Cerca

Corte dei Conti, allarme corruzione: "Manca l'etica"

Intervento del nuovo presidente, Luigi Giampaolino: "Venuto meno il rispetto sacrale del denaro pubblico"

Corte dei Conti, allarme corruzione: "Manca l'etica"
Dopo le sollecitazioni di Pierferdinando Casini, la questione morale finisce al centro del primo incontro con i giornalisti del nuovo presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino. Ne esce una visione dell'Italia alquanto desolante. Il paese attraversa “un momento non facile” a causa “dell’aspetto plurale delle istituzioni, le difficoltà economiche” e per via dell’esistenza di un vero e proprio “patema morale”, spiega il neonominato. Quindi, per contrastare la diffusione dei comportamenti scorretti, “è necessaria una sensibilità etica più rilevante”.

Corruzione diffusa, il male primordiale che affligge il nostro sistema e che più volte è stato denunciato nell'ultimo periodo dalla Corte dei Conti. Manca “il senso del pubblico impiego come dovere etico” e mancano “rispetto e remore che si devono avere nell’accostarsi alle pubbliche risorse” perché è venuto meno “il rispetto sacrale del pubblico denaro”, commenta Giampaolino. Causa del male, secondo il nuovo presidente, è il trionfo del privato sul pubblico: "Ho avvertito l'impossessamento dell’ufficio da parte dell’impiegato privato, come se l’ufficio fosse diventato dei liberi professionisti che vi si appoggiano". In sostanza, conclude, "è venuta meno l'immedesimazione del soggetto con l’ufficio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • z.signorini

    28 Luglio 2010 - 19:07

    Ma questi buffoni credono di aver scoperto l'acqua calda? Che ascoltino il popolo e allora capiranno quanto stanno sulle palle questi buffoni mafiosi, massoni

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    28 Luglio 2010 - 13:01

    Caro Presidente è necessario rivedere tutte le modalità di assunzione per coloro che dovranno rappresentare le Istituzioni di primo piano. Oggi, abbiamo di tutto e di più ma manca il rispetto e la saggezza dell'etica morale e professionale.

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    27 Luglio 2010 - 18:06

    ...più spreconi è proprio la Corte dei Conti ma siccome controlla se stessa...tutti zitti!

    Report

    Rispondi

  • powerinvest

    27 Luglio 2010 - 18:06

    Giocano a sponda? Casini tira una pallina, il nuovo Presidente della Corte dei Conti scopre l'acqua calda, incredibile, ma tutte queste banalità perchè dobbiamo subirle?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog