Cerca

Cossiga in fin di vita

L'ex presidente della Repubblica ricoverato al Gemelli di Roma per problemi respiratori. "Funzioni vitali critiche ma stabili"

Cossiga in fin di vita
"Funzioni vitali critiche ma stabili". Il bollettino medico del presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga non lascia spazio a molte speranze.  "Il paziente è ricoverato da lunedì 9 agosto 2010 presso il Centro di Rianimazione del Policlinico Universitario Agostino Gemelli in conseguenza di uno stato di insufficienza cardiorespiratoria, che ha comportato la necessità di ricorrere a procedure di supporto vitale. Attualmente le funzioni sono critiche ma stabili". Il linguaggio è freddo, le parole impietose, ma fuor di metafora il presidente Cossiga sta lasciando questo mondo. Il senatore a vita ha passato la seconda notte tranquilla.

82 anni il 26 luglio scorso, Cossiga è stato ricoverato due giorni fa attorno all
e 13 nell'ospedale capitolino Gemelli per problemi respiratori. Subito dopo sono arrivati i familiari, i due figli (Giuseppe e Annamaria) e don Vincenzo Paglia. Da principio la situazione non pareva grave, anche se i medici avevano ordinato di tenerlo dentro per la notte, per precauzione. Poi, improvviso, il peggioramento e il ricovero in terapia intensiva tanto che al presidente è stato somministrato il sacramento dell'unzione degli infermi. 

Intanto, al Gemelli, i telefoni squillano in continuazione per conoscere lo stato di salute dell'ex presidente, detto il picconatore. Il primo politico ad avere telefonato ai famigliari per fare gli auguri di buona guarigione è stato il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni. Oggi si è presentato il vicepresidente del consiglio Gianni Letta, che si è intrattenuto a parlare sia con i famigliari di Cossiga, Anna e Giuseppe; il direttore del Gemelli Cesare Catananti ha aggiornato Letta sulle condizioni del presidente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    14 Agosto 2010 - 08:08

    A questo punto sono convinto che Cossiga abbia avuto un edema polmonare acuto per defaillance cardiaca. Subito soccorso con i farmaci atti alla bisogna, sicuramente non riusciva a recuperare e vista la drammaticità della situazione respiratoria(polmone ingorgato di trasudato per le alte pressioni del piccolo circolo causa l'insufficienza del ventricolo sinistro) è stato necessario intubarlo per le respirazione forzata a pressione positiva, in modo da ossigenarlo e magari drenare gli umori polmonari. Il difficile è ora recuperare la respirazione spontanea senza l'aiuto, cioè, delle macchine. Da quello che dicono i bollettini medici, pare che il past president,pian piano ce la stia facendo.SALVO RICADUTE! In bocca al lupo.

    Report

    Rispondi

  • gian65

    12 Agosto 2010 - 05:05

    quando muore una persona comunque e' una perdita. Cossiga che ha vissuto da interprete i periodi piu' brutti dell nostra storia, farebbe bene prima di presentarsi al creatore svuotare il sacco di tutte le nefandezze di cui lui e' a conoscenza e di cui ha anche partecipato. portarsi dietro segreti non gli servira' a nulla mentre parlando si riabilitera'

    Report

    Rispondi

  • dontfeedtheboss

    11 Agosto 2010 - 21:09

    Lei non sa leggere. Se Gladio era solo un club di volontari per la difesa dell'Italia, allora Al-queda è solo una onlus religiosa dedita alla difesa dei valori dell'Islam...

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    11 Agosto 2010 - 17:05

    "Postato da ubik | 10/08/2010 alle 14.04 @spalella Si come no... Ha il merito di aver fatto liberare fioravanti e francesca mambro. Solo la mambro poveretta ha ucciso 95 persone ed è stata condannata complessivamente a 9 ergastoli e a 84 anni e 8 mesi. Grazie a Cossiga è libera" Ecco l'altra chicca di Ubik che rimprovera agli altri di sparare cazzate. Sfugge a costui che sulla scarcerazione dei detenuti politici decide un collegio ad hoc di giudici, che allo stesso modo hanno liberato Franceschini,Curcio,Moretti etc.e gli hanno trovato anche un lavoro. Fu pure Cossiga? Mettetevi la maschera prima di uscire di casa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog