Cerca

Famiglia Cristiana a favore delle larghe intese

Duro attacco del settimanale alla politica e al governo. "La clava mediatica è un boomerang"

Famiglia Cristiana a favore delle larghe intese
"L’Italia ridotta alle pezze. Con politici lontani dai problemi delle famiglie, che stentano a vivere, ogni giorno alle prese con povertà e disoccupazione soprattutto giovanile. Famiglia Cristiana va in edicola domani con una forte presa di posizione. Solo che non si ferma a descrivere una situazione in continuo degrado, ma entra nel dibattito politico, sollecitando "un passo indietro" e “un’intesa di unità nazionale (e solidale) che restituisca ai cittadini il diritto di eleggersi i propri rappresentanti”. Tradotto significa che se cade Berlusconi serve un governo di larghe intese per cambiare la legge elettorale. A ogni modo, prosegue il settimanale paolino, “a settembre ci sarà un brusco risveglio. La ripresa è debole, soggetta alla pesante concorrenza dei nuovi mercati dell’Estremo Oriente. A scuola, anche quest’anno la campanella suonerà a vuoto per decine di migliaia di docenti precari”.

"Dossier, minacce e ricatti velenosi volano come stracci" e sulla questione morale, Famiglia Cristiana ha le idee chiare. "Dalla politica 'ad personam' siamo al 'contra personam'. Ma la giusta esigenza di chiarezza vale per tutti. Sia per chi ha la pagliuzza che per chi ha la trave nell`occhio. La clava mediatica (o il metodo Boffo) contro chi mette a nudo il re è un terribile boomerang. Disfattista non è chi avverte il pericolo e fa appello al senso etico, ma chi è allergico al rispetto di regole e istituzioni", è la conclusione del settimanale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jack1

    02 Settembre 2010 - 18:06

    Forse ti è sfuggito (grazie al maestro di nome Repubblica ) che non contano le copie distribuite ma quelle lette ....(soprattutto quando le distribuite sono gratuite) Fanghiglia cristiana "distribuisce" gratis nelle chiese ed è chiaro che i numeri come per repubblica possano sembrare importanti ....un conto è averli gratis ed un conto è leggerli ... Ti è sfuggito che almeno una organizzazione clericale fanghiglia cristiana NON lo distribuisce più nelle chiese di loro competenza ....

    Report

    Rispondi

  • lino1234

    19 Agosto 2010 - 14:02

    Ho letto su un blog le lettere che don Farinella ha inviato al suo Vescovo, di Genova. Ho visto e assistito, in TV, interviste alla Bindi. Ne ho avuto più che abbastanza per convincermi che nei loro confronti, io che mi reputo agnostico, sono invece un perfetto credente. Infatti credo nei valori enunciati dal cristianesimo. Nelle parole pronunciate dai signori sopra descritti non ne ho trovato traccia. Anzi : le parole, di odio, disprezzo, infamanti, da loro pronunciate, contro una persona che invece io amo, stimo e voto, che si chiama Silvio, non assomigliano in nulla a quelle pronunciate da Cristo, assomigliano, se non sono le stesse, a quelle di coloro che il Cristo hanno condannato alla crocefissione. Altroché amore, perdono, porgere l’altra guancia, amare il nemico ecc. Costoro diffondono a piene mani l’odio. Saluti. Lino

    Report

    Rispondi

  • il cantastorie

    18 Agosto 2010 - 16:04

    la ringrazio per la pacatezza della Sua risposta, non facile da ottenere da tanti commentatori. Le dico subito che ho apprezzato la frase dove dice di aver vissuto solo nell'Italia democratica del dopoguerra,pregevole per chi come me ha vissuto tutto il periodo della prima Repubblica, e non si ritrova in questi poco meno di ventanni, chiamati seconda Repubblica,dove secondo il mio modesto parere non esiste più un partito politico degno di tale nome, ma movimenti politici ,come si dice dalle mie parti, senza capo ne coda. Lei si definisce di centrosinistra, io, gentile signora le posso dire che sono stato militante e amministratore del primo vero partito di sinistra fondato in Italia,in questa seconda Repubblica ho votato secondo me per quello che ritengo il male minore. Cosa fa il governo per Lei, mi dica se vuole cosa fa nella vita, io sono medico. La saluto.

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    18 Agosto 2010 - 13:01

    Perchè Famiglia Cristiana é così inviperita contro Berlusconi e favorevole alla sinistra,che di valori cristiani ne ha ben pochi:bioetica,aborto e matrimoni tra gay?.Famiglia cristiana,si fa per dire,vorrebbe un governo 'pappocchio'quando come dice la Costituzione il popolo è sovrano ed elegge i suoi rappresentanti.Se questi cambiano partito e non rispettano i programmi elettorali si deve andare alle urne in quanto i nuovi governanti non sono stati eletti dal popolo. Carlo Zani Imola,18Agosto,2010

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog