Cerca

Di Pietro: "Hanno tentato di comprare due di noi"

Il leader dell'Idv parla anche del documento che il Premier presenterà il 28 settembre alla Camera: "Solo chiacchiere al vento"

Di Pietro: "Hanno tentato di comprare due di noi"
«Avance» del PdL a due deputati dell'Italia dei Valori: «immorale, è la cosa più squallida che esista». È questa la denuncia che Antonio Di Pietro fa in un'intervista alla Stampa. «Ci sono stati due tentativi - spiega il leader dell'Italia dei valori - Uno nei confronti dell'onorevole David Favia: una persona gli ha detto che Berlusconi lo voleva incontrare. La prima cosa che ha fatto è stata avvisare me e il capogruppo».

Ma poi c’è stato anche un altro «tentativo», quello con Antonio Razzi: «Ci sono cose che si dicono, cose che si fanno e cose che si fanno capire. Chi ha parlato all'onorevole Razzi ha cercato di fare capire che se c'era un mutuo da pagare...». Poi commenta: «Vale sempre il vecchio detto: perché fai le avances a una bella donna, lo sai che ti dice di no. Ma magari ogni 10-15 no una dice sì. Sono i cosiddetti 'faccia di bronzò, e sono gentile... È immorale, la cosa più squallida che possa esistere».

Poi Di Pietro prosegue: «Il 28 settembre quando Berlusconi si presenterà alla Camera, faranno un documento di maggioranza che parlerà del sesso degli angeli, di tutto e di nulla, di chiacchiere al vento. E ipocritamente tutti lo voteranno perché sarà un contenitore vuoto. Dal giorno dopo ci sarà un lavoro di vietnamizzazione della Camera in cui si cercherà di fare uscire allo scoperto questa contraddizione fra un programma di chiacchiere e una realtà di impossibilità a governare, stante una maggioranza posticcia».

«L'Italia dei valori - afferma tra l'altro Di Pietro - ha già pronto un fronte di provvedimenti con cui metterà di fronte alle proprie responsabilità sia la maggioranza di governo sia chi in un atto di resipiscenza ha affermato oggi quello che noi affermiamo da 15 anni, cioè che c'è una questione morale che fa capo al presidente del Consiglio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubimai54

    24 Settembre 2010 - 08:08

    CIAO BRUNO M SCUSO PER IL RITARDO MA PROBLEMI DI SALUTE.. PER LE SCUSE SONO ACCETATE ANZI RECIPROCHE VISTO CHE ANCHE IO SONO ANDATO UN PO' PESANTE SU DI PIETRO.MA ERA UN MODO DI FARTI CAPIRE COSA SUCCEDE QUANDO SI PARLA DI POLITICA..ERA UN MODO PER ABBASSARE LA "TENZIONE" CHE SI ERA CREATA SU QUESTO FATTO A MIO MODO TROPPO "ACCENTUATO"DAL ON.DI PIETRO.VEDI BRUNO QUANDO "L'UOMO QUALUNQUE"PARLA DI UN FATTO LA NOTIZIA SI ASCOLTA MA NON VERRA'MAI RECEPITACOME QUANDO PARLA IL POLITICO,CHE LA NOTIZIA L'ACCENTUA NEI PARTICOLARI O "ESAGERANDO" A MIO PARERE CERTI PARTICOLARI..DEVE STARE ATTENTO PERCHE LA CONDANNA VERSO IL POLITICO CERTE NOTIZIE NON SONO CONDANNE "VIRTUALI"MA GOGNE MEDIATICHE DOVE CI SONO PERSONE CHE QUELLE FRASI CHE DICE IL POLITICO SONO COME PROVE CERTE SE PARLA UN "EX MAGGISTRATO"ALLORA SCATTA L'ODIO E SI ACCENTUA SE SI TRATTA DI UN POLITICO CHE RAPPRESENTA IL GOVERNO..E ALLORA QUELLE FRASI SONO COME ARMI IN MANO HA DEI BAMBINI..CIAO BRUNO E B.GIORNATA D.DELFINO

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    23 Settembre 2010 - 15:03

    Mi è piaciuto molto ciò che hai scritto in questi due ultimi messaggi e, pur non condividendo i tuoi giudizi su Di Pietro, concedimelo (e su questo possiamo anche riparlarne), concordo pienamente con quanto hai voluto esprimere, specialmente la frase di chiusura. Sono molto dispiaciuto per le tue vicende personali e ti faccio i più sentiti auguri di ristabilirti presto e bene.

    Report

    Rispondi

  • dubimai54

    23 Settembre 2010 - 14:02

    SI E' VISTA UNA COSA DEL GENERE! COSA E' SUCCESSO IN ITALIA BRUNO PERCHE' QUESTO ASTIO ODIO MA SOPRATUTTO MALEDUCAZIONE! ERA QUASI PIU'FACILE PRIMA DELL'ACCESSO FACILE AD INTERNET QUANDO SI DIALOGAVA AL BAR TRA UNA BIRRA E UN DISCORSO SUI POLITICI SIAMO CAMBIATI NOI O I TEMPI!SONO 8 ANNI CHE NON TORNO PIU'IN ITALIA NON E' PIU'L'ITALIA CHE HO LASCIATO IO NON MI RICONOSCO NEANCHE IN QUEI CONNAZZIONALI CHE ABBIAMO LASCIATO IN ITALIA!SIETE DIVERSI,ANCHE L'ITALIANO E DIVERSO PARLATE IN UN MODO COSI FORBITO,A PERSO QUELLA SPONTANITA' DELLA NOSTRA LINGUA!E PER QUESTO CHE TANTI DI NOI PREFERISCONO TORNARE MAI PIU' SIAMO DIVERSI MA UGUALI TRA DI NOI EMIGRANTI PARLIAMO ANCHE DI POLITICA MA LO FACCIAMO SEMPRE SENZA PRENDERCI SUL SERIO IN ITALIA NO!SIAMO ARRIVATI A L'ODIO TRA DI NOI!PER QUESTO DICO:ABBASIAMO I TONI PER FAVORE RIDICOLIZZIAMOCI MA MAI OFFENDERE IO COME VEDI LO FACCIO IN UN MODO"SOFT"NON SONO MAI ARRIVATO A L'OFFESA NON E' NEL MIO DNA.. E MI SCUSO SE HO ESAGGERATO..

    Report

    Rispondi

  • dubimai54

    23 Settembre 2010 - 13:01

    ACIAO BRUNO OSTI! GRAZIE DEI CONSIGLI PER LA PUNTEGGIATURA E IL RESTO MA TI DEVO FARE UNA CONFIDENZA:SONO PIU' ABILE CON MAZZE E PICCONI E MARTELLI PNEUMATICI SONO UN EMIGRANTE IN SVIZZERA EBBENE SI ANCHE NOI DI DESTRA LAVORIAMO!SONO UN DEMOLITORE COME DIREBBERO IN ITALIA MA DA UN ANNO E MEZZO SONO IN CASA CAUSA INCIDENTE QUINDI SONO IN CONVALESCENZA DEVO FARE UN ALTRA OPERAZIONE ALL A SPINA DORSALE,CHIUSO L'INTIMITA' CAPISCI ADESSO PERCHE' MI E' PIU' FACILE SCRIVERE IN CORSIVO PER NON SFORZARE LA VISTA.QUARANTANNI IN SVIZZERA SI SCRIVE POCO, E IL NOSTRO ITALIANO SI LIMITA A QUELLO CHE ASCOLTIAMO IN TV MA DA QUANDO C'E L'INTERNET ANCHE NOI EMIGRANTI DIALOGHIAMO DI PIU',CARO BRUNO OSTI SI PUO' ESSERE UNO SIMPATIZZANTE DI DESTRA O DI SINISTRA MA SENZA PERDERE QUELLA CONCEZIONE DELLA VITA TRA ESSERI UGUALI MA DI TENDENZE POLITICHE DIVERSE SENZA PERDERE QUELLO CHE CI DIFFERENZA DAGLI ANIMALI:L'EDUCAZIONE,MA DA QUANDO E' SALITO IN CARICA BERLUSCONI IN QUARANTANNI CHE SONO QUI MAI

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog