cultura Brancher,MIN.rapporti col Parlamento Fitto,MIN.tesoro Scajola.......ahahahah

    Report

    Rispondi

  • valerio45

    13 Luglio 2010 - 20:08

    Bondi,ritorna a Fivizzano e prova se c'e'la fai a riproporti a sindaco ,ma la vedo dura per te visto che sei stato sconfitto da un comunistello alle scorse provinciali di (MS) e anche perche'berlusca ha perso credibilita' dal suo elettorato il quale e'stato tradito da tutto il P'DL,presto la resa dei conti se Fini lo vorra'.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog