Cerca

L'Italia dei Valori sfiducia Caliendo al Senato

Dopo Brancher e Cosentino, altra grana per il Governo. I capogruppo IdV: "Implicato nella P3, inopportuno che segua il ddl intercettazioni"

L'Italia dei Valori sfiducia Caliendo al Senato

Dopo Aldo Brancher e Nicola Cosentino (costretti alle dimissioni per evitare le mozioni di sfiducia), un altro esponente del Governo rischia di trovarsi molto presto con le spalle al muro. Oggi, infatti, l’Italia dei Valori ha presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Giacomo Caliendo, il sottosegretario alla giustizia del Governo Berlusconi, implicato nelle indagini sull’ormai celeberrima P3. (VOTA IL SONDAGGIO SU LIBERO-NEWS.IT)
"Il sottosegretario Caliendo non può restare al suo posto. Quanto sta emergendo a suo carico è gravissimo".
Questa la motivazione con cui i capigruppo dell’IdV al Senato e alla Camera, Felice Belisario e Massimo Donadi, hanno motivato il provvedimento.
"Non è ammissibile che un sottosegretario alla Giustizia partecipi a riunioni segrete per influenzare decisioni politiche, appalti, processi e per provare a condizionare il voto della Corte Costituzionale sul cosiddetto Lodo Alfano. Caliendo deve andare a casa – concludono Belisario e Donadi –. La mozione di sfiducia è un atto dovuto. Auspichiamo, nell’interesse del Paese, che altre forze di opposizione la sostengano".

A proposito delle altre forze politiche che potrebbero appoggiare la mozione, il Pd per il momento ha scelto la soluzione soft, non specificando se appoggerà l’iniziativa del gruppo di Antonio Di Pietro. La richiesta dei democratici, infatti, è quella di sollevare Giacomo Caliendo dall’incarico si seguire l’iter del ddl intercettazioni "perché politicamente inopportuno" visto il suo coinvolgimento nell’inchiesta sulla cosiddetta P3.

Sfiducia – Per quanto riguarda la calendarizzazione della mozione di sfiducia, l’IdV spera che il Presidente del Senato, Renato Schifani, fissi una seduta prima della pausa estiva. La risposta della seconda carica dello Stato, però, arriverà solo la prossima settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    21 Luglio 2010 - 18:06

    Ma veramente hai fatto commenti sugli articoli??? non me ne ero accorto, io ho letto sempre da parte tue solo cagate. PD fatto di ladri anarchici laureati ahahahah e farabutti.

    Report

    Rispondi

  • ubik

    21 Luglio 2010 - 14:02

    Oramai sarà un mesetto buono che commento gli articoli di questo giornale. Ancora non ti ho visto scrivere un argomento.

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    21 Luglio 2010 - 13:01

    Ma è mai possibile che nessuno pensi di sfiduciare il grande di pietro, indagato per frode nei confronti dello stato, e più volte contestato per le sue frequentazioni di persone dalle dubbie qualità ? Questa persona non dovrebbe sedere in parlamento. Io mi chiedo quando la Magistratura, non la magistratura, si accorgerà di questo squallido individuo che getta discredito su tutta la sua ex categoria di appartenenza.

    Report

    Rispondi

  • QtMik

    21 Luglio 2010 - 12:12

    Mai come ora vi possono tornare utili le gambe... per scappare. Finchè siete in tempo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog