Cerca

Silvio: campagna acquisti? Ma va là

Il premier nega la caccia ai deputati. E Cicchitto pone un ultimatum ai finiani: "Rientrino nel Pdl o fondino un nuovo partito"

Silvio: campagna acquisti? Ma va là
Dopo il deferimento dei finiani Italo Bocchino, Carmelo Briguglio e Fabio Granata da parte del collegio dei probiviri, il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto pone i tre deputati davanti a un bivio: rientrare nel Pdl oppure formare un nuovo partito. "Abbiamo il dubbio che nel medio periodo il problema sia politico e non dei probiviri. Infatti, finora lo scontro politico in Italia ha prodotto molteplici situazioni ma non era mai avvenuto che da un partito derivassero due gruppi parlamentari senza che da ciò non si verificassero conseguenze anche per quello che riguarda il partito in quanto tale. Allora - ragiona Cicchitto - nel medio periodo è evidente che coloro che hanno dato vita al gruppo Fli dovranno decidere se rientrare nel Pdl, gruppo parlamentare compreso, oppure se la scissione del gruppo parlamentare si tradurrà anche nella formazione di un nuovo partito. Nell’immediato, indipendentemente dalle scelte successive, ci auguriamo che il gruppo del Fli confermi il suo sostegno al governo Berlusconi del quale del resto continuano a far parte come ministri e sottosegretari anche alcuni esponenti finiani", conclude Cicchitto.

La risposta dei finiani
- Il primo a rispondere è Briguglio: "Dopo l’intervento di Fini a Mirabello non ci sono ambiguità. La strada? E' la seconda che ha detto...". Per Italo Bocchino "la questione posta da Cicchitto è frutto di un’analisi corretta e indica un problema che andrà affrontato dopo l’importante appuntamento del 28 settembre, tenendo conto di due stelle polari: il rispetto degli elettori e la garanzia della governabilità". " Cicchitto pone la questione "in termini ultimativi: o rientrate o formate un nuovo partito. Non ci lascia scelta. Ma Cicchitto dimentica che esiste un editto che dichiara Fini incompatibile con il Pdl: in base a questo editto siamo tutti incompatibili e le conseguenze verranno tratte a tempo debito".

Berlusconi e la campagna acquisti
- Il leader del Pdl non interviene nel dibattito, ma in apertura del consiglio dei ministri ci tiene a precisare che non è in corso nessuna campagna acquisti, nessuna ricerca ossessiva di deputati per allargare le maggioranza: "Non è vero che facciamo compravendita - dice Berlusconi - non c'è nessun mercato. Nessuna campagna acquisti. Quelli dell’Mpa sono stati eletti con noi, così quelli di Noi Sud. E’ sbagliato pensare che io voglia comprare in altri partiti", ha sostenuto il presidente del Consiglio. Questo però non significa che non ci possa essere un sostegno all’esecutivo da parte di altre forze: "Se ci sono esponenti di altri partiti, tipo quelli dell’Udc, che vogliono sostenere l’esecutivo, lo faranno per scelta libera. Niente di diverso, niente di più".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nuvola grigia

    22 Settembre 2010 - 09:09

    Saper negare l' evidenza in maniera simpatica e convincente!!! è un mèrito innegabile di Berlusconi, i pregi di una persona vanno riconosciuti!!! Io ammiro la sua capacità di prenderci allegramente per i fondelli!!! devo ammetere che ha la capacità di essere simpatico a prescidrere dal significato delle sue azioni!!! Io non riesco a votarlo in quanto ho capito che tipo è, ma capisco coloro che lo votano!!! Ispira epidermicamente una fiducia cieca.

    Report

    Rispondi

  • FRANSUA

    20 Settembre 2010 - 16:04

    IL 3MILLENNIO: L'ALTRA META DI POTERE CHE LO STATO E GOVERNO NON CONOSCE!!!! l'era che riportera serenita e tranquillita!!! SCRIVETE SU FACEBOOK IL 3MILLENNIO

    Report

    Rispondi

  • omarfrankfurt

    20 Settembre 2010 - 08:08

    ah ah ah!!! che razza di circo che è quersto parlamento.

    Report

    Rispondi

  • lectiones

    19 Settembre 2010 - 22:10

    Ma per liberarsi della zavorra, cosa bisogna fare? Non è mica difficile, basta prenderli per l'orecchio e toglierseli dai piedi. E dopo0? Non si può avere botte piena e moglie ubriaca, il dopo è in mano al destino. CF

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog