Cerca

Berlusconi parlerà alla Camera a fine settembre

Lo scopo è riferire la situazione che si è creata all'interno della maggioranza

Berlusconi parlerà alla Camera a fine settembre
Silvio Berlusconi parlerà alla Camera a fine settembre per riferire sulla situazione politica che si è creata nella maggioranza. A dare la notizia è il capogruppo del PdL a Montecitorio, Fabrizio Cicchitto. Il premier dovrebbe intervenire tra il 27 e il 30 settembre, arco di tempo nel quale dovrebbe esserci la risoluzione da votare per esprimere consenso. Cicchitto ha definito questo un “atto dovuto da parte della maggioranza che il premier venga ad esporre una questione politica". Intervento al quale "dovrà seguire una risoluzione".

Durante la conferenza dei capigruppo è stata sottolineata l’incompatibilità di Fini nel ruolo di presidente della Camera: "Non è più super partes". Immediata e secca la replica dell'ex di An: "Non è una questione relativa a compiti e funzioni della capigruppo, per questo non considero necessario dare alcuna risposta in questa sede".

Dario Franceschini, capogruppo del Pd, sottolinea la positività del «un passaggio parlamentare» sulla situazione politica del PdL. Anche il finiano Italo Bocchino fa sapere che il gruppo di Futuro e Libertà è "molto contento" dell’intervento del premier Silvio Berlusconi in Parlamento a fine settembre "perché parlamentarizzare il dibattito politico all’interno della maggioranza è un fatto positivo – aggiunge - Potremmo dimostrare e documentare - ha aggiunto - il nostro sostegno al governo Berlusconi fino all’ultimo giorno della legislatura. Per noi è una splendida occasione per dimostrare che se ci sarà un ricorso alle urne sarà per cause parlamentari e non personali". E sulla prospettiva delle elezioni anticipate, Bocchino osserva: "Per noi le elezioni ci saranno nella primavera del 2013".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ginevra17

    29 Settembre 2011 - 16:04

    ... a che serve parlare... siamo arcistufi.... fatti e non parole... eliminare privilegi e vitalizi...diminuire parlamentari... e se fosse possibile... cambiando bandiera... dimissioni immediate...altrimenti il voto è inutile... s’è visto... anche in questa legislatura... vergognatevi...

    Report

    Rispondi

  • arect57

    09 Settembre 2010 - 14:02

    per favore stai zitto, finiscila di ridicolizzarci a gli occhi del mondo. grazie

    Report

    Rispondi

  • msz

    09 Settembre 2010 - 11:11

    Q

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    09 Settembre 2010 - 00:12

    Io sono convinto che non si voterà prima della prossima primavera. Il perchè è presto detto, devono passare i canonici due anni e mezzo per far scattare il diritto alla pensione per i parlamentari e questo è il motivo più consistente e sentito per rimandare tutto, altro che le diatribe sulla convenienza o no di andare subito alle urne, qui si tratta di moneta, mica degli interessi del popolo (sempre bue).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog