Cerca

Stracquadanio: "Legittimo fare carriera usando il proprio corpo"

Scoppia la polemica. Per il deputato del Pdl "ci si presenta anche fisicamente agli elettori. Dire il contrario è stupido moralismo"

Stracquadanio: "Legittimo fare carriera usando il proprio corpo"
"E' assolutamente legittimo che per fare carriera ognuno di noi utilizzi quel che ha, l’intelligenza o la bellezza che siano. E’ invece sbagliato pensare che chi è dotato di un bel corpo sia necessariamente un cretino". Ad affermarlo è l'esponente del Pdl Giorgio Stracquadanio. E la sua frase accende subito le polemiche e attira le critiche dell'opposizione, ma anche dei colleghi di partito. In un'intervista a KlausCondicio, Stracquadanio spiega: "Oggi la politica ha anche una dimensione pubblica. Ci si presenta anche fisicamente agli elettori. Dire il contrario è stupido moralismo".  Secondo il direttore de Il Predellino "ognuno ha il diritto di assecondare le virtù che la natura gli ha dato e di farne degno utilizzo in un congruo collocamento esistenziale. Sono fatti privati. Ognuno deve disporre del proprio corpo come meglio crede. Non mi interessa. Fino a quando esiste consenso non c'è violenza e se non c'è violenza non c'è problema". Infine Stracquadanio rileva: "Se anche una deputata o un deputato facessero coming out e ammettessero di essersi venduti per fare carriera o per un posto in lizza non sarebbe una ragione sufficiente per lasciare la Camera o il Senato. Non si dovrebbe dimettere perché andrebbe appurato se quella mossa sia stata veramente determinante per la sua carriera o  meno. Uno non   dovrebbe mai dimettersi ma esporsi alla verifica degli elettori.   Qualunque attività fai ti esponi comunque a una verifica. Sono fatti   privati che piaccia o no e i politici vanno giudicati per quel che   fanno in Parlamento non per la loro vita privata".

Critiche - "Questa volta dissento dall'amico Stracquadanio, al quale so quanto piaccia provocare" dice Beatrice Lorenzin, deputata e vice responsabile nazionale pari opportunità Pdl. "Però le sue argomentazioni dialettiche, assai suggestive, non tengono conto della subcultura che le ammanta e cioè la normalizzazione dell'uso del corpo, in particolare delle donne, come strumento di potere, assecondando un processo imperante del marketing pubblicitario che impone un nuovo modello: bellezza uguale spregiudicatezza uguale successo". Dall'opposizione protesta la deputata dell'Idv Silvana Mura: "Straquadanio ha torto marcio. Simile proposte devono essere respinte seccamente al mittente da chi le riceve, in particolare se si tratta di posti in lista o al governo da assegnare".

La scorsa settimana una simile polemica era sorta attorno alla frase della deputata Angela Napoli, che aveva accusato alcune deputate di essersi prostituite per ottenere la candidatura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    15 Settembre 2010 - 08:08

    Peccato che non ho captato in tempo il post del mio censore Marino 43,che mi faceva notare come io non conosca la differenza tra liberazione sessuale e prostituzione;altrimenti avrei chiesto a lui di spiegarmelo così io lo capisca una volta per sempre.Essendo vecchio come ribadisce in ogni suo rigo, non ho ancora molto tempo per acquisire il concetto.Quindi se mi legge ancora, me lo spieghi,così io finalmente capisca.

    Report

    Rispondi

  • nuvola grigia

    15 Settembre 2010 - 07:07

    Interessante l'opinione del deputato in questione; è vero gli esseri umani siamo un' insieme di mente e corpo!!! quindi ogni uno deve usarli al meglio!!! ma nell'ambito delle leggi. Se il deputato con "utilizzo del corpo" si riferisce alla presenza fisica piacevole o meno, sono d'accordo, ma se si riferisce all "prostituzione"( intendendosi per essa, la mercificazione della attività sessuale) allora, che in prima instanza, si batta, per far si' che le prostitute e i loro clienti non siano più perseguitati dalla legge.

    Report

    Rispondi

  • igna08

    15 Settembre 2010 - 01:01

    Lo credevo più intelligente, mi sono sbagliato . Ma come, la Finiana Napoli accende il cerino e lui lo prende in mano ? La figuraccia adesso l'ha fatta lui . Veramente non so come definire il suo atteggiamento : pressapochismo, ingenuità , comunque sia, figura di m...da.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    15 Settembre 2010 - 00:12

    Eh, caro gasparotto, nessuno è profeta in patria, questi di sinistra fanno gli slalom alla Tomba pur di non rispondere nel merito o fanno finta di non capire. Tornando al merito, io aggiungo solo che anche le due eroine icone attuali della sinistra, cioè la Veronica Lario che non ebbe remore ad unirsi al Berlu e a rimanere incinta quando lui era ancora sposato ed altrettanto la Tulliani compagna di Fini, non è forse vero che "l'hanno data " per interesse ?Che differenza fa darla per accasarsi bene o per fare carriera? O le due suddette sono forse diverse perchè santificate dall'opposizione ? Quindi di cosa si meravigliano di quello che ha detto Straquadanio, anche se forse era meglio tacesse perchè questi aspettano al varco ogni frase per rigirarla a piacimento e poi servirla in tutte le salse.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog