Cerca

L'eurodeputata del Pdl vota con la figlia di 3 mesi al collo

L'immagine insolita al Parlamento europeo dove Licia Ronzulli è stata eletta nel 2009

23
L'eurodeputata del Pdl vota con la figlia di 3 mesi al collo
Era finita nello scandalo dei festini di Villa Certosa. Lei, assieme ad altre parlamentari del Pdl, avrebbe organizzato per il premier i ritrovi con quelle ragazze che poi, l'ex moglie Veronica Lario, gli ha rinfacciato e tuttora gli rinfaccia in sede di divorzio.
Oggi Licia Ronzulli, eurodeputata del Pdl eletta nel turno del 2009, come dimostra la foto, è un'altra donna. Con un'altra vita. Mamma da pochi mesi, la giovane politica (è del 1975) è stata vista e immortalata all'europarlamento mentre vota con in braccio la sua piccolina, Vittoria, nata il 10 giugno. La Ronzulli, assieme al ministro della Salute Fazio, sta spingendo perché l'Unione europea approvi una direttiva che permetterà di curarsi indifferentemente in ogni paese europeo, a prescindere dalla nazionalità.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvaro il romanista

    25 Settembre 2010 - 05:05

    Grazie "cave canem" per le belle parole poiche' veramente ne avevo bisogno, chiaramente, non per soddisfare il mio ego ma per tornare a pensare che ci sia qualcuno che la pensa come me ovvero che la famiglia conti ancora qualcosa e la mamma sia un punto di riferimento per tutti. Papa' e' importante ma "mamma e' mamma". Ciao Alvaro.

    Report

    Rispondi

  • cave canem

    24 Settembre 2010 - 11:11

    caro Alvaro, ci hai donato una perla, il detto che enunciava tuo zio è la sintesi più appropriata riguardo quello che gli alchimisti chiamavano" lavoro di Donna". Dovere, passione, amore , in quella foto quella giovane Donna li incarna perfettamente, hai ragione quella creatura non tremerà . Grazie

    Report

    Rispondi

  • alvaro il romanista

    24 Settembre 2010 - 07:07

    Mio zio Armando, comunista "duro e puro" degli anni sessanta era solito dire:" CHI HA MAMMA NON TREMA" frase che io ritengo meravigliosa detta da qualsiasi essere umano, di destra, di sinistra, bianco, nero e via continuando. Leggendo pero' oggi, qualche post sulla Ronzulli, mi sono cadute le braccia per terra e comincio a pensare che, nonostante mio zio Armando, a sinistra veramente alberghi solo la propensione alla distruzione di qualsiasi cosa sia pensata, detta o fatta dagli altri che non la pensano come loro. Una foto bellissima, un comportamento da elogiare, un" nostro" personaggio politico e per nostro intendo "italiano",forse, diverso dal solito e si cerca lo stesso di demolirlo, di andare a cercare il pelo nell'uovo, di vedere dietro certi comportamenti sempre un fine distorto. No cari sinistri, cosi' questo paese non crescera' mai. Alvaro. P.S. Il bambino/a della Ronzulli non tremera' mai.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media