Cerca

Napolitano: "Salvaguardare la continuità della vita istituzionale"

Il capo dello Stato resta "estraneo alle decisioni interne ai partiti", ma esorta la classe politica a considerare l'interesse generale del Paese

Napolitano: "Salvaguardare la continuità della vita istituzionale"
Nel coro di voci che ha visto contrapporsi oggi finiani e berlusconiani, maggioranza e opposizione, mancava l'appello della più alta carica dello Stato. Il monito di Napolitano arriva alla fine di una lunga giornata, dopo la conferenza stampa del presidente della Camera, Gianfranco Fini, e le considerazioni del premier Silvio Berlusconi in un audiomessaggio ai Promotori della Libertà.

Il messaggio - Nel corso di un incontro con i vertici del Pd, Giorgio Napolitano - si legge in un comunicato del Quirinale - ha messo in evidenza come "ritenga doveroso restare estraneo al merito di discussioni e decisioni interne ai partiti. Egli non può invece non richiamare la necessità di salvaguardare la continuità della vita istituzionale, nell’interesse generale del Paese".

L'incontro con Bersani - Nel pomeriggio il presidente della Repubblica ha ricevuto il segretario Pier Luigi Bersani con i presidenti dei gruppi parlamentari del Senato e della Camera, Anna Finocchiaro e Dario Franceschini, acconsentendo a una loro richiesta. Durante l'incontro il leader del Pd avrebbe manifestato l’esigenza, già sollevata alla Camera, di un confronto in Parlamento sulla situazione politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stagnino

    03 Agosto 2010 - 10:10

    Bersani perchè non avete fatto luce sulla strage di Bologna?Dopo 30 anni? Sig. Presidente, Quando volete far luce alla strage di Bologna ormai sono passati 30 anni? Se questo fosse successo in Germania quei delinquenti figli di buone mamme già fossero in libertà! Mentre in Italia dopo di 30 anni si cerca ancora i colpevoli. Perchè i nostri politici hanno voluto evitare che si facesse chiarezza? Ma non pensate a quelle vittime innocenti hanno dovuto pagare con la loro vita senza nessuna colpa? E i poveri famigliari che forse quolcuno già sarà morto senza aver visto come sarebbero stati giustiziati quei quattro deklinquenti

    Report

    Rispondi

  • Cipollina4040

    31 Luglio 2010 - 16:04

    BRAVO!!! FUTURO LIBERO GIUSTO! SU NAPOLITANO!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    31 Luglio 2010 - 15:03

    CHI DEVE TEMERE SE SI VOGLIONO SOVVERTIRE LE ISTITUZUIONI SONO SOLO COLORO CHE SI PONGONO CONTRO QUANTO SANCITO DA TUTTI GLI ARTICOLATI DELLA CARTA COSTITUZIONALE Signor Presidente, se tra i contraenti facenti parte delle Istituzioni c'è chi voglia strafare, Lei, non ha altro da fare che far presente a costoro che a tutelare sia il buon governo che la funzionalità di tutte le Istituzioni c'è LA COSTITUZIONE.

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    31 Luglio 2010 - 13:01

    Mi sembra giusto e doveroso. Ma qual'è questo interesse? E che significa:salvaguardare la continuità della vita istituzionale? A me sembra che la regolarità della vita istituzionale sia già stata messa in discussione da fini quando invece di essere extra partes si è messo a fare politica. Il bello è che continua a farlo imperterrito senza che nessuno, tranne Berlusconi,ha il coraggio di farglielo notare. In effetti una salvaguardia della vita istituzionale dovrebbero essere le dimissioni di fini, visto che è ormai al di fuori delle istituzioni. Ma da quest'orecchio fini non ci sente! Sarebbe interesse del paese un governo in mano a chi non ha vinto le ultime tre elezioni? Mi sembrerebbe una vera porcata. Ovviamente i vari bersani e d'alema è quello che vorrebbero: andare al governo senza vincere le elezioni! Ma sarebbe nell'interesse del paese? Caro Presidente, aspetti un pò e se cade questo governo indica immediatamente nuove elezioni, è quello che vuole il paese!Niente governissimi!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog