Cerca

Di Pietro con Libero: insufficienti le spiegazioni di Fini

L'Idv chiede le elezioni ma apre a un governo per cambiare la legge elettorale

Di Pietro con Libero: insufficienti le spiegazioni di Fini
Non poteva non mancare la stoccata giustizialista di Antonio Di Pietro contro Gianfranco Fini, ormai abbandonato da tutti. “Le spiegazioni di Fini sono tardive e anche insufficienti. Se le stesse cose le avesse dette il primo giorno avrebbe evitato una brutta figura e un mese di gogna mediatica.  Allora magari erano sufficienti. Ma oggi non possono certo bastare ". Il capo dell’Italia dei Valori lo afferma in un’intervista al Resto del Carlino.

"Credo nella sua buona fede, credo che la ricostruzione sia plausibile, ma proprio per questo è necessario che Fini chiuda il cerchio: è impensabile che ancora oggi dica di non sapere chi è l’italianissimo proprietario di quella società schermo che ha acquistato l’immobile”. E se anche non sapeva, “ammettiamolo pure, se anche è stato raggirato, e può capitare, una volta che la vicenda è finita sui giornali e Berlusconi che l’ha usata per attaccarlo, di certo Fini avrà chiamato la compagna e il cognato e avrà preteso di sapere subito chi c'è dietro quella società. Lo deve dire pure a noi". Quanto a eventuali responsabilità penali, Di Pietro osserva: "Da ex pm direi che da un punto di vista penale non c'è niente. Certo in ipotesi c'è da valutare se quello nel contratto è il prezzo effettivamente pagato dalla finanziaria, perché se fosse stato incassato un prezzo più alto senza poi denunciarlo nel bilancio di An si potrebbe far scattare l’ipotesi di finanziamento illecito".

Elezioni o intesa sulla legge elettorale – Antonio Di Pietro interviene anche sullo stallo istituzionale e sulle ipotesi politiche successive. "E' inutile perdere tempo. E’ in atto una gravissima crisi che investe il Paese sul piano economico, istituzionale e politico, con lo sfaldamento di una maggioranza i cui componenti ormai giocano allo sfascio, rinfacciandosi vicende scabrose di cui sono protagonisti. Noi dell’Italia dei Valori ci battiamo affinché si vada al più presto alle urne, anche in autunno, e siamo disposti ad allearci perfino con il diavolo pur di ridare al Paese una speranza per il futuro". Però, per la prima volta Di Pietro apre anche a un governo di responsabilità. "Siamo anche disponibili - conclude - semmai ciò fosse possibile, a lavorare affinché il Parlamento dia al Paese una nuova legge elettorale e una legge che garantisca realmente il pluralismo e la correttezza dell’informazione. Ma, in questo caso, vogliamo dal Presidente del Repubblica una data certa e un mandato chiaro per evitare che, come al solito, un governo tecnico di emergenza divenga governo di lunga durata, pur non avendo alcun consenso elettorale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stagnino

    16 Agosto 2010 - 14:02

    GRAZIE A VOI LIBERO GIORNALE, SONO RIUSCITO AD ESPRIMERMI IL MIO PARERE SULLA NOSTRA POLITICA, SONO SEMPRE DEL PARERE CHE CHI VINCE LE ELEZIONI DEVE GOVERNARE!!!! E SE NON DOVREVEBBE GOVERNARE BENE; SARANNO GLI ELETTORI A FARLO; E NO BERSANI NE LA BINDI E NE DI PIETRO!!! BRAVI A TUTTO IL PDL; PER IL SUCCESSO DEL MINISTRO MARONI E ANGELINO ALFANO. CHE STANNO MANTENENDO LE LORO PROMESSE: ARRESTANDO GIORNO DOPO GIORNO E SEQUESTRANDO TUTTI I BENI AI MAFIOSI, CHE SEMPRE FURONO PROTETTI!! ED È PROPRIO QUESTO IL MOTIVO CHE GLI FA PAURA. ((E VOGLIONO A TUTTI ICOSTI RIMPASTARE UN ALTRO GOVERNO COME I VECCHI TEMPI))

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    15 Agosto 2010 - 09:09

    Ha parlato il professorone. Sa come dicono a Milano? MA VA A C................................................ Buffoncello da strapazzo. Ti troverai invischiato nella tua stessa rete. Vai a coltivare i campi che saresti più fruttuoso.

    Report

    Rispondi

  • federossa

    14 Agosto 2010 - 14:02

    AdP è un disontesto, un incoerente, un inaffidabile, un BUGIARDO! e col lui ci sono i BINDI, i FOLLINI, e tutti i contestatori del Art 18 (?) Che quando arrivò frodi non ebbero il coraggio di ripristinarlo! siete, voi del centrosinistra, dei Buffoni, pagliacci, falsi e invidiosi, pettegoli, nullafacenti, penditempo e rompiballe. Non apreite la bocca, perchè vi puzza l'alito!

    Report

    Rispondi

  • gianni1950

    gianni1950

    13 Agosto 2010 - 18:06

    strano che il giustizialista amante delle manette (per gli altri, non per lui) faccia dichiarazioni su Fini. Allo stato sarebbe ben contento di averlo al fianco, considerato pe posizioni giustizialiste non diverse. Come sono falsi i politici, possibile che non hanno nessun pudore e verghogna in primis il di Pietro, che è riuscito nel 1994 a fare suicidare persone oneste e innocenti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti