Cerca

Bossi: il federalismo è fatto

Il leader del Carroccio benedice con l'acqua del Po il figlio Renzo. "Andrò in Pensione quando ci sarà la Padania"

Bossi: il federalismo è fatto
Per realizzare il federalismo manca poco, pochi giorni, poche ore. Lo ha assicurato Umberto Bossi oggi a Venezia parlando dal palco della festa dei popoli padani. "Il Governo ha sostenuto con forza le riforme - ha sottolineato Bossi - il federalismo è pronto, la va a giorni, la va a ore, quindi preparatevi perchè tocca a tutti i paesi della Padania fare grandi feste sulle piazze principali del Paese. Quest’estate abbiamo trovato l’accordo con Tremonti".   Per tanti anni, ha ripetuto Bossi, "abbiamo inseguito il federalismo e adesso è arrivato".   Quindi un appello agli allevatori per le quote latte: "Voglio che veniate davanti a Berlusconi e Tremonti - ha detto Bossi - per convincere il Governo a portare la battaglia in Europa. I numeri che ha diffuso l’Europa sulla questione sono tutti falsi".

La battaglia dei ministeri -"Adesso c'è una nuova battaglia:  portare a casa un pò di ministeri col decentramento". Cosi Umberto   Bossi parlando alla Festa dei Popoli Padani a Venezia lancia il nuovo   obiettivo del movimento."In Inghilterra - spiega Bossi - è una   battaglia che hanno fatto da tempo: non c'è più un ministero a   Londra".
   "Da Roma Street - ha detto Bossi - adesso noi vogliamo che i   nostri ministeri vengano nelle nostre capitali". Ministeri al Nord   quindi ma "anche al sud: anche li ci sono delle grandi città. I   Ministeri - ha concluso Bossi - sono una fonte enorme di posti di   lavoro e di soldi. Perchè i nostri giovani non vi possono accedere?   Batteremo la strada del decentramento".

Su Fini- 
"Ognuno si suicida come vuole".   Cosi Bossi, rivolgendosi a Gianfranco Fini, parlando a Venezia  in merito alle dichiarazioni sulla Padania. "Caro Fini - ha detto   Bossi - i Padani esistono e sono una volontà di fede di oggi e di  domani".

A Mirabello il presidente della Camera Gianfranco Fini ha detto "una stupidaggine sul fatto che la padania non esiste". Lo ha detto il leader del Carroccio.  "Caro Fini - ha proseguito Bossi - i padani esistono e hanno una sola volontà e una sola fede".

La cerimonia dell'ampolla- Si è celebrata come di prassi la  cerimonia dell’ampolla alla fine della festa dei popoli padani a   Venezia. Bossi con l’acqua del Po, dopo averne riversata una parte in   laguna, ha scherzosamente "benedetto" il figlio Renzo, il Governatore   Luca Zaia e il Ministro Roberto Calderoli. A seguire il Sindaco di   Treviso, Giampaolo Gobbo, ha riversato in laguna, da una grande   bottiglia di vetro, l’acqua del fiume Piave.
   Tra gli applausi, a fine cerimonia, sotto una pioggia di   coriandoli verdi, sono stati celebrati anche i ciclisti 'padani' che   hanno preso parte ad una tre giorni che li ha portati in sella dal   Monviso e Venezia.

 "Anche se ci tolgono l’ossigeno  andremo avanti fino alla fine. In famiglia mia siamo tutti leghisti:   se esce uno entra l’altro. Portiamo avanti la battaglia della libertà  che porteranno avanti i nostri figli. Non ci fermeremo mai e andremo a  bersaglio". Così Umberto Bossi.
   "Io - ha poi puntualizzato Bossi - andrò in pensione solo dopo  che la Padania sarà fatta e libera. E ora - ha proseguito il leader   della Lega - ecco la cerimonia dell’acqua che, raccolta alla sorgente  del Po, viene portata qui in laguna. Un abbraccio a Venezia che ci   sorride e ci accoglie".



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • limick

    10 Settembre 2011 - 09:09

    in 150 anni si sono fatti fottere da destra sinistra sopra e sotto e se la prendono con Bossi... e con marcata sicurezza indicano in lui sicuramente il fallimento del sistema italia. In realta' neanche tutti questi milioni di italiani che si ritengono furbi sono mai riusciti a concludere niente in 150 di furti e scippi e bugie ai danni di chi lavora e si attaccano al loro losco e fallimentare passato sparando sentenze da uso di stupefacenti. Il futuro son d'accordo puo' anche spaventare ma di che avete paura??? Quale trauma psicologico puo' provocare un cambiamento della struttura dello stato? Tutti dicono che fa schifo pero' nessuno fa niente per cambiare. Bossi fa bene a provarci, anche solo fosse per distinguersi da una massa di parassiti cristallizzati nel loro passato di piccoli previlegi che temono di perdere, gli italiani sono come i politici, si automantengono i loro previlegi. Votano poi insultano chi hanno votato perche' non hanno avuto abbastanza in cambio.

    Report

    Rispondi

  • lulinho

    09 Settembre 2011 - 13:01

    Per la notra Italia pagare queste persone e' un lusso. Svegliamoci che la nave sta affondando......

    Report

    Rispondi

  • limick

    11 Agosto 2011 - 16:04

    E' bello vedere la paura e l'ansia che traspira dai messaggi, il piu' bieco conservatorismo prende nuova linfa... ha paura della Lega! Fino a renderla colpevole di tutto cio' che oggi e' stato regolato dai vostri governi centrali che bramate e adorate ancora dal dopoguerra a oggi grazie alle prove di efficienza dimostrate.. perche' vi foraggiano. Se abbiamo il debito e' per questo. La politica costa non tanto per i politici, ma per i cittadini che accettano il voto di scambio, che sono collusi. Chiaro che saremo in pochi a festeggiare in piazza, la maggioranza degli italiani, quelli della cultura del vivere a sbafo e' la maggioranza del 90%, non si discute, il 90% ha sempre ragione ma non mi racconti che la colpa di quello che non va e' del 10%.. un minimo di serieta'!

    Report

    Rispondi

  • Veraleks

    28 Luglio 2011 - 08:08

    quale federalismo è stato fatto? Il federalismo di aumentare le spese.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog