Cerca

Napolitano al Csm: "Rigorose regole contro le squallide consorterie"

Il Presidente della Repubblica ha lanciato l'appello ai magistrati: "norme deontologiche da rispettare per le toghe"

Napolitano al Csm: "Rigorose regole contro le squallide consorterie"
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è tornato a puntare il dito contro le "squallide consorterie", durante la cerimonia al Quirinale per il passaggio di consegne tra il vecchio Csm e l'insediamento del nuovo.

Il Capo di Stato ha sottolineato la necessità di "rigorose regole deontologiche per i magistrati e per gli stessi componenti del Consiglio" in maniera tale che il sistema giustizia e la magistratura riacquistino "prestigio e consenso tra i cittadini". Napolitano ha quindi continuato, riferendo che "A ciò si potrà dedicare, con la necessaria ponderazione, il nuovo Csm, anche alla luce di vicende recenti, di ampia risonanza nell'opinione pubblica, e di indagini giudiziarie in corso, di fenomeni di corruzione e di trame inquinanti che turbano e allarmano, apparendo essi, tra l'altro, legati all'operare, come ho di recente detto, delle squallide consorterie, di cui, tuttavia, spetterà alla magistratura accertare l'effettiva fisionomia e rilevanza penale".

Per il Colle è fondamentale "alzare la guardia nei confronti di deviazioni che finiscono per colpire fatalmente quel bene prezioso che è costituito dalla credibilità morale e dall'imparzialità e dalla tezietà del magistrato". «Già nella risoluzione adottata dal Csm il 20 gennaio di quest'anno - ha ricordato Napolitano, durante il discorso di saluto dei nuovi componenti del Csm, si è mostrata consapevolezza della percezione da parte dell'opinione pubblica che alcune scelte consiliari siano in qualche misura condizionate da logiche diverse, che possono talvolta affermarsi pratiche spartitorie rispondenti ad interessi lobbistici, logiche trasversali, rapporti amicali o simpatie e collegamenti politici".

Riforme- Le annunciate riforme in materia di giustizia dovranno garantire "un corretto equilibrio istituzionale" ha sottolineato Napolitano, attendendo testi di proposte da discutere in Parlamento, "per fare quel che mi compete".

Membri laici-
Membri togati e membri laici del Csm formano "un tutto unitario" e "gli eletti dal Parlamento non sono rappresentanti di singoli gruppi politici, di maggioranza e di opposizione" ha ribadito il capo dello Stato.

Il Vicepresidente uscente, Mancino- Rivendica la bontà dell'operato del Csm uscente il Vicepresidente Nicola Mancino. "Nei quattro anni di consiliatura, pur tra polemiche e scontri, abbiamo avuto sempre a cuore il prestigio della magistratura, a difesa dell'autonomia e dell'indipendenza dei giudici. Abbiamo lavorato per il ripristino di quel rispetto che è la cifra di ogni riconosciuta autorevolezza. La magistratura deve recuperare quel segno distintivo di un ruolo e di una funzione che in ogni ordinamento democratico fanno la differenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    03 Agosto 2010 - 11:11

    Purtroppo anche per te c'e' risposta negativa, quella del mio post 31/07/2010 alle 20.52. Cordialmente :)

    Report

    Rispondi

  • stagnino

    03 Agosto 2010 - 10:10

    Bersani perchè non avete fatto luce sulla strage di Bologna?Dopo 30 anni? Sig. Presidente, Quando volete far luce alla strage di Bologna ormai sono passati 30 anni? Se questo fosse successo in Germania quei delinquenti figli di buone mamme già fossero in libertà! Mentre in Italia dopo di 30 anni si cerca ancora i colpevoli. Perchè i nostri politici hanno voluto evitare che si facesse chiarezza? Ma non pensate a quelle vittime innocenti hanno dovuto pagare con la loro vita senza nessuna colpa? E i poveri famigliari che forse quolcuno già sarà morto senza aver visto come sarebbero stati giustiziati quei quattro delinquenti. Tu grillo di tante stronzate che hai detto alla RAI . Perchè, non hai mai parlato di Santoro ed altri; quanti milioni di euro hanno incassato e quanti spacciatori e consumatori di droga ci sono, che tu sai ?? Vergognatevi! Sig. Masi pensate di non fare più porcate alla RAI; perchè è nostra!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • FrancoPo.

    03 Agosto 2010 - 03:03

    Tra le squallide consorterie sono comprese le toghe rosse?

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    02 Agosto 2010 - 13:01

    Fini adesso sei allo stesso livello del Baffo, terr....ta Sono passati molti anni da quando il baffo nautico lanciava bombe molotov su padri di famiglia in divisa e oggi prova a lanciare bombe di carta straccia dal basso del suo senso democratico secondo il quale, il politico più votato dagli italiani deve essere cacciato dal governo ad opera dei soliti ignobili. La magistratura all´ora complice! Certo il baffetto, oggi PD: e con gli UDC. devono difendere la magistratura!! Come dice il proverbio ((amor con amor si paga ))??? Voi avete rovinato L´Italia . in circa 60 anni avete concordato 51 governi ,avete sporcato, il popolo italiano ; vergognatevi,non siamo più padroni nelle nostre case, nemmeno al mare ci si può stare tranquilli ,ogni minuto arriva,un vù cumpra! E noi, vi abbiamo scacciati. Questa è stata la vera dittatura che ha favorito ed ha alimentato a far rinascere la corruzione. Che abbiamo subito, dal dopo guerra sino a poco tempo fa . Noi non vi vogliamo PIÙ !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog