Cerca

Mafia, Granata: "Ci sono infiltrati tra gli eletti nelle Regioni"

Il procuratore Grasso evoca il rischio attentati. "Sempre possibile nei momenti di tensioni politiche"

Mafia, Granata: "Ci sono infiltrati tra gli eletti nelle Regioni"
Fabio Granata, uno dei centurioni di Fini, l'uomo che Berlusconi voleva far giudicare dai probiviri del Pdl per infedeltà al partito, spara un colpo grosso. In qualità di presidente della Commissione antimafia, il deputato di Futuro e Libertà (il nuovo assembramento dei finiani) denuncia la presenza di infiltrati tra gli eletti nelle Regioni. " Tra candidati ed eletti ci sono zone d'ombra e casi di mancato rispetto del codice etico anti mafia" ha dichiarato Granata stamattina. E certo il clima di tensione in maggioranza sembra destinato a un'escalation. "Nonostante la condivisione teorica al codice etico promosso dalla commissione Antimafia - dichiara - sia tra le candidature che tra gli eletti ci sono infiltrazioni e zone d’ombra. Nonostante la carente collaborazione delle Prefetture stiamo ricomponendo il quadro e riferiremo alle Camere. La politica rompa ogni ambiguità nella lotta alla mafia". Per Granata "alcuni partiti e alcuni candidati alla Presidenza delle Regioni non hanno vigilato come era richiesto e doveroso".

Grasso denuncia: rischio attentati -
Il procuratore antimafia Grasso, in un dibattito a Cortina d'Ampezzo lunedì sera, ha evocato il rischio attentati. "In momenti di tensione politiche (come quelli che stiamo vivendo, ndr) i rischi di attentati da parte della mafia, come quelli di Firenze, di Capaci e di via d'Amelio ci sono sempre". "Non dimentichiamo - ha ricordato Grasso - che nel '92 gli attentati sono avvenuti a ridosso di Tangentopoli. Può esserci qualcuno che vuole approfittare del momento politico per dare uno scossone. Ho sempre interpretato queste cose - ha sottolineato Grasso - come una voglia di conservare più che destabilizzare il sistema". In merito a possibili attentati della mafia Grasso ha risposto di "non avere la palla di cristallo". "Spero che non sia così, che si rendano conto che nel momento in cui riaprono una stagione del genere di stragi, di attacco alle istituzioni, sarà ancora peggiore la repressione dello Stato. Lo Stato, le forze di polizia e la magistratura non hanno mai cessato al momento la repressione e continuano a fare opere di bonifica"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stagnino

    08 Agosto 2010 - 18:06

    Oggi 5° anniversario di Marcinelle il quale, morirono 136 fratelli d´ Italia, che furono mandati, a seppellirli vivi. Colpevoli sono stati chi ci governava all´ora pur sapendo delle precarie condizioni insicure delle miniere del carbone, e in più maltrattati dai Belgesi, e ignorati dai nostri ambasciatori,che facevano finta di non vedere. Ma quanti altri Italiani hanno perso la vita nelle miniere? Vorrei sapere se questi gentiluomini hanno un po’ di rimorso sulla loro coscienza sporca ?Ma oggi specialmente il PD. Vuole a tutti costi andare alle elezioni anticipate, per poter rimpastare un nuovo governo come noi già sappiamo che dopo di un anno si andrà di nuovo alle urne come l´ultimo impasto che durò pochissimo tempo, tanto sono abituati, che fino adesso sono 51 governi. Fregandosene altamente di tutti gli Italiani delle spese inutili che hanno fatto fino adesso,tanto noi paghiamo. E vogliono impastarne ancora come l´ impasto dei maiali!!!!!

    Report

    Rispondi

  • stagnino

    07 Agosto 2010 - 10:10

    Toscanorosso,e, valeria QUANTO sentite Berlusconi ve la fate (ADDOSSO?) Perchè.....((stagnino)) Toscanorosso , Tu sei l´uomo più meschino di questo mondo! Toscanorosso sei un pedofolo maniego incoscente dimmi ,perchè hai tanta paura ?di Berlusconi forse ti ha messo le ((CORNA?)) che lo rifarà?)Ma che vuoi che sia? Ubik col tuo postato02/08/2010 /ore/18.41- Caro ubik te l´ho detto più volte che noi i leoni veri li abbiamo ingabbiati già da oltre due anni , Noi abbiamo buttato le chiavi nel profondo del mare. Così nessuno mai potrà trovarle e poterle aprire queste gabbie di acciaio! Ve lo dovete inchiodare in testa insieme a tutti i tuoi amici u capisti? ((Ti prego di riferire a Paolino, che non si dimentica quando fa il minestrone che non dimentica di aggiungere i pomodori)) anche Antari col postato del 03/o8 2010/18/30 che a rubare sono stati i DC, i PC, dirigenti RAI e alcuni Giornalisti come Santoro,Travaglio che scrive stronzate sui libri (L´odore di soldi, perché i loro soldi hanno puzza di fregati agli Italiani che pagano il canone!!

    Report

    Rispondi

  • stagnino

    05 Agosto 2010 - 18:06

    Grillo, con quei occhi spalcati, sempri uno spaventa, (Passeri) Toscanorosso , Tu sei l´uomo più meschino di questo mondo! toscanorosso salutami ,a (Valeria ) digli che è una Cafona. Ma tu che sei un professore del () l´hai isegnata al tuo sapere. Ma tu adesso trovati un buon professore e inizia ad imparare! Perchè le raccomandazioni sono! se tu hai una laura o un diploma dobbiamo controllare perchè è anche (fasulla) Così dopo ti metti d`accordo con paulino e vai tu e valeria a raccogliere i pomodori! ((PIGLIATEVI NÀ PASTIGLIA SIENTI A ME)) COSÌ DICEVA IL NOSTRO GRANDE BONANIMA DI ((RENATO CAROSONE))

    Report

    Rispondi

  • Liberovero

    04 Agosto 2010 - 13:01

    Il porcesso Mills è iniziato nel luglio del 2004 e più esattamente il 18 luglio 2004 quando lo stesso avvocato inglese confessò ai pm Fabio De Pasquale e Alfredo Robledo di aver ricevuto 600mila dollari dal gruppo Fininvest per dire il falso nei processi in cui era coinvolto Silvio Berlusconi. Il prcesso si è concluso con la sentenza della cassazione del 25.2.2010. Quindi copmplessivamente i tregradi di giudizio sono durati 6 anni e non tre mesi. Tempo eccessivo in considerazione del fatto che l'imputato era reo confesso. La Cassazione nel dichiarare la prescrizione ha confermato che il reato è stato commesso, altrimenti avrebbe assolto l'imputato. Il che significa che Mils, seppure non punibile penalmente per intervenuta prescrizione del reato, è stato coprrotto da Berlusconi, tanto è vero che è stato condannato dalla stessa cassazione a risarcire i danni alla Presidenza del Consiglio nella misura di € 250.000,00. Cordialità.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog