Cerca

Fini da Rutelli, prova generale di discorso

Il presidente della Camera spiega la sua visione della politica alla festa del partito dell'ex sindaco di Roma: "nel 2010 non possono esserci nemici, ma solo avversari"

Fini da Rutelli, prova generale di discorso
Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, è arrivato a Labro (Ri) per partecipare alla Festa dell’Api. Fini, completo grigio chiaro e cravatta azzurra, è stato accolto dai fondatori di Alleanza per l’Italia, Bruno Tabacci e Francesco Rutelli. Dopo alcuni momenti di tensione tra la scorta e numerosi fotografi e giornalisti presenti, che cercavano di avvicinare Fini, il presidente della Camera è stato accompagnato in una delle numerose osterie di Labro, dove si è intrattenuto per circa mezz'ora a colloquio con Rutelli e Tabacci.

Poi il presidente è salito sul palco accolto da un “caloroso e benaugurante" applauso, come lo ha definito il padrone di casa, Francesco Rutelli. “E’ indispensabile, specie nei momenti convulsi, complicati, quando sembra si perda la bussola del comune agire, avere ben chiaro che, nel dibattito politico, non ci può essere la categoria del nemico”.  Aveva il tono della rievocazione storica e sembrava guardare lontano, verso le antiche polis greche.

Fini ha sottolineato l’importanta di “regole” e di “reciproco rispetto” e ha precisato che "la politica deve essere altro che la schermaglia da campagna elettorale”. L'ha definita “l'antidoto alla sfiducia della società” e ha parlato dell’impegno politico come del rimedio “alla crisi della democrazia, di cui si cominciano ad avvisare alcuni segnali, come il venir meno dell’impegno dei più giovani”.

Il momento idilliaco si è fermato quando il presidente ha ricordato quanto successo poco prima al presidente del Senato, Renato Schifani durante la festa del Pd a Torino. Fini ha definito “intollerabile” la contestazione dei grillini e del popolo viola e ha espresso “solidarietà” al presidente, anche “a nome dei 630 deputati della Camera”. “Così si supera di gran lunga il termine della dialettica e del reciproco rispetto, che sono l’abc della politica” ha aggiunto l’ex leader di An.

Non poteva mancare  un "must" di ogni programma politico che si rispetti: il tema delle riforme. “Sono almeno due decenni che si parla di riforme, salvo poi non realizzarle mai”.

Pensando alla vigilia del 150mo anniversario dell’unità nazionale, Fini ha aggiunto: “Dobbiamo avere fiducia nel futuro e immaginare l’Italia di domani cercando di costruirla oggi, attraverso il primato della politica, che può apparire demodè, ma che, al contrario è un’espressione che non passa mai di moda” perché, secondo il presidente, la politica è un elemento essenziale “nel processo di costruzione della società”.

Mentre da Torino, Rosy Bindi smentiva di aver proposto un’alleanza di governo a Fini, il presidente ha cercato ancora un appoggio a sinistra: "Sia per chi come me ha un’idea di destra della politica, ma anche per formazioni politiche che hanno altre radici come la vostra, è necessario, su tante questioni, un serio lavoro di confronto tra le culture politiche per individuare ciò che unisce e non solo fare a gara su cosa divide". E tra gli applausi del pubblico, ha promesso dal palco un confronto tra Fli e rutelliani.

Finito il discorso, Fini ha ricevuto in regalo tre bottiglie di birra artigianale e si è infilato in macchina salutato dall’entusiasmo dei presenti mentre qualcuno urlava “Mandalo a casa!”.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    07 Settembre 2010 - 19:07

    Al momento mi verrebbe da pormi questa strana domanda : ma l'attuale Marchionne (FIAT), alla luce del nuovo e sacro furore anti-crisi, "comportamenti" come quelli di G.Fini...li avrebbe tollerati nella sua "ottica industriale" ? In cui l'attuale Presidente della Camera (da statistiche lette) avrebbe inanellato un "assenteismo" insopportabile (per fare, poi, "un secondo lavoro" - quello dell'attivista politico). Come per altri ricordi, che "ancora conservo", dove si raccontava di essere stato "visto" fare bagni di mare (con annessa compagna) in acque non consentite da divieti ed utilizzando mezzi dei Vigili del Fuoco. Allora penso che l'ottimo ed efficiente Marchionne...un Dirigente così...lo "censurerebbe" all'istante...con buona pace ed alibi della crisi economica !! Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • stagnino

    07 Settembre 2010 - 10:10

    Fini, traditore, del PDL. e di tutti gli Italiani,traditore ci hai ingannati ci hai fregato Tu devi ringraziare solamente a Berlusconi, che ti ha dato quella sedia il quale ti sei incollato!!! E adesso ti sei anche venduto i beni del partito,( VERGOGNATI ) Tu conosci molto bene la crisi, della disoccupazione dei problemi economici di tanti (ITALIANI) e stanno male e tu te ne freghi altamente. Pensi a dare la cittadinanza e far votare anche i rom e gli immigrati tu hai perso il cervello! Proprio adesso che si è imboccata la strada giusta di far pulizia ! Hai girato le spalle a chi ti ha votato.................

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    07 Settembre 2010 - 00:12

    Fini dici per la cittadinanza breve della fecondazione assistita o del voto agli immigrati Ma lei ha perso i sensi ! Lei dovrebbe fare un corso in Germania e poi sedersi su quella sedia. Si ricordi se sei seduto su quella sedia grazie a Berlusconi . Pensa ai nostri connazionali che vivono jn sud America , e stanno malissimo e maltrattati dai nostri ambasciatori e impiegati consolari (( tutti PCI, e DC. Raccomandati)). Pensate anche i nostri connazionali all´estero. Vale anche per la sua collega Bindi e tutti gli altri……..

    Report

    Rispondi

  • Palmiro Fazzari

    06 Settembre 2010 - 15:03

    Chiedo scusa, ma possiamo adesso parlare di cose serie? non ci rendiamo conto di aver dato molta importanza ad un megalomane, menzoniere , e immorale come aquesta persona? Spero e auspico che adesso iniziamo a parlare, e vedere le cose serie , e si finisca nel dare importanza a questo insignificante personaggio FINITO.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog