Cerca

Fini, si complica il giallo della casa a Montecarlo

Una carta stima il valore dell'appartamento a 250mila euro. Ma l'immobile vale circa 3milioni. E la Tulliani smentisce Il Giornale

Fini, si complica il giallo della casa a Montecarlo
Si parla di 322.980,24 euro. Sarebbe questo il prezzo a cui la casa di Montecarlo dove oggi alloggia il fratello della compagna di Gianfranco Fini sarebbe stato ceduto da Alleanza nazionale alla società offshore "Printemps Ltd" con sede ai Caraibi.

La cifra è il risultato di una perizia che gli amministratori di An, all’epoca guidata da Fini, hanno commissionato per valutare la casa ricevuta in eredità dalla contessa Anna Maria Colleoni (dove oggi vive, invece, il fratello di Elisabetta, Giancarlo Tulliani, la compagna del presidente della Camera). La risposta, allora, fu di 255.535,24 euro.  E così la plusvalenza della casa, cioè più di 67mila euro, nel 2008 sarebbero stati iscritti tra i proventi del partito.

Qualcosa però non torna. Perché il prezzo del mercato della casa è stimato attorno ai 25mila euro al metro quadro. Dunque viene valutata circa 3milioni di euro. Ma nonostante tutto Fini non fa luce sulla vicenda. Non c’è nessuna risposta per spiegare come quella casa venduta sia finita nelle mani del cognato del Presidente della Camera: né Fini né gli amministratori che da lui dipendevano hanno dato una spiegazione in pubblico. Anzi.

Ieri, dopo una settimana di silenzio, l’ex leader di An non spiega come mai l’appartamento lasciato in eredità ad An sia finito in uso a suo cognato e ha incaricato il suo portavoce, Fabrizio Alfano, di smentire tutto, annunciando querele a il Giornale di Feltri che per tutta risposta ha detto: «Ha annunciato che vuole querelarci? Quereli pure. Ride bene chi ride ultimo».

La Tulliani smentisce su Gaucci - Oggi, con una lettera dei suoi legali alla direzione del quotidiano, Elisabetta Tulliani, compagna del Presidente della Camera, definisce "false, inesistenti e diffamatorie" le notizie riportate in questi giorni negli articoli del vicedirettore Alessandro Sallusti, secondo cui l'imprenditore Luciano Gaucci l'avrebbe denunciata per appropriazione indebita, al termine della loro relazione. Motivo per cui i legali della signora chiedono al Giornale di pubblicare integralmente il testo della smentita. Nella lettera si legge che "tra la Sig.ra Tulliani ed il Sig. Gaucci è pendente soltanto una controversia civile dinanzi al Tribunale Ordinario di Roma per l'accertamento della titolarità di un complesso di beni immobili e mobili". Nessun procedimento penale. Per quanto riguarda gli immobili, attribuiti erroneamente a Gaucci, questi sarebbero stati acquistati dalla Tulliani con il denaro di una vincita all'Enalotto. Parte del premio  inoltre sarebbe stato affidato a Gaucci per investimenti e mai restituiti alla donna che adesso li rivendica nel giudizio civile in corso.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antonioernesto

    24 Settembre 2010 - 15:03

    prima Gaucci, poi il superenalotto, poi Fini...ma non vi sembra un po' troppo fortunata questa biondina?

    Report

    Rispondi

  • paola leonardi

    11 Agosto 2010 - 10:10

    che delusione, cosa avrà fatto la signorina tulliani tra le lenzuola per poter prima fregare gaucci e poi fini? dovrebbe dare ripetizioni alle escort di tutto il mondo. sembrerà paradossale ma credo che la signorina tulliani pensava di poter seguire la carriera di Carlà e diventare la prima donna, moglie del primo ministro (dopo aver fatto le scarpe a Berlusconi) non è fantapolitica ma credo che abbia "spinto" per accellerare i tempi. povero Fini che grande uomo politico. ..... che razza di consiglieri! in italia si perdona la corruzione o la P3 di turno , ma la "robba" no specie quando la si è guadagnata con il sudore di una certa zona anztomica. Fini è finito e credo che i parlamentari che lo hanno seguito (Maroni che ingrata... da signorina nessuno a parlamentare senza qualità) si morderanno non solo i gomiti ma anche i talloni. che sprovveduti!

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    11 Agosto 2010 - 00:12

    (((FINI TU ZITTO ZITTO , INSIEME, ALLA TUA SUOCERA, TUA MOGLIE E TUO COGNATO AVETE SPOLPATO,LA RAI, CIOÈ NOI ITALIANI. COME SANTORO ED ALTRI. MA TI HAI DIMENTICATO CHE LA RAI È NOSTRA E NON VOSTRA NOI TUTTI PAGHIAMO IL CONONE, E TUA SUOCERA GUADAGNAVA 4010 EURO AL GIORNO PARI A DUE SALARI E MEZZO AL MESE DI UN OPERAIO. E POI CON QUELLA VILLA MISTERIOSA DA QUATTRO SOLDI A MONTE CARLO COSE DA POVERACCI. VEGOGNA!!!))) SIGNOR BERLUSCONI,NOI TI VOGLIAMO PERCHÉ, LA TUA NATURALE (VIRTÚ) È IL TUO SORRISO BUON GIORNO SIGNOR BERLUSCONI TU CON QUEL SORRISO SPONTANEO FAI CREPARE A TANTE PERSONE ;SPECIALMENTE A BERSANI CHE L´HAI MANDATO FUORI DI SÉ ; ELA MIA ADORATA BINDI. PERÓ; ADESSO SE TU ME LA FAI ARRABBIARE DI PIÚ ;DIVENTA PIÚ BRUTTA E POI VA A FINIRE CHE NON MI PIACE PIÚ!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • linhof

    10 Agosto 2010 - 17:05

    Appena Fini si sarà dimesso, non può essere altrimenti, basta aspettare, anche la Tulliani di dimetterà da compagna di Fini (che ridere, un exfascista che ha una compagna) esattamente coma ha fatto con il presidente del Perugia, finiti i soldi finito l'amore, avanti un altro, gli lascio il posto, cantava Cocciante anni fa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog