Cerca

Fini, 30mila euro per il segreto

Super parcella al notaio per la casa di Montecarlo: così è stato garantito l'anonimato dei compratori

Fini, 30mila euro per il segreto
Ballano 30 mila euro a Montecarlo. Non una grossa cifra per il Principato dove circolano milioni. Ma sono soldi particolari, oggetto di una coincidenza clamorosa e passaggi anomali. Al centro sempre il famigerato immobile di Rue Princesse Charlotte. 30 mila euro è la differenza fra il prezzo della prima vendita (da An alla Printemps per 300 mila euro nel mese di maggio del 2008) e quello della seconda (da Printemps alla Timara, per 330 euro pochi mesi dopo). L’aumento non è colpa dell’inflazione. La cifra corrisponde alle spese per il passaggio dell’appartamento da una società off-shore all’altra, secondo le regole sulle spese notarili previste dal Principato. Si poteva pagare meno attraverso altre pratiche, ma così è stato garantito l'anonimato dei compratori. Ma la cifra è registrata come plusvalenza a carico della società caraibica Printemps, creata pochi giorni prima dell’operazione d’acquisto e che condivide con la Timara sede e indirizzo fiscale. Permangono molti dubbi sulla vendita dell’immobile lasciato in eredità ad An e “svenduto” con il consenso di Fini, allora leader del partito, su suggerimento del “cognato” Giancarlo. A scartabellare, anziché dissiparsi, i dubbi si moltiplicano. Quando riapparirà, il fratello di Elisabetta Tulliani dovrà chiarire molte cose. Il Fisco e la magistratura non attendono altro. Emergono novità filtrate intanto sul conto di Giancarlo. Il Corriere scrive che l’appartamento glielo avevano affittato per essere stato il mediatore dell’affare. Quale dei due: la vendita di An o il secondo passaggio fra le società caraibiche?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni1950

    gianni1950

    17 Settembre 2010 - 17:05

    c'è poco da commentare. L'appartamento del valore reale di 1.250 euro è stato vcenduto da A.N alla società off shore ( di tulliani o suo prestanome) a 300.000 mila euro, poi rivenduta ad altra società of shore ( stessi ammininstratori e stessa isola S. Lucia) per 330.000 euro. 30.000 euro sono un margine apparente.Il vero margine è di euro 920.000, non dichiarato e che rimane nel valore dell'appartamento, ossia al tulliani Chi è danneggiato? A.N perchè ha perso l'incasso della vendita dell'appartamento di 920.000, sempre che A.N abbia già ricevuto 330.000 Euro dichiarati fittiziamente nelle vendite. La truffa è qui, chiara come la luce del sole. Storace e compagni che hanno presentato denuncia possono rifarsi con questi veri autentici valori. Possono inviare a M.C un avvocato e in mezz'ora tutto verrà chiarito. Naturalmente le reponsabilita dei tulliani potranno, in base a questi parametri, essere chiariti dalla magistratura italiana e vedere altre responsabilità occulte.

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    19 Agosto 2010 - 11:11

    NATURALMENTE, LO SPILUNGONE CHE RUMINA SEMPRE, NON NE SA NULLA. CI MANCHEREBBE ALTRO. IMMENSO BUFFONE NE USCIRANNO ANCORA DI PUTTANATE CHE VERE O MENO TI SQUALIFICANO ANZI TI HANNO GIA' SQUALIFICATO ABBONDANTEMENTE, MA TU QUELLA POLTRONA NON LA MOLLI. TE LA TOGLIEREMO NOI DAL SEDERE CON IL PROSSIMO VOTO E NON SOLO A TE MA ANCHE A QUEI POVERACCI CHE SI SONO ROVINATI PER SEGUIRE UN TRADITORE CHE NON SE NE E' MAI FREGATO DEI SUOI COLLABORATORI E CHE E' STORIA SE NE E' LIBERATO QUANDO NON GLI SERVIVANO PIU' O LO CONTRASTAVANO IN QUALCOSA. D'ALTRONDE FASCETTA NERA HA SEMPRE USATO FARE COSI'. SPECIALMENTE ORA CHE CERCANO DI FARGLI INDOSSARE UNA CAMICIA ROSSO-NERO. POVERINO QUANTO MI FAI PENA.....................

    Report

    Rispondi

  • gbpierpa

    19 Agosto 2010 - 09:09

    L'unico grandissimo tradimento che è da incolpare a Fini e quello perpetrato a Giorgio Almirante sciogliendo Alleanza Nazionale e facedola confluire nel pdl. Credo che Almirante non si sarebbe mai legato con i loschi figuri che bazzicano il pdl, era un uomo troppo d'onore e corretto, un vero avversario degno di rispetto , e lo dico liberamente perchè sono una persona che non ha mai votato a destra, però ha ammirazione per le persone limpide e corrette.

    Report

    Rispondi

  • antari

    19 Agosto 2010 - 09:09

    A Palazzo Grazioli Tarantini pagava molto meno...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog